Serie A, il Torino matematicamente fuori dall’Europa League. Il Palermo retrocede

Serie A, il Torino matematicamente fuori dall’Europa League. Il Palermo retrocede

Campionato / Perdono Inter e Milan, pareggia la Fiorentina: i rimpianti del Torino non fanno che crescere. La Lazio è matematicamente in Europa

2 commenti

Continuano a crescere esponenzialmente i rimpianti ed i rammarichi del Torino in ottica Europa League per quanto riguarda questa stagione: si è da pochi minuti concluso il posticipo di questa 35° giornata ed i risultati maturati nel fine settimana non fanno che confermare come i granata avrebbero tranquillamente potuto essere lì, in corsa per un piazzamento europeo. Le tre compagini che precedono i ragazzi di Mihajlovic e che sono in competizione per la sesta piazza, addirittura, sembrano impegnate in una sorta di gara per evitare la qualificazione: pareggia in extremis la Fiorentina sul campo del Sassuolo, non riuscendo così ad approfittare delle clamorose sconfitte di Inter (1-0 a Marassi contro il Genoa) e Milan (1-4 casalingo con la Roma). La sesta posizione dista nove punti dai granata (a quota 50), saldamente noni dopo il pareggio nel derby e con un punto guadagnato sulla Sampdoria che crolla clamorosamente in casa della Lazio: 7-3.

Con questa straordinaria vittoria i ragazzi di Inzaghi fortificano la propria quarta posizione e raggiungono la matematica certezza della qualificazione all’Europa League – pur continuando a covare sogni di Champions : sogni però forse troppo lontani, perchè la Roma con la vittoria a San Siro si riprende il secondo posto a quota 78 punti – sette in meno della Juventus capolista ma otto in più dei biancocelesti – ed il Napoli, che ha battuto il Cagliari per 3-1 nel primo anticipo di giornata, ‘scivola’ in terza posizione con il punteggio di 77. L’Atalanta è sempre più quinta, nonostante il pareggio sul campo dell’Udinese, mentre arrivano risultati fondamentali in chiave salvezza: come detto il Genoa batte l’Inter a sorpresa e guadagna tre punti della massima importanza, mentre anche l’Empoli piazza un colpo importante superando per 3-1 il Bologna tra le mura amiche. Il Crotone continua a sperare in passi falsi avversari ed a collezionare risultati utili, e vince di misura anche sul terreno del Pescara sempre più ultimo. Il Palermo, infine, retrocede: non basta il pareggio sul campo del Chievo ai rosanero, che salutano nuovamente la Serie A a tre stagioni dalla ritorno nel massimo campionato.

35° giornata Serie A

Classifica Serie A

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nick - 2 settimane fa

    non sarei cosi negativo per quest’anno. tanti giocatori sono stati valorizzati. la squadra é stata cmq rivoluzionata cominciando dall’allenatore e modulo di gioco. non possiamo dire che non ci siamo divertiti. certo, ci aspettavamo qualcosa in più, tipo 7-8 punti almeno ma già abbiamo fatto meglio dell’anno scorso. tra quelle che ci precedono solo l’Atalanta é stata la rivelazione, per le altre lo sapevamo. il prox anno non credo ci saranno scusanti per alzare nuovamente l’asticella e piazzarci tra le prime 6.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 2 settimane fa

    Beh non che si sperassimo/sperassero, purtroppo ci siamo arresi presti (Gennaio?) quando i rinforzi di cui cmq abbiamo ancora bisogno (mancano 3 partite alla fine del girone, un goal lo prendiamo col napoli e abbiamo SEMPRE SUBITO ALMENO UN GOAL!) non sono arrivati la gente ha mollato.
    miha ci ha messo praticamente un anno ad adattarsi al toro.
    E pace, ci sta, ripartiamo da questo derby e l’anno prossimo magari e’ quello buono, quello dove si entra in europa per merito.

    servira’ una campagna acquisti senza risparmietti da quattro soldi, ed eventualmente un mercato di riparazione migliore di quest’anno

    servira’ non svendere le gemme, ma allegerire di tutti questi giocatori da mezza bassa classifica che non servono alla causa

    forza toro e giochiamocela col napoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy