La Serie B giudica la corsa play-off / 1

La Serie B giudica la corsa play-off / 1

di Edoardo Blandino – La volata playoff è quasi giunta al termine e il lungo campionato è pronto a dare gli ultimi verdetti in ottica promozione. Il Siena e l’Atalanta hanno già festeggiato, ora tocca ad una terza squadra tra Novara, Varese, Reggina, Torino, Padova, Livorno ed Empoli. Al momento le uniche certe di disputare i playoff sono le due matricole, mentre i calabresi hanno più di un piede…

Commenta per primo!

di Edoardo Blandino – La volata playoff è quasi giunta al termine e il lungo campionato è pronto a dare gli ultimi verdetti in ottica promozione. Il Siena e l’Atalanta hanno già festeggiato, ora tocca ad una terza squadra tra Novara, Varese, Reggina, Torino, Padova, Livorno ed Empoli. Al momento le uniche certe di disputare i playoff sono le due matricole, mentre i calabresi hanno più di un piede dentro gli spareggi. Rimane quindi un ultimo posto da assegnare. Abbiamo voluto raccogliere i pareri degli addetti ai lavori e abbiamo chiesto a dirigenti o allenatori quale potrebbe essere l’esito di questo campionato. A tutti abbiamo rivolto le stesse tre domande:

A. Quale squadra vede favorita dal calendario in queste due ultime partite?
B. Oltre a Novara e Varese e Reggina, quale andrà ai playoff?
C. Negli spareggi, chi vede favorito per la Serie A?

Ecco le risposte:

  Salvatore Gualtieri, Presidente del Crotone
  A. Forse potrebbe essere il Livorno, ma io penso che alla fine il Torino farà due ottime partite .
  B. Proprio in virtù di queste gare credo che sarà il Torino ad accedere all’ultimo posto valido per i playoff.
  Penso che il Torino abbia un bell’organico e soprattutto ritengo che abbia una grande allenatore.
  C. Però non vedo il Torino favorito nella lotta alla Serie A. Credo che alla fine la spunterà il Novara.

  Aladino Valoti, Direttore Sportivo dell’Albinoleffe
  A. È difficile da dire, perché sono tutti scontri diretti. Non credo che ci sia una squadra particolarmente favorita
  dal calendario.
  B. Io credo che il Torino parta favorito soprattutto perché ha un punto in più. Certo, ci sono gli scontri diretti,
  ma un punto di vantaggio è una buona partenza.
  C. Leggendo oggi la classifica e vedendo l’andamento penso che favorite siano le squadre un po’ più blasonate.
  Credo che la spunterà una tra Toro e Reggina, anche se altre due giocano per il terzo posto che diventa
  fondamentale in ottica promozione. Inoltre hanno grande entusiasmo. Se devo sbilanciarmi penso che ci sarà da temere il blasone delle due. Possono avere qualcosa in più sotto l’aspetto del pubblico e fattore campo.

  Armando Ortoli, Direttore Sportivo del Frosinone
  A. Tutte le squadre hanno scontri diretti. Non saprei, credo che il calendario si equivalga abbastanza. Forse, se
  devo fare un nome, penso al Livorno che affronterà prima il Padova e poi giocherà contro di noi.
  B. In questo momento dico Toro più che altro perché ha un punto in più degli avversari. Un punto in più con
  due sole gare da giocare è un bel vantaggio.
  C. Bisogna vedere quale sarà la quarta semifinalista. Se sarà il Toro, penso che possa farcela perchè come
  organico è la squadra meglio attrezzata. Novara e Varese hanno una consolidata intelaiatura di gioco, ma il
  Toro ha una squadra superiore. Se l’ultimo posto non dovesse prenderlo il Toro, allora credo che la posizione di classifica sarà determinante.

  Nereo Bonato, Direttore Generale del Sassuolo
  A. È difficile da dire. La Reggina penso sia praticamente già dentro, mentre io penso che o Torino o Padova
  alla fine si giocheranno questo posto. Il Toro, forse, ha il vantaggio di giocare in casa.
  B. Sarà un bel match. Come dicevo se la giocano loro due. Il Padova sta bene e in più sono liberi di testa,
  mentre per il Toro si tratta di tagliare un traguardo minimo. Ci sono diverse pressioni. Credo che la
  tifoseria giocherà un ruolo importante e possa aiutare i granata.
  C. Anche qui è difficile da dire. Novara e Varese hanno fatto bene durante tutto l’anno. Il ritorno in casa è
  una chance grossa per loro perché fra le mura amiche giocano bene e in più hanno anche il vantaggio di due risultati su tre disponibili. Però sia Toro che Reggina possono sovvertire il pronostico e penso che il Toro abbia tutte le carte in regola per farcela.

  Cristiano Bergodi, allenatore del Modena
  A. Il Torino ha una partita difficile con l’Empoli il venerdì, ma il giorno dopo c’è un altro scontro diretto tra
  Padova e Livorno quindi sono tutte lì. Non credo che ce ne sia una favorita dal calendario.
  B. Tutto è possibile. Io comunque ritengo che il Toro per blasone ed organico alla fine sarà la squadra che
  riuscirà ad entrare nei playoff. Il Padova sta bene ed è una po’ la sorpresa, però io concedo ancora un po’
  di vantaggio al Toro.
  C. Se il Toro arriva ai playoff è senza dubbio una mina vagante. Le altre tre sono un po’ delle sorprese: Varese e Novara sono due matricole, mentre la Reggina ha quasi rifondato tutto con un progetto di due o tre anni e probabilmente neanche loro sia aspettavano di arrivare lì a questo punto. Io direi che è tutto aperto anche perché le squadre che sono davanti al Toro hanno il vantaggio della classifica e abbiamo visto che non poco.

  Fabrizio Castori, allenatore Ascoli
  A. Il calendario ad oggi direbbe Torino secondo me. Non credo che alla fine il Livorno ce la possa fare. Il
  Padova è una brutta bestia è quello che può impensierire maggiormente.
  B. Io credo che alla fine ci si giocherà tutto quanto tra Torino e Padova all’ultima giornata. Oggi il Padova
  è un brutto cliente: giocano bene, giocano veloci, corrono tanto, sono giovani e hanno entusiasmo. In
  certe partite non conta solo l’esperienza, ma anche le motivazioni e la testa con cui ci si arriva. Se il Toro
  vince contro l’Empoli ha una grossa chance.
C. È difficile da dire che possa farcela oggi. Le cose possono cambiare da un giorno all’altro nel giro di poco. Il Varese è molto costante, il Toro si è ripreso, ma se dovesse arrivarci il Padova sarebbe un brutto cliente perché stanno bene. Le cose possono cambiare nel giro di una settimana. Ad oggi non è possibile stabilirlo, bisogna aspettare la fine del campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy