Parigini: “golazo” e rosso. Con Alfred Gomis non si passa

Parigini: “golazo” e rosso. Con Alfred Gomis non si passa

Italia Granata / Per il talento classe 1996, gioia eccessiva dopo il quarto goal stagionale. Gyasi sorride: quarta rete per la Carrarese

Torna Italia Granata, come ogni lunedì mattina: i protagonisti, come spesso accade, sono Parigini e Alfred Gomis, i due ragazzi che più possono ambire a una chance in Prima Squadra col Torino. Il talento di Moncalieri segna la quarta rete in cinque partite, ma la gioia è rovinata dall’espulsione per essersi tolto la maglia. La porta del Cesena dorme sonni tranquilli: il portiere classe 1993 chiude la saracinesca e poi la squadra di Drago dilaga. Sorride anche Emmanuel Gyasi, che segna la sua quarta rete in Lega Pro con la Carrarese; ancora ai box Rosso e Morra, che devono recuperare dai rispettivini infortuni.

Manca all’appello Mattia Aramu (Livorno), ancora convalescente dopo l’operazione al menisco.

SERIE A

LYS GOMIS (Frosinone) – Ancora fuori il portiere senegalese in Frosinone-Milan: non un solo minuto giocato da agosto ad oggi. Fortunatamente arriva il mercato di gennaio, e ora si cercherà un’altra sistemazione.

SERIE B

PARIGINI (Perugia) – Ancora protagonista Vittorio Parigini nel Perugia. Il tecnico Bisoli lo rilancia titolare (dopo la squalifica) nella gara interna contro il Livorno, giocata venerdì sera. L’attaccante classe 1996 fa capire subito di essere in forma al 12’, quando converge da sinistra verso il centro e calcia in porta allertando il portiere livornese Ricci. Al 23’ un coast-to-coast di quaranta metri, che vede Parigini seminare avversari e arrivare in area, venendo fermato con le maniere forti da un difensore toscano. Nel secondo tempo, arriva il quarto goal nelle ultime cinque partite; Parigini si impossessa del pallone a sinistra, rientra sul destro e piazza un tiro rasoterra sul secondo palo che supera il portiere e vale il 3-1 per gli umbri. Un’ennesima gioia che viene però festeggiata in maniera imprudente. Vittorio, già ammonito in precedenza, si toglie la maglia per la troppa foga e rimedia un’espulsione che però non pregiudica le cose per la sua squadra; il Perugia, infatti, vince per 4-1 e si rilancia verso la zona play-off. E Parigini è sempre protagonista. (VOTO: 7)

Parigini Instagram

BARRECA (Cagliari) – Il Cagliari approfitta del pari del Crotone vincendo 2-1 contro il Bari e salendo a un punto dal primo posto. Antonio Barreca, dopo un buon impiego nelle ultimissime partite, torna in panchina per novanta minuti; come terzino sinistro, Rastelli non sceglie né lui né Murru, ma Balzano.

ROSSO (Brescia) – Il Brescia pareggia 1-1, in casa contro lo Spezia. Simone Rosso resta fuori dalla partita, a causa di un acciacco che lo tiene fuori dalle convocazioni. Periodo non felice per l’attaccante esterno di proprietà del Torino: tra problemi fisici e scelte tecniche, ha giocato solo 45’ dal 31 ottobre a oggi, dopo un buon impiego nei primi due mesi di campionato.

ALFRED GOMIS (Cesena) – Il Cesena stravince 4-0 in casa contro la Ternana, ma è un risultato che matura in queste dimensioni solo nell’ultimo quarto d’ora. Prima, il vantaggio di misura firmato Rosseti ha retto solo per merito di Alfred Gomis, strepitoso nel primo tempo: tre paratissime salva-risultato su Avenatti al 17’ e al 23’ e su Falletti al 40’. Il Cesena vince dilagando nel finale, ma deve ringraziare un Gomis i cui guanti sono sempre formato XL (VOTO: 7.5)

CHIOSA (Avellino) – Vince l’Avellino a Como (0-1), e Marco Chiosa ormai è un caposaldo della difesa di Tesser. Altri novanta minuti di sostanza per il centrale mancino, che annulla bene l’attaccane comasco Ganz. Per la cadetteria, ormai Chiosa è una garanzia. (VOTO: 6.5)

LEGA PRO

PARODI (Ancona) – Stavolta parte dalla panchina Luca Parodi, il jolly del tecnico Cornacchini; ma entra al 26’ della ripresa e partecipa attivamente alla reazione del suo Ancona, che pareggia al 34’ con Casiraghi e porta a casa un buon 2-2 da Rimini (VOTO: 6).

PROIA (Pistoiese) – Esordio in Lega Pro per Federico Proia: il centrocampista classe 1996 – che aveva già giocato, però, il 4 novembre in Coppa Italia – entra nei minuti finali di Pistoiese-Savona (gara che termina 1-0 per i toscani). Ora occorrerà valutare se si potrà avere maggiore spazio o approfittare del mercato di gennaio per cercare un’altra squadra (VOTO: NG)

GRAZIANO (Renate), THIAO (Cuneo) – Il Renate ottiene una vittoria importante (1-0 sul Cuneo) che consente ai lombardi, che ora vedono al timone il tecnico Colella, di respirare un po’. C’è Giovanni Graziano, che entra dalla panchina al 16’ della ripresa e gioca una buona partita, contribuendo alla vittoria dei suoi (VOTO: 6). Nel Cuneo, invece, non compare né in campo né in panchina Ousseynou Thiao. Di lui parliamo a parte.

Graziano, Renate, Italia Granata

DIOP, SUCIU (Lecce), BONIFAZI (Benevento) – Vince il Lecce al “Via del Mare”: 2-1 al Benevento. Diop e Suciu, però, restano in panchina per tutta la partita. Così come Kevin Bonifazi tra i campani di Auteri: anche il difensore pensa a un trasferimento nella campagna di gennaio.

MORRA, FISSORE (Fidelis Andria) – I biancazzurri di D’Angelo perdono 1-0 in casa del Cosenza: in Calabria non c’è gloria per Fissore, che colleziona un’altra panchina. Fuori dei convocati, invece, Claudio Morra, fermo ai box per infortunio. L’attaccante classe 1995 cercherà di rimettersi a punto nella sosta natalizia, per tornare più forte alla ripresa del campionato.

LESCANO (Melfi) – Resta in panchina per novanta minuti Facundo Lescano, nella gara che il Melfi vince ad Agrigento contro l’Akragas (1-3). La punta argentina deve ancora trovare il suo primo goal stagionale.

GYASI (Carrarese) – Continua a sorridere Gyasi nella Carrarese: nonostante i problemi societari, i toscani di Remondina continuano a fare risultati e l’attaccante ghanese gioca sempre titolare. Il derby sentitissimo in casa del Prato termina 2-4 per gli apuani: vittoria importante, portata da una tripletta di Dettori e dal sigillo di Gyasi, il quarto in campionato: il ghanese infila la seconda rete dei suoi con una deviazione in mischia. Esce al 46’ della ripresa tra gli applausi dei suoi (VOTO: 6.5)

SERIE D

Nell’ultimo turno di Serie D, tra i giovani ancora legati al Torino giocano titolari il portiere Bambino (1996, Chieri: perso 2-0 contro la Caronnese), l’esterno Orofino (1997, Pro Settimo Eureka: 1-1 a Castellazzo), il portiere Cizza (1997, OltrepoVoghera: 0-0 col Sestri Levante), il difensore Dalmasso (1996, Pinerolo: 3-2 con l’Acqui); il difensore Cochis (1996, Monza: perso 0-2 col Seregno).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy