Verdi brilla contro il Genoa. Aramu, ritorno in campo da titolare

Verdi brilla contro il Genoa. Aramu, ritorno in campo da titolare

Italia Granata / Il fantasista entra in campo col piglio giusto contro il Genoa. Il classe 1995 torna in campo in un Trapani in difficoltà. Solo panchina per Alfred Gomis

 

Come ogni lunedì mattina torna Italia Granata, con la consueta panoramica sul week-end dei calciatori di proprietà del Torino che non militano al momento in maglia granata. Non ci sono stati particolari sussulti per la truppa che esaminiamo: qualcuno giocherà stasera, Lys Gomis è stato fermato dall’influenza, Chiosa da una squalifica. Segnaliamo però una bella prestazione di Simone Verdi in Empoli – Genoa, entrando nella ripresa. Parigini purtroppo ancora in panchina, torna in campo Mattia Aramu dopo un infortunio e qualche esclusione di troppo: è lui l’uomo-copertina di oggi. Per Alfred Gomis c’è la prima vera esclusione. Tahiraj trascina il Carpi Primavera alla sorprendente vittoria con la Sampdoria; ancora progressi per Sergiu Suciu.

Mancano all’appello i due “veneti” Pippo Scaglia e Antonio Barreca, impegnati stasera nel posticipo di Serie B Entella – Cittadella, Simone Monni, anche’egli impegnato oggi col Pescara Primavera; Juan Sanchez Mino, che giocherà domani col suo Estudiantes contro il San Lorenzo; Marcelo Larrondo, col Tigre che anch’ess giocherà domani, pur se l’attaccante ex Toro è squalificato; Luca Parodi, perchè il match dell’Ancona in casa della Pistoiese è stato spostato ad aprile; e infine Marko Vesovic, che scenderà in campo col suo Rijeka stasera alle 18.00 in casa del Lokomotiv Zagreb.

 

SERIE A

VERDI (Empoli) – Trova spazio nella ripresa di Empoli – Genoa Simone Verdi, entrato al 55′ per uno scialbo Saponara. Prestazione positiva, la sua, ricca di spunti e buone giocate, con tanta voglia di incidere. C’è anche un’occasione per segnare, con una conclusione fuori di pochissimo (Voto: 6,5)

 

SERIE B

STEVANOVIC (Spezia) – Continua a restare assolutamente ai margini dello Spezia Alen Stevanovic, l’esterno serb classe 1991 neppure convocato da Bjelica per la sfida di Catania (pareggiata 2-2).

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – L’Avellino batte in casa 2-0 il Bari di Nicola (in un pomeriggio di far west al Partenio: due steward sono finiti in ospedale) e si rilancia per i play-off. Prima vera esclusione dell’anno per Alfred Gomis. Il portiere non stava attraversando un periodo di forma esaltante e allora Rastelli, anche per dare il giusto spazio al portiere di riserva, ha scelto come titolare Frattali, che ha offerto una buona prestazione. Era invece squalificato Marco Chiosa, il centrale mancino dei Lupi.

SUCIU (Crotone), LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Bene il Crotone, che supera allo “Scida” 1-0 il Trapani e perlomeno abbandona l’ultimo posto in classifica. Novanta minuti di buona fattura per un Suciu in crescita, come mezzala destra del 4-3-3 di Drago. Il romeno si candida per un finale di stagione da protagonista (Voto: 6). Nel Trapani, contestato a fine gara dai supporters giunti in Calabria (la classifica si fa sempre più pericolante), Lys Gomis è stato messo fuori causa da un attacco febbrile, mentre Mattia Aramu (e qui c’è la buona notizia) è tornato titolare, come esterno destro del 4-4-2. Prestazione non brillantissima in fase offensiva, in cui non si vede mai, ma di ottimo sacrificio in fase difensiva: crescita importante per un ragazzo che nelle Giovanili del Toro era un attaccante puro. Per il resto, non giocava da tempo a causa di un infortunio: non si poteva chiedergli la luna. Esce al 64′ della ripresa (Voto: 6)

PARIGINI (Perugia) – Un’altra panchina per Vittorio Parigini nel match che il Perugia pareggia 0-0 al “Curi” contro il Lanciano. Lui e Falcinelli nella prima parte del campionato hanno regalato tante emozioni agli umbri, ora languono un po’ in panchina.

LEGA PRO

IENTILE (Sudtirol) – Il difensore classe 1995 resta di nuovo in panchina nella gara che gli altoatesini pareggiano in casa col Real Vicenza (1-1).

COMENTALE (Monza) – L’ex regista tascabile della Primavera del Torino non figura nemmeno in panchina nella gara che il Monza di Pea, in cui è arrivato a gennaio, pareggia 0-0 in casa della sua ex squadra, il Como di Colella. I problemi per il Monza ora sono più che altro extrasportivi: è in programma per domani l’udienza pre-fallimentare, anche se il nuovo presidente Montaquila si dice fiducioso nella possibilità di evitare il fallimento. Anche in Lega Pro, quindi, una situazione simile a quella che sta vivendo il Parma in Serie A.

SPEROTTO (Cosenza), DIOP (Matera) – Salta il confronto tra i due giovani di scuola granata in Cosenza – Matera: il terzino è costretto ancora a star fuori a causa di un fastidioso infortunio che lo ostacola da parecchie settimane. L’attaccante coloured invece parte titolare ma non riesce a incidere, finchè Auteri non lo tira fuori al 15′ della ripresa. Prova a tirare in porta, ma il portiere calabrese Ravaglia gli dice di no (Voto: 5,5)

GYASI (Mantova) – Il Mantova batte 2-0 a domicilio la Torres, ma i tifosi non sono contenti: la curva contesta il presidente Di Matteo, e si unisce anche il tecnico Ivan Juric, che non le manda a dire: “La società? Una tristezza”. L’attaccante ghanese entra al 5′ della ripresa: per lui qualche buono spunto in velocità, e anche un cartellino giallo. Cresce comunque la considerazione del tecnico nei suoi confronti (Voto: 6)

PRIMAVERA / BERRETTI

CARONTE (Udinese) – Sempre titolare il terzino destro classe 1997 nel match che l’Udinese Primavera di Mattiussi perde col Verona (0-1). Discreta prova per il difensore scuola Toro, che però non riesce a chiudere su Speri in occasione del gol decisivo (Voto: 6).

CIZZA (Alessandria) – Ok la Berretti dell’Alessandria di Zanchetta, che nel girone del Toro di Migliaccio supera 2-1 la Pro Piacenza. Sempre titolare Cizza, portiere classe 1997 arrivato tra i grigi a gennaio. Buona la sua prestazione contro gli emiliani (Voto: 6)

TAHIRAJ (Carpi) – Risultato inatteso, almeno nelle proporzioni, al “Dorando Pietri” di Carpi, con i padroni di casa di Bortolas che surclassano 3-0 la Sampdoria, la quinta forza del Girone A, quello che vede anche il Toro di Longo. Tahiraj è uno dei trascinatori della formazioni emiliana: gioca novanta minuti e porta in vantaggio i suoi su calcio di rigore. (Voto: 7)

LENTINI (Bari) – Non si ferma più la Primavera del Bari di Urbano, che vince 1-0 anche contro il Palermo del bomber Bentivegna. Non figura neanche in panchina, però, Nicholas Lentini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy