Serie A, tra Champions e salvezza per lanciare la volata

Serie A, tra Champions e salvezza per lanciare la volata

Il weekend / Torna il calcio nel Belpaese, e si attendono scontri diretti dall’elevato peso specifico

Torna il calcio, cresce l’attesa: la famigerata 38a giornata si avvicina sempre di più, e le squadre iniziano a sgomitare per ottenere le posizioni migliori in vista delle volate per i rispettivi obiettivi. Ecco i match:

EMPOLI-PALERMO

Dopo la sconfitta all’esordio contro il Napoli, cerca la vittoria a Empoli Novellino con un Palermo allo sbando, dopo l’ennesimo cambio di allenatore e una situazione ambientale che si sta facendo sempre più fosca, vista la zona retrocessione un punto più in basso. A favore dei rosanero gioca il fatto che l’Empoli pare non avere più stimoli in vista di un finale di stagione tranquillo, che non dovrebbe regalare sorprese in chiave Serie B per i toscani, ma allo stesso tempo deludente, vista la grande prima parte di stagione per gli uomini di Giampaolo.

ROMA-INTER

All’andata era la spaurita Roma di Garcia contro la cinica Inter, ora i ruoli si sono invertiti: sotto Spalletti, i giallorossi hanno trovato otto vittorie consecutive, mentre l’Inter ha perso la proverbiale efficacia, scivolando a -5 dal terzo posto, occupato proprio da Totti e compagni. Una sconfitta all’Olimpico seppellirebbe, con ogni probabilità, le velleità di qualificazione in Champions degli uomini di Mancini. E manca Icardi.

ATALANTA-BOLOGNA

È la sfida tra un Bologna tranquillo e un’Atalanta sempre più in affanno ad aprire la domenica di Serie A: gli uomini di Reja inseguono senza successo i tre punti da 12 giornate, mentre dopo una poderosa risalita gli uomini di Donadoni possono guardare con tranquillità la classifica, senza tuttavia poter ambire a qualcosa di più che la salvezza.

FROSINONE-FIORENTINA

Impegno ostico per gli uomini di Stellone, che ospiteranno una Viola ancora in corsa per la Champions, fermata però in casa, la settimana scorsa, dal Verona. I ciociari, dalla loro, beffati al 90′ dal Carpi ora a un solo punto in classifica, continuano a essere vicinissimi alla zona salvezza, pur senza mai riuscire ad agguantarla del tutto. Un punto potrebbe già soddisfare i padroni di casa.

 SASSUOLO-UDINESE

US Sassuolo Calcio v Torino FC - Serie A

Il Sassuolo di Di Francesco crede ancora all’Europa, ma le condizioni da rispettare sono tante: primo, recuperare quattro punti sul Milan. Secondo, sperare che i rossoneri non vincano la Coppa Italia contro la Juventus, guadagnandosi automaticamente la qualificazione in Europa League. Il primo ostacolo da superare per i neroverdi sarà l’Udinese reduce dal benservito a Colantuono: al suo posto è subentrato De Canio. A +4 dalla zona rossa, in Fruili non si dormono ancora sonni tranquilli.

SAMPDORIA-CHIEVO

Dopo 7 punti nelle ultime 3 partite, si respira finalmente aria più tranquilla in casa Sampdoria, che ha sfruttato appieno gli scontri diretti con Frosinone e Verona, sigillando la quasi-tranquillità contro l’Empoli. Dall’altra parte il Chievo, ultimo club nella parte sinistra della classifica, si può godere il termine dell’ennesima stagione portata a termine senza troppi affanni. E dopo l’addio di gente come Paloschi in inverno, non era cosa scontata.

VERONA-CARPI

Ossigeno puro: questo è stato per gli emiliani il rigore di De Guzman che ha regalato alla squadra di Castori tre, fondamentali punti nello scontro diretto contro il Frosinone. Ora i biancorossi sono a -2 dal Palermo, ultimo baluardo della zona salva. Sull’altro fronte c’è un Verona che si vede costretto a credere ancora alla salvezza viste le 9 giornate che mancano, ma che, a -8 dagli isolani, sembra ormai aspettare la sentenza definitiva.

NAPOLI-GENOA

Scenderà in campo sapendo già il risultato della Juventus il Napoli di Sarri: non è stato un problema contro il Palermo, ma la pressione potrebbe farsi sentire in casa azzurra, quando ci sarà da ospitare, alle 18, il Genoa di Gasperini reduce dalla rimonta da 0-2 a 3-2 sul Torino. La stagione dei rossoblù sembra essere arrivata al suo esaurimento ufficioso, mentre gli azzurri continuano la loro lunghissima corsa, sperando anche nell’aiuto dei granata.

MILAN-LAZIO

Sarà la sfida tra rossoneri e biancocelesti a mettere la parola fine sulla 30a giornata di Serie A. Gli uomini di Mihajlovic, dopo la vittoria contro il Torino, sembrano avere esaurito temporaneamente la spinta propulsiva, avendo conquistato un punto tra Chievo e Sassuolo, con annessi dubbi sul futuro del tecnico serbo. Biglia e compagni, dalla loro, sono lontani dalla zona Europa (-7 dal Milan sesto , -13 dall’Inter quinta). Difficile puntare all’Europa l’anno prossimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy