Parigini segna e condanna il Cittadella di Scaglia e Barreca: è Lega Pro

Parigini segna e condanna il Cittadella di Scaglia e Barreca: è Lega Pro

Italia Granata / Nell’ultima giornata della Serie B segna il Talento di Moncalieri: avrebbe meritato più spazio. Gomis, ultima dai due volti

Si chiude la Regular Season della Serie B. C’è un epilogo amaro per Barreca e Scaglia, perché il Cittadella retrocede in Lega Pro dopo sette anni, perdendo in casa 0-2 col Perugia, con la seconda rete firmata da quel Vittorio Parigini che ora sgomita per poter trovare spazio nei play-off. Si conclude la stagione di Lys Gomis e Aramu: il portiere regala una mezza papera ma compie anche dei buoni interventi contro la Pro Vercelli, mentre per il fantasista c’è solo una tribuna. Suciu riesce a salvarsi col suo Crotone. Nei play-off promozione saranno impegnati il Perugia di Parigini, l’Avellino di Alfred Gomis e Chiosa e lo Spezia di Stevanovic.

SERIE B

PARIGINI (Perugia), BARRECA, SCAGLIA (Cittadella) – Dopo sette anni il Cittadella retrocede in Lega Pro. I veneti perdono in casa 0-2 col Perugia e chiudono al terzultimo posto un’annata difficile in cui la squadra ha sempre fatto fatica: a Foscarini, che in sala stampa ha annunciato l’addio, non è riuscito l’ennesimo miracolo. Ad infliggere a Barreca e Scaglia la prima grande amarezza della loro carriera è anche Vittorio Parigini, titolare fra gli umbri; Camplone ha optato per un po’ di turnover vista l’anticipata qualificazione ai play-off promozione.  Il talento di Moncalieri è andato a segno  a due minuti dal novantesimo concludendo al meglio un contropiede dei suoi. Avrebbe potuto segnare anche in precedenza, ma un’occasione è stata sciupata per aver calciato troppo centrale. Tra regular season e Coppa Italia, l’attaccante classe 1996 ha sin qui portato a casa un bottino di 32 presenze e 5 reti: assolutamente niente male, ma nel girone di ritorno, per scelte di Camplone alquanto discutibili, ha usufruito di un minutaggio limitato (Voto: 7). Tra i veneti, è entrato al 27′ della ripresa Antonio Barreca, che nelle ultime partite non è stato fra i titolari di Foscarini, evidentemente perché arrivato stanco nel finale di campionato dopo aver disputato tutta una stagione come perno della formazione veneta. Viene inserito per cercare maggior spinta sulla sinistra, ma l’ex Frecciarossa della Primavera del Toro non riesce a incidere, partecipando così al tracollo dei granata veneti (Voto: ng). Ancora assente invece Pippo Scaglia, che ha terminato la sua stagione in anticipo di qualche settimana per un problema muscolare.

Ecco la rete di Parigini all’Euganeo (minuto 1.15)

 

STEVANOVIC (Spezia) – Tanto turnover anche per Bjelica: il mister spezzino, già certo di partecipare ai play-off, ha tenuto a riposo mezza squadra nell’ultima gara casalinga contro il Bari, vinta per 1-0 (ma i liguri restano quarti per il successo del Vicenza a Frosinone). Titolare quindi Alen Stevanovic, come esterno sinistro del 4-2-3-1. E’ solo la prima volta in sei mesi allo Spezia, un lasso di tempo in cui il serbo non è riuscito a imporsi. Contro i pugliesi di Nicola non gioca male e va anche vicino al gol, ma il terzino barese Sabelli salva tutto (Voto: 6)

SUCIU (Crotone) – Si salva il Crotone di Drago, grazie al punto conquistato in casa contro l’Entella. I pitagorici avevano due risultati su tre per mandare i liguri ai play-out contro il Modena e portare a casa la garanzia di giocare anche la prossima stagione in Serie B, e sono riusciti nell’intento con uno striminzito 0-0. Panchina a sorpresa per Sergiu Suciu, che ultimamente era stato sempre titolare. Il centrocampista romeno conclude la stagione con 30 presenze e zero reti.

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Il Brescia, già retrocesso in Lega Pro, nell’ultima giornata saluta la Serie B vincendo in casa contro un Avellino già con la testa ai Play-Off (3-2). Nemmeno convocato l’acciaccato Alfred Gomis; nell’ultima partita della regular season, Rastelli ha dato spazio al terzo portiere Bavena. A riposo anche Marco Chiosa: non ha seguito la squadra al “Rigamonti” per l’infortunio che lo sta tenendo fuori dal campo da un paio di settimane. Cercherà un difficile recupero lampo per aiutare la squadra nei play-off. Da segnalare, poi, un gran gol in rovesciata per Gianmario Comi, attaccante dei biancoverdi figlio dell’attuale DG granata Antonio, sul cui cartellino il Torino non ha più alcun diritto.

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Trapani e Pro Vercelli si sfidano al “Provinciale”: la gara finisce 2-1 per i siciliani di Cosmi, ma i risultati degli altri campo tengono in salvo i piemontesi, che possono brindare ad un altro anno in Serie B, che gli permetterà di sfidare i rivali del Novara. Titolare, come sempre, Lys Gomis, che chiude la sua stagione con una partita dai due volti. Il gol della Pro Vercelli, siglato da Beretta, è sulla sua coscienza; un calo di concentrazione di quelli che lui sa di dover evitare. Prima e dopo, però, un paio di ottimi interventi, al 38′ su Luppi e a poco dal termine su Belloni . Il portiere senegalese conclude così la sua prima, vera stagione nel professionismo: nonostante qualche calo mentale da limare, si è dimostrato senza dubbio uno tra i migliori portiere della cadetteria. Il Torino dovrà ponderare bene il suo futuro (Voto: 5.5). Solo tribuna, invece per Mattia Aramu, che chiude così la sua prima stagione tra i professionisti. Per lui, in Sicilia, 24 presenze e 2 reti.

Ecco gli highlights del match del “Provinciale” (il gol subito da Lys Gomis è al minuto 2.40)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy