Serie A: da Zenga a Mandorlini, le panchine traballanti

Serie A: da Zenga a Mandorlini, le panchine traballanti

Dodicesima giornata / Intanto alla Roma il derby della capitale; il Sassuolo non si ferma più. Verona in crisi totale. La viola tiene il passo dell’Inter, Napoli di misura

Zenga in Torino-Sampdoria, Serie A

Hellas Verona penultimo in classifica, ancora zero vittorie conquistate; Sampdoria decima ma reduce dal k.o. interno contro la Fiorentina. Cosa accomuna queste due squadre, così lontane in classifica? La situazione dei tecnici. Sia Andrea Mandorlini che Walter Zenga, infatti, non stanno soddisfacendo le rispettive dirigenze a livello di risultati ed in base agli obiettivi posti ad inizio stagione: le due panchine sono dunque le più “calde” in questo momento, con i tecnici che potrebbero essere esonerati nei prossimi giorni; la situazione è da seguire. Oltre a queste particolari situazioni, la dodicesima giornata di questa Serie A si è conclusa e la lotta è più che mai aperta in tutte le zone della classifica: il blocco di testa, capitanato dall’accoppiata Inter-Fiorentina, non perde un colpo; molte squadre in pochi punti al centro: la classifica è corta e qualsiasi formazione ne può approfittare. Sfide e risultati importanti a fondo classifica, in ottica salvezza. Andiamo a vedere nel dettaglio.

LE ZONE NOBILI – La Fiorentina di Paulo Sousa continua nella sua stupefacente marcia e tiene il ritmo dell’Inter di Roberto Mancini: i nerazzurri vincono di misura in trasferta contro il Torino nell’anticipo delle 12,30 (0-1) ed i viola rispondono nel posticipo delle 20,45 portando a casa i tre punti da Marassi, sponda blucerchiata (0-2) Le due capoliste rimangono quindi invariate e proseguono appaiate a 27 punti in classifica. Seguono Roma e Napoli: i giallorossi si impongono nella stracittadina condannando la Lazio con un secco 2-0, mentre la squadra di Sarri continua a vincere ma questa volta senza goleade, al San paolo infatti l’Udinese di Colantuono si difende molto bene e serve una magia di Higuain per sbloccare il risultato e garantire altri tre punti.

Edin Dzeko alla Roma che sogna di conquistare la Serie A
Edin Dzeko ieri ha segnato il primo gol della Roma, nel derby

LOTTA A META’ CLASSIFICA – In coda a questo quartetto si trova il Sassuolo, una vera sorpresa di questo campionato: gli uomini di Di Francesco continuano a vincere e convincere, anche ieri è bastato un 1-0 firmato Sansone per sconfiggere il Carpi e portarsi a quota 22 punti; i verde nero sono una delle formazioni più in forma del campionato e continuano a dimostrarlo attraverso prestazioni e risultati. Il Milan non va oltre lo 0-0 interno contro l’Atalanta nell’anticipo di sabato sera, mentre la Juventus continua a risalire la classifica: la vittoria in rimonta ad Empoli lancia i bianconeri alla settima posizione in classifica.

US Citta di Palermo v Carpi FC - Serie A
Tre punti pesantissimi quelli conquistati dal Palermo contro il Chievo; a segno Gilardino

SFIDE SALVEZZA DELICATE – Nelle zone basse della classifica, dove è già in atto una feroce lotta salvezza, sono tre i risultati importanti: il Genoa strappa il pareggio in casa del Frosinone dopo essersi fatto rimontare il vantaggio iniziale; il Palermo di Iachini trova finalmente una vittoria firmata Gilardino che dà ai rosanero un po’ di respiro e per adesso salva la panchina del tecnico; mentre nel primo anticipo della dodicesima giornata, sabato alle 18,00 , il Bologna di Donadoni fa due su due ed espugna il Bentegodi veronese, lasciando un Hellas in crisi al penultimo posto in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy