Livorno, un altro esame per la Samp

Livorno, un altro esame per la Samp

di Davide Agazzi – Dopo la scoppiettante prima giornata di campionato, le squadre cadette sono già pronte per tornare nei propri stadi. Subito un turno infrasettimanale, che regalerà ancora gol ed emozioni. Questa sera, alle ore 20.45, occhi puntati sul big match Livorno-Sampdoria e sull’interessante Padova-Reggina. Saranno due i posticipi di questa giornata. Domani sera, in campo, alle 20.45, la sfida tra le neopromosse…

di Davide Agazzi – Dopo la scoppiettante prima giornata di campionato, le squadre cadette sono già pronte per tornare nei propri stadi. Subito un turno infrasettimanale, che regalerà ancora gol ed emozioni. Questa sera, alle ore 20.45, occhi puntati sul big match Livorno-Sampdoria e sull’interessante Padova-Reggina. Saranno due i posticipi di questa giornata. Domani sera, in campo, alle 20.45, la sfida tra le neopromosse Juve Stabia-Verona e la gara del Torino contro il Cittadella.

Albinoleffe-Grosseto: i lombardi, dopo la sconfitta con il Cittadella, sono sembrati poca cosa. La squadra celeste, senza Emiliano Mondonico, rischia di aver perso quell’entusiasmo unico,  capace di regalare un’insperata salvezza nella scorsa stagione. Dall’altra parte, il Grosseto di Ugolotti ha cominciato con il piede giusto, senza faticare troppo con il Gubbio. Nella scorsa stagione, non ci furono nè vinti, nè vincitori, solamente due pareggi.

Gubbio-Ascoli: Gli impegni della Nazionale Under 20 privano le due squadre dei gioiellini Benedetti e Beretta. Senza di loro, Pecchia punta sul recupero di Raggio Garibaldi e di Sandreani. L’Ascoli, dopo la buona prova con il Toro riproporranno lo stesso 11, senza Papa Waigo, ancora acciaccato e con il dubbio Andelkovic. Davanti, spazio a Sbaffo e Romeo.

Livorno-Sampdoria: tanta attesa in Toscana, per una partita che profuma di Serie A. I labronici, dopo l’inizio vincente, ma non promettente, si affidano ancora a Dionisi. Novellino, in attacco è a corto di alternative, viste le precarie condizioni di Paulinho. La Samp, reduce dall’avvincente pareggio interno, vuole ottenere i primi tre punti di questa Serie B. Senza Pozzi, squalificato, Atzori punterà su Maccarone, sperando che la sua vena realizzativa non si fermi sulle traverse. In porta, fuori l’argentino Romero per squalifica, spazio a Da Costa.

Modena-Bari: deluse dall’avvio del campionato, entrambe le squadre cercano il pronto riscatto. Gli emiliani, scottati dalla brutta sconfitta del “Granillo”, si affideranno ancora a Di Gennaro, unica nota positiva di questo inizio stagione. Al suo fianco, possibile esordio per l’ex granata Bernacci. Il Bari di Torrente, dopo esser passato inosservato durante la prima giornata, vuole lasciare il segno su questo campionato. Sicuro l’esordio dei nuovi arrivati De Falco e De Paula, con il primo pronto a contendersi una maglia da titolare.

Nocerina-Brescia: agli estremi della classifica dopo un solo turno di campionato, le due squadre promettono battaglia. La Nocerina, apparsa in evidente difficoltà nell’esordio con il Sassuolo, si affida al supporto del pubblico di casa. In Campania arriva un Brescia rimaneggiato dalle convocazioni in Nazionale (assenti Daprelà e Cordova) e dalle voci di mercato (assente Caracciolo), ma deciso nel fare risultato.

Padova-Reggina: altra partita calda di questo martedì di fine agosto, vede due tra le migliori compagini del campionato. La prima, il Padova, perchè  è ormai una realtà affermata del calcio cadetto, grazie anche ad un ottimo calciomercato. La seconda, senza grandi acquisti, un po’ per storia e tradizione ha esordito nel migliore dei modi.

Pescara-Empoli: in Abruzzo sono tutti pronti ad accogliere l’esordio di Zeman. La prima vittoria stagionale, se pur con il modesto Verona, ha entusiasmato gli animi dei tifosi, che pendono dalle labbra del boemo. L’avversario di turno è di quelli tosti, l’Empoli del figlio prodigo Ciccio Tavano. I toscani sono però in emergenza, visto l’alto numero di giovani in rosa e le rispettive convocazioni in Nazionale. Assenti, tra gli altri, Dumitru e Mchelidze.

Varese-Crotone: i lombardi non sono più la squadra dell’anno scorso, ma non per questo vogliono arrendersi prima del previsto. Menichini arriva a Varese senza il portiere titolare Belec, convocato in Nazionale e sostiuito da Bindi, e col dubbio Loviso a centrocampo. La squadra di Carbone ospita i calabresi senza Neto Pereira, preferendogli il giovane De Luca.

Vicenza-Sassuolo: partite in maniera totalmente opposta, Vicenza e Sassuolo giocano per obiettivi diversi. I neroverdi di Pea, dopo aver presentato il difensore Marzoratti, devono confermare quanto di buono fatto vedere e non bruciarsi prima del previsto, mentre Baldini deve trovare in fretta la quadratura del cerchio biancorosso.

Juve Stabia-Verona (domani, ore 20:45): l’interessante sfida delle neopromosse, vedrà in campo due squadre in cerca del pronto riscatto. Sconfitta meritatamente dall’Empoli la prima, sfortunata la seconda, che, contro il Pescara s’è complicata la vita da sola. Mandorlini rimane in attesa di Bjelanovic, che dovrebbe sbarcare in Veneto nelle prossime ore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy