Torino, le squadre di Mihajlovic: grintose, ma corrette

Torino, le squadre di Mihajlovic: grintose, ma corrette

Statistiche / I granata quest’anno sono la quarta squadra nella “classifica di sportività”.

2 commenti
Mihajlovic

Il Torino si è posizionato quarto nella particolare classifica delle squadre più sportive della Serie A. Sotto la guida di Ventura, rispetto alla stagione 2014-2015, c’è stato un discreto balzo in avanti, non a caso lo scorso anno il gruppo si era piazzato al dodicesimo posto. Quest’anno però è stata un’altra storia, poiché il Toro ha collezionato soltanto 92 cartellini gialli, due squalifiche per doppia ammonizione e un solo rosso. Numeri totalmente antitetici, ad esempio, alla cattivissima Atalanta, classificatasi all’ultimo posto con 85 gialli, 9 doppie ammonizioni e 5 rossi diretti.

Souness
Sinisa Mihajlovic, nuovo allenatore straniero del Torino

In vista della prossima stagione però, l’allenatore, e di conseguenza anche la tattica di gioco, cambieranno con l’arrivo di Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo, anche se in parte, quest’anno ha fatto meglio del Torino dal punto di vista del fairplay, posizionandosi al terzo posto: il Milan ha collezionato 90 cartellini gialli, 2 squalifiche per doppie ammonizioni e un solo cartellino rosso. Ed è forse questo che più stupisce delle squadre allenate sinora da Miha: grintose, ma sempre corrette. Una sottile differenza che fa ben sperare, in vista dell’imminente futuro, i tifosi del Torino.

Nella stagione 2014-2015, quando era in carica nel capoluogo ligure, i blucerchiati si erano classificati settimi, ”beccandosi” solamente 94 cartellini gialli, 3 squalifiche per doppia ammonizione e neppure un cartellino rosso in tutto il campionato. Un altro settimo posto era arrivato qualche anno prima – stagione 2010-2011 – quando allenava la Fiorentina, con la quale aveva collezionato soltanto 69 gialli, 2 squalifiche e 3 rossi.

Al Torino, il serbo, può garantire di certo una sana aggressività, senza sfociare in scorrettezze o peggio ancora violenze. I tifosi granata possono ben sperare…

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. trenotoro - 10 mesi fa

    Cartellini o no, l’importante che dall’anno prossimo si scenda in campo con la “cazzimma” e non molli come un budino e come abbiamo visto più volte quest’anno. Se grinta vuol dire qualche cartellini giallo in più…ben vengano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Achille - 10 mesi fa

    Sono classifiche che lasciano il tempo che trovano,non si può fare una classifica in base alla correttezza reale, in quanto, ad esempio i giocatori della Juventus difficilmente vengono sanzionati, quindi potrebbero ritrovarsi in testa ad una classifica virtuale di fair play pur commettendo innumerevoli scorrettezze in campo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy