Toro, -5 alla tranquillità

Toro, -5 alla tranquillità

Dieci punti sulla terz’ultima a nove giornate dal termine. Il Toro ha un piede nella salvezza. Lo sa anche Giampiero Ventura che nella serata in cui ha finalmente battuto una ‘big’ tiene comunque in allerta i suoi e predica prudenza: ”Ne mancano ancora cinque”. Ma la sensazione è di avercela già…

Dieci punti sulla terz’ultima a nove giornate dal termine. Il Toro ha un piede nella salvezza. Lo sa anche Giampiero Ventura che nella serata in cui ha finalmente battuto una ‘big’ tiene comunque in allerta i suoi e predica prudenza: ”Ne mancano ancora cinque”. Ma la sensazione è di avercela già fatta. E per evitare facili entusiasmi, il tecnico sposta l’attenzione su due considerazioni non da poco: ”Mi piace sottolineare i sette giocatori convocati nelle Nazionali e il valore quintuplicato di molti di loro”. Si gode i suoi gioielli l’allenatore ligure e intanto medita di chiudere i conti nella prossima sfida contro il Napoli.

 

A fare festa è anche il Chievo. La vittoria a Pescara arriva dopo l’impresa compiuta contro il Napoli. Per il gruppo di Corini vale lo stesso discorso del Toro: salvezza a un passo ma con la differenza che il prossimo campionato sarà il dodicesimo in massima serie negli ultimi tredici anni.

 

Sei squadre a 35 punti. E’ la grande ammucchiata delle squadre in odore salvezza, tra cui il Torino. Qui si sgomita sì per l’ultimo posto, ma quello della colonna di sinistra della classifica. Al momento lo occupa la Sampdoria che deve recuperare la partita con l’Inter, ma tutte le altre hanno fame di visibilità e si sbatteranno fino all’ultimo per ottenere un posto al sole. Due punti sotto vi è l’Atalanta che al San Paolo rimedia una sconfitta immeritata. I bergamaschi sono quintultimi ma il +8 dalla zona rossa è rassicurante, visto anche il valore espresso fin qui dai ragazzi di Colantuono.

 

Con Palermo e Pescara di fatto ormai condannate, è il Genoa a non poter dormire sonni tranquilli. La sconfitta patita contro la Fiorentina fa male più alla classifica che al morale. Ballardini e i suoi non demeritano al Franchi ma tornano a casa a mani vuote. Così il Siena rosicchia ulteriore terreno al Grifone e la distanza si è ristretta ad un solo punto. La trentesima giornata di Serie A metterà di fronte proprio rossoblu e bianconeri: al Luigi Ferraris il 30 Marzo si giocheranno una stagione intera.   

 

Lorenzo Bodrero
(foto Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy