Piovaccari ancora a segno

Piovaccari ancora a segno

di Davide Agazzi – Ultimo appuntamento per la Top 11 di questo campionato di Serie B. Poche sorprese nell’ultimo turno cadetto, dove l e buone prestazioni  salvezza delle ultime classificate spianano la strada ai propri giocatori. Da segnalare le doppiette di Piovaccari, che termina il campionato a quota 23 gol, e di Feczesin, che doma una mite Triestina.

Cano (Padova): purtroppo l’ultimo…

di Davide Agazzi – Ultimo appuntamento per la Top 11 di questo campionato di Serie B. Poche sorprese nell’ultimo turno cadetto, dove l e buone prestazioni  salvezza delle ultime classificate spianano la strada ai propri giocatori. Da segnalare le doppiette di Piovaccari, che termina il campionato a quota 23 gol, e di Feczesin, che doma una mite Triestina.

Cano (Padova): purtroppo l’ultimo giocatore che i tifosi del Toro vorrebbero vedere in questa Top 11. L’estremo difensore del Padova conferma il suo momento d’oro, rispondendo presente al tiro di De Feudis e ad alcuni pasticci della sua difesa.

Consolini (Sassuolo): il gol, proprio bello non è, ma vuol dire salvezza e questa è la cosa più importante. Il difensore di Mandelli si improvvisa trequartista e sfodera un destro potente, ma non irresistibile. Puggioni ci mette del suo ed il pareggio è cosa fatta.

Stovini (Empoli): nonostante non ci sia più nulla in palio è sempre bene fare buone figure. Il baluardo empolese comanda, anche nell’ultima giornata, l’intero reparto difensivo, incassando solo il gol di Abbruscato. Per l’esperto calciatore termina una stagione più che positiva.

Pieri (Livorno): nel giorno dei giovani e dei debutti, l’esperto terzino di Novellino tiene in auge la vecchia guardia. Il Frosinone è poca roba, ma il terzino fa sentire sempre la sua presenza.

Mazzarani (Modena): senza Pasquato, è l’altro giovane talento emiliano a strappare applausi. Dopo appena 2’ trafigge Fontana con un pallonetto preciso da fuori area, lasciando compagni e tifosi a bocca aperta. Nel secondo tempo, il centrocampista di Bergodi trova la personale doppietta che desta gli occhi di tanti addetti ai lavori.

Moretti (Ascoli): nell’incredibile stagione dell’Ascoli, il giovane centrocampista di Castori è una delle scoperte più liete. Un campionato costante, sempre su buoni livelli, incoronato da qualche gol, come l’ultimo messo a segno contro la Triestina.

Verratti (Pescara): è uno dei giovani più promettenti del campionato e sfrutta al meglio l’occasione che gli offre mister di Francesco. Cerca il gol, disperatamente, per tutta la partita per trovarlo in pieno recupero. Inutile ai fini del risultato, importantissima per questo giovane giocatore.

Montiel (Reggina): la squadra di Atzori perde, finisce sesta, ma il gol del suo centrocampista è un bolide pazzesco. La sua punizione si infila sotto l’incrocio dei pali, senza dare possibilità di replica a Pomini. Il calciatore reggino scalda i piedi in vista dei play-off, trovando il suo primo gol stagionale.

Piovaccari (Cittadella): l’attaccante di Foscarini chiude in bellezza. Dopo aver trascinato il Citta alla salvezza, lo aiuta anche nell’ultimo turno, scongiurando lo spauracchio dei play-out. Un gol su rigore, il none a favore, ed un altro da attaccante puro, dribblando il portiere e segnando a porta vuota.  Quasi certo il suo futuro lontano dal Veneto.

Feczesin (Ascoli): una doppietta, un’altra, per mettere la parole fine a questo tribolato campionato. Il giocatore, dopo l’esperienza a Brescia trova conferme nelle Marche alla corte di Astori, facendosi valere nell’area di rigore avversaria.

Giacomelli (Pescara): segna solo un gol, ma è troppo bello per essere rinchiuso nel dimenticatoio. Prima ci prova col destro, ma dopo la prima respinta prova il sinistro. Il suo tiro dal limite dell’area disegna una parabola imprendibile per il portiere avversario, che finisce sotto la traversa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy