Serie A: tanti portieri stranieri, ma tra i pali si parla ancora italiano

Serie A: tanti portieri stranieri, ma tra i pali si parla ancora italiano

Approfondimento / Soltanto otto delle venti squadre partecipanti al nostro massimo campionato hanno numeri uno titolari esteri

Commenta per primo!

Il numero di portieri stranieri nel campionato italiano, e in particolare nella nostra serie A, non è un mistero, da alcuni anni è sempre più alto.

Mentre un tempo il mestiere di estremo difensore era considerato come qualcosa di rigorosamente made in Italy, oggi si preferisce tentare altre strade che conducono spesso e volentieri al mercato estero, dove si possono fare buoni affari con un ottimo rapporto qualità prezzo.

SI PUNTA ANCORA SUL MADE IN ITALY – Tuttavia, se si guardano i portieri titolari delle squadre del nostro massimo campionato si nota come, a dispetto del fascino esotico, si preferisca ancora puntare sull’Italia.
Sulle 20 squadre che parteciperanno al prossimo campionato di serie A infatti solo 8 avranno un portiere titolare straniero: si tratta del Napoli con Reina, del Carpi con Brkic, del Chievo con Bizzarri, del Milan con Diego Lopez, dell’Inter con Handanovic, dell’Empoli con Skorupski, del Verona con Rafael e dell’Udinese con Karnezis.
Ad essi si aggiunge la Roma, dove tra i pali potrebbe esserci un autentico ballottaggio tra Morgan De Sanctis e il nuovo arrivato, ovvero il polacco Sczesny.
Tutte le altre parlano italiano, tutte le altre affidano le loro sorti e le loro speranze a numeri uno rigorosamente tricolori.

LE PARTICOLARITA’ – Il Sassuolo, con Consigli, Pomini e Pegolo, il Palermo con Sorrentino e Colombi e la Sampdoria con Viviano, Puggioni, Falcone e Brignoli hanno rose di portieri completamente italiane, mentre solo il Napoli, con Reina, ritornato dal Bayern Monaco, Rafael e Andujar ha l’intero parterre di numeri uno straniero.

IL CASO DEL TORO – In parte, alle tre squadre elencate sopra e sostenitrici del made in Italy, potrebbe aggiungersi anche il Torino: Padelli e Castellazzi sono italiani al 100% ma anche l’uruguayano Ichazo è in possesso del doppio passaporto, motivo per cui potrebbe rientrare nella categoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy