Serie A, Verona retrocesso. Toro: l’ottavo posto è un miraggio

Serie A, Verona retrocesso. Toro: l’ottavo posto è un miraggio

Campionato / Verdetti in cima e in basso alla classifica. Granata a meno due dalla parte sinistra della graduatoria, scaligeri in Serie B dopo tre stagioni: l’ultima volta ci misero 11 anni a tornare nella massima serie

1 Commento
Serie A, Maxi Lopez, Torino-Sassuolo, Verona

Termina il lungo fine settimana calcistico, un week end che ha espresso i primi verdetti. La Juventus si aggiudica il quinto tricolore di fila, mentre in fondo alla classifica ecco che c’è la prima compagine a deporre le armi, abbandonando la categoria. Si tratta del Verona, squadra che ripartirà dalla Serie B (qui i dettagli sul paracadute economico): la sfida vinta contro il Milan è stata poi vanificata in serata dal successo del Carpi sull’Empoli: una sentenza di ultimo grado per i gialloblù, al termine di una stagione delittuosa. Gli scaligeri abbandonano la massima serie dopo tre stagioni e l’ultima volta che finirono in purgatorio, la penitenza durò 11 anni.

La Roma batte il Napoli di misura e ora il secondo posto è a soli due punti, mentre l’Inter – uscita vittoriosa dall’anticipo del sabato contro l’Udinese, prossimo avversario dei granata – resta virtualmente in corsa per un posto in Champions.

Verona

Di fatto segnata la corsa all’Europa League, con Milan e Sassuolo intente a giocarsi il sesto posto sino all’ultimo (va ricordato che i rossoneri potrebbero chiudere il discorso trionfando in Coppa Italia), mentre in fondo al gruppo, la lotta per non retrocedere resta più viva che mai. Carpi, Palermo e Frosinone, due di queste ci saluteranno al termine del campionato, partendo dal presupposto che l’Udinese – con i suoi 38 punti – saluterebbe la categoria solo a fronte di mero e proprio “dramma sportivo”.

E il Toro? Per i granata l’ottavo posto auspicato dal presidente Urbano Cairo è sempre più un miraggio: per centrare tale obiettivo, Glik e compagni dovrebbero totalizzare 7 punti sui nove a disposizione, sperando di fatto che le altre non ne portino a casa nemmeno uno (o quasi). La squadra di Ventura resta quindi esclusivamente in corsa per chiudere il campionato nella parte sinistra della classifica, la quale ora dista due punti.

RISULTATI DEL 35° TURNO

LA CLASSIFICA DEL 35° TURNO

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 1 anno fa

    La consolazione di quest’anno e’ non abbiamo fatto schifo quanto il Verona, non abbiamo venduto mezza squadra e cambiato 10 allenatori come il Palermo, non abbiamo una formazione completamente da serie B come il Frosinone…
    Ormai spero di finire davanti alla squadra di Ferrero, presidente che veramente non sopporto, uno di quelli che fa male al calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy