Parma, ecco la parola fine: gli emiliani ripartiranno dalla Serie D

Parma, ecco la parola fine: gli emiliani ripartiranno dalla Serie D

Alle 14 è scaduto il termine ultimo per la presentazione delle offerte. Via alla liquidazione

Adesso è ufficiale: il Parma Calcio saluta il calcio professionistico e dovrà ripartire dalla Serie D. Alle 14 è scaduto il termine ultimo per la presentazione delle offerte per l’acquisto dell’azienda sportiva; nessuno si è preso carica della cospicua situazione debitoria ( si parla di poco più di 22 milioni di Euro), pur ridotta sensibilmente dalla gestione dei curatori fallimentari Angelo Anedda e Alberto Guiotto. Dopo che anche le ultime cordate si sono ritirate, quindi, nessuno quindi si è presentato per acquistare la società, che ha vissuto un’ultima stagione davvero difficile, con la squadra che ha terminato il campionato all’ultimo posto.

E’ la parola fine su una vicenda che ha rappresentato una vera e propria sciagura per il calcio italiano; grandi responsabilità, ovviamente, alla sciagurata gestione Ghirardi.

Nella giornata di oggi, il giudice Pietro Rogato darà il via alla liquidazione. Tutti svincolati, di conseguenza, i giocatori militanti nell’ultima stagione, sia nelle Giovanili che nella Prima Squadra del Parma.

IL COMUNICATO

”I curatori fallimentari del Parma FC S.p.A., dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto, comunicano che alle ore 14.00 di oggi 22 giugno 2015 non è pervenuta alcuna offerta per l’acquisto dell’azienda sportiva. Nelle prossime ore i curatori si riuniranno con il Comitato dei Creditori e il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato per le necessarie determinazioni in merito alla procedura fallimentare e all’esercizio provvisorio dell’impresa”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy