Un mese di Serie A, le statistiche: dai fucilieri della Roma, ai maratoneti di Maran

Un mese di Serie A, le statistiche: dai fucilieri della Roma, ai maratoneti di Maran

Numeri a confronto / Nessuno pericoloso come la Roma, male Hellas e Carpi. Chievo: 693.086 km percorsi

1 Commento

Dopo queste prime sei giornate di Serie A, la classifica recita Fiorentina ed Inter prime a pari punti (15) seguite a ruota da Torino, Sassuolo e Lazio. Queste le prime cinque posizioni, sicuramente valide a fine stagione per un piazzamento nelle coppe europee. L’ultima della classe è invece il Carpi con due soli punti in sei giornate, preceduto da Bologna, Verona, Empoli, Frosinone e incredibilmente Juventus. Molte statistiche di questo primo mese di Serie A rispecchiano la posizione delle rispettive squadre, mentre altri aspetti non combaciano: vediamo nel dettaglio.

AC Chievo Verona v Torino FC - Serie A
Sono 693.086 km percorsi in Serie A dal Chievo di Maran

La formazione con il più alto indice di pericolosità, in Serie A, risulta essere la Roma di Rudi Garcia, al momento sesta in classifica: i giallorossi hanno tentato infatti ben 94 conclusioni verso le porte avversarie, 51 delle quali hanno inquadrato lo specchio difeso dai portieri. All’estremo opposto di questa classifica troviamo il Bologna, con appena 33 tentativi di conclusione generali finora. L’elevatissima pericolosità della Roma è dimostrata da più dati: gli uomini di Garcia infatti detengono al momento il miglior attacco della Serie A (13 reti segnate, una in più di Napoli e Sampdoria), ed il record di corner conquistati, addirittura 57 (il Palermo è la formazione che finora ha ottenuto meno calci d’angolo: soltanto 14)

FBL-FRA-LIGUE1-LILLE-SAINT-ETIENNE
Rudi Garcia, la sua Roma è la squadra che finora ha tirato di più in Serie A con 94 conclusioni

Ovviamente molte di queste statistiche sono state gonfiate dall’ultimo travolgente successo giallorosso: il 5-1 contro il Carpi. Salah è l’uomo più pericoloso della squadra, con 3 gol e 2 assist in questo campionato finora. Per quando riguarda la fase offensiva Genoa e Bologna si spartiscono il peggior attacco del campionato, entrambe con appena 3 reti messe a segno, precedute dal Frosinone di Roberto Stellone a quota 4.

Ottimo il primo mese di Serie A per il Chievo, che respira l’aria delle zone nobili dopo anni passati da matricola assoluta, e fa di Castro (proprio quel Castro andato a segno contro il Torino) un perno del centrocampo ed elemento fondamentale per gli equilibri di tutta la squadra: è infatti proprio il clivense il giocatore che ha recuperato più palloni in queste prime sei giornate, 25, seguito a ruota da Giuseppe Vives del Toro, a quota 24. Il Chievo ha inoltre un altro primato: la formazione di Maran è infatti quella che finora ha corso di più in Serie A, con 693.086 km percorsi, non molti più di Lazio (650.392) e Napoli (646.944)

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Un mese di Serie A straordinario per la Fiorentina di Paulo Sousa

Proprio la squadra di Sarri, dopo un avvio di campionato “flop” con la sconfitta esterna contro il Sassuolo, ora sembrano in ripresa con una serie di cinque risultati utili consecutivi, precisamente tre vittorie e due pareggi; gli azzurri sono quindi al momento una delle compagini più in forma della Serie A, oltre ovviamente alle prime Fiorentina, Inter, Torino e Sassuolo. Neroverdi attualmente unici imbattuti: in queste prime sei partite di Serie A infatti gli uomini di Di Francesco sono l’unica squadra che non ha ancora conosciuto il sapore della sconfitta, un record che possono spartire ormai con veramente poche formazioni in Europa. Agli antipodi, Hellas Verona e Carpi sono le uniche due squadre che in questa Serie A non hanno ancora vinto nemmeno una partita, non trovando così mai finora la via dei tre punti.

Il Palermo è invece protagonista di una serie negativa: dopo un buon inizio di campionato, sono ora quattro le partite senza vittoria dei rosanero, in particolare pesano le ultime tre sconfitte consecutive in Serie A. Anche l’Udinese di Colantuono proveniva da una serie simile, prima di tirarsi fuori da questa piccola crisi nell’ultimo turno con la vittoria sul campo del Bologna. Chievo e Fiorentina sono ai vertici della classifica di Serie A che riguarda la fase difensiva: sono infatti solamente 4 le reti subite da queste due squadre; la peggior difesa appartiene invece al Carpi con 15 centri al passivo, seguito da Empoli e Lazio a quota 11.

Nicola Sansone, attaccante del Sassuolo
Nicola Sansone, attaccante del Sassuolo: unica squadra imbattuta in Serie A

Capitolo rigori: Fiorentina, Juventus e Sampdoria ne hanno già ricevuti due a favore, e sono riuscite a trasformarli entrambi; diversamente da quanto è successo ad Atalanta e Carpi: due rigori a favore anche per queste due formazioni, che però non sono riuscite a metterne a segno nemmeno uno. Il Carpi detiene anche il record di penalty subiti: 2 finora, entrambi trasformati.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …Vives secondo giocatore della serieA nel recuperare palloni…35anni…veramente tanta roba…forse adesso avete capito perchè Ventura lo mette davanti alla difesa…dove evidentemente non vuole un regista puro…ma un giocatore che faccia della legna e faccia una diga davanti alla difesa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy