Milan, tra infortuni e nazionali attacco e difesa in bilico

Milan, tra infortuni e nazionali attacco e difesa in bilico

Un occhio all’avversaria / Con Balotelli che non sta benissimo e Bacca che tornerà ad allenarsi giovedì, Mihajlovic dovrà fare attenzione

2 commenti
Mihajlovic, bonaventura

La pausa delle nazionali porta tempo di riflessioni e analisi anche in casa rossonera: certo i risultati fin qui non sono quelli attesi e il ko di Napoli, con l’aggravante del pesante 0-4, getta un alone inquietante attorno al lavoro della società, apprezzato in estate ma incapace, finora, di dare i frutti sperati. 9 punti in 7 partite sono pochi, per una squadra che sul mercato ha investito somme decisamente considerevoli.

AC Milan v SSC Napoli - Serie A
Luiz Adriano, possibile protagonista della sfida di sabato prossimo, osserva Insigne festeggiare in Milan-Napoli 0-4

Se la sosta, da questo punto di vista, può permettere di raccogliere idee e forze, e anche vero che la diaspora di giocatori in giro per il mondo crea qualche apprensione a Mihajlovic e staff, in particolare per quanto riguarda i colombiani: Bacca e Zapata, infatti, torneranno, al più presto, a disposizione del tecnico serbo soltanto giovedì dopo la sfida che li opporrà all’Uruguay (partita durante la quale il granata Gaston Silva cercherà, peraltro,  di trovare spazio nella Celeste). Il centravanti, cui il Milan raramente ha rinunciato, trova la concorrenza di Luiz Adriano e di un Balotelli che, dopo essere rimasto a casa domenica scorsa a causa di un affaticamento muscolare, dovrebbe tornare tra gli arruolabili, anche se non al meglio. Glik e difesa dovranno stare attenti: là davanti – con l’aggiunta negli ultimi giorni di Boateng – la qualità non manca e le giocate individuali possono sopperire al gioco non brillante espresso in queste prime settimane.

CAMPIONATO SERIE A TIM 2013/14 3° GIORNATA TORINO FC VS MILAN
Glik e Balotelli nella penultima sfida all’Olimpico, terminata 2-2 fra le polemiche

Zapata, invece, potrebbe essere sostituito da un Mexes che, nell’amichevole vinta 3-0 contro il Monza, è apparso non in condizione, ma che certo non vuole perdere l’occasione di presentarsi da titolare nella sfida contro il Torino. Il compito però è tutt’altro che facile, visto che il francese non ha ancora calcato il campo in questa stagione: il tempo per recuperare c’è, ma è certo che per una squadra che ha già subito 13 gol i dubbi difensivi non sono un bel segnale.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 anni fa

    Il Milan di questa stagione sembra una squadra destinata a segnare tanti gol ma a subirne altrettanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Beppe - 2 anni fa

    anche il carpi prima del Toro aveva subito una valanga di gol , eppure siamo riusciti a farne uno solo , per di più su rigore ……

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy