Vesovic, che soddisfazione: gol decisivo per il Rijeka. Suciu ancora su buoni livelli

Vesovic, che soddisfazione: gol decisivo per il Rijeka. Suciu ancora su buoni livelli

Italia Granata / L’esterno montenegrino è decisivo per il Rijeka. Ancora bene i fratelli Gomis, finalmente una bella continuità per il romeno

 

Altra puntata di Italia Granata: l’uomo copertina è meritatamente Marko Vesovic, che coglie la miglior soddisfazione della sua stagione risolvendo Hajduk – Rijeka con un gran gol a 10′ dal termine. Bene i fratelli Gomis, ok Scaglia e Barreca nonostante il Cittadella perda ancora, continua a far parlare bene di sé Sergiu Suciu, uno dei nomi più interessanti per un ritorno al Torino in ottemperanza della riforma-Tavecchio. Solo panchine, purtroppo, per Parigini e Aramu, mentre il nuovo tecnico dell’Estudiantes Gabi Milito (fratello del Principe ex Inter) conferma Sanchez Mino titolare. Vediamo tutto nel dettaglio.

 

SERIE A

VERDI (Empoli) – Il trequartista classe 1992 è stato costretto a saltare il match tra Empoli e Parma (finito 2-2) per uno stiramento ai flessori della coscia destra.

SERIE B

STEVANOVIC (Spezia) – Solo panchina epr Alen Stevanovic nel match che lo Spezia pareggia a Bologna. I liguri di Bjelica restano a contatto con la zona play-off.

PARIGINI (Perugia) – Anche per Vittorio Parigini un’altra panchina nell’atteso derby umbro tra Ternana e Perugia. Davanti, Camplone gli preferisce Falcinelli e Ardemagni. Negli ultimi mesi, il miglior 1996 del Torino ha trovato davvero poco spazio, meno di quel che meriterebbe.

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Il Trapani pareggia 1-1 in casa col Bari, grazie al gol a tempo scaduto di Scozzarella. Per conseguire la salvezza, i ragazzi di Cosmi dovranno ancora faticare. Gran partita per Lys Gomis, che prima fa venire i brividi al “Provinciale” con un’uscita un po’ affrettata ma nel secondo tempo salva due volte il risultato, prima su una deviazione ravvicinata di Caputo e poi su una punizione di Contini, che leva dall’incrocio dei pali (Voto: 7). Solo panchina, purtroppo, anche per Mattia Aramu; nel ruolo di trequartista dietro le punte Cosmi lancia Falco.

SUCIU (Crotone) – Ancora bene Sergiu Suciu, nella gara che il Crotone pareggia col Lanciano per 1-1. IL centrocampista romeno sta ottenendo una bella continuità: conquistata la titolarità fissa nel centrocampo a tre di Drago, in casa con gli abruzzesi gioca altri novanta minuti intensi, facendo bene in entrambe le fasi e mostrando una buona condizione fisica. Corre, lotta e cerca anche di inserirsi in avanti: un buon interprete del ruolo di mezzala che Ventura già conosce… (Voto: 6,5)

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Varese – Avellino è stata giocata ieri invece che sabato a causa dei noti disordini procurati dagli ultras lombardi sul terreno del “Franco Ossola”. Da segnalare che la parte buona del tifo lombardo si è fatta valere: molti tifosi ospiti hanno pernottato in Lombardia grazie all’ospitalità del pubblico di Varese. La gara è terminata 1-1: Rastelli ha fatto riposare Marco Chiosa, convocato in Nazionale Under 20, mentre Alfred Gomis ha giocato e fatto bene. Il portiere classe 1993 salva i biancoverdi in più di un’occasione – notevoli soprattutto le due parate su Forte – tenendoli in vantaggio prima del pari di Falcone (zampata su calcio d’angolo) su cui poco poteva fare. Gli uomini di Rastelli sono stati contestati, a fine gara, dai tifosi presenti, che si aspettavano una vittoria contro un Varese alla deriva. (Voto: 6,5)

SCAGLIA, BARRECA (Cittadella) – Perde il Cittadella nell’anticipo del venerdì (0-1 col Vicenza secondo) ed è sempre più pericolante. Altri novanta minuti, però, per Scaglia e Barreca. Il centrale, poco aiutato da una squadra in difficoltà, gioca una buona partita controllando bene un cliente difficile come Cocco (Voto: 6,5), il terzino gioca un primo tempo sui grandi livelli del suo inizio di stagione calando poi alla distanza: un po’ di stanchezza inizia a farsi sentire (Voto: 6).

LEGA PRO

PARODI (Ancona) – Nel match che il giovane Ancona di Cornacchini vince in casa della Lucchese (0-2) si cimenta nel ruolo di terzino sinistro Luca Parodi. Forse era uno dei pochi ruoli che quest’anno non aveva ancora ricoperto. In un ruolo non suo, lui tuttofare della fascia destra, gioca invece novanta minuti ordinati e attenti. Il classe 1995 sta conducendo un’ottima annata: lo abbiamo già detto più volte, è uno da tenere d’occhio… (Voto: 6)

SPEROTTO (Cosenza) – Ancora fuori per pubalgia Nicolò Sperotto nella gara che il Cosenza di Roselli pareggia 0-0 in casa del Martina.

DIOP (Matera) – Neppure stavolta Abou Diop è riuscito a convincere Auteri a farlo partire titolare. Nonostante i quattro gol segnati, il tecnico del Matera nella gara che i lucani comunque vincono col Benevento (2-1) preferisce come centravanti Madonia, che segna il secondo gol e disputa una buona partita. Il senegalese entra invece al 39′ della ripresa, e non riesce a mettersi in evidenza. (Voto: ng)

IENTILE (Sudtirol), GYASI (Mantova) – Il Sudtirol perde in casa col Mantova e Sormani, il tecnico degli altoatesini che non ha mai dato una chance ad Andrea Ientile, viene cacciato. E’ il secondo cambio tecnico  della stagione per gli altoatesini. La società ha chiamato, con un contratto fino a giugno 2016, Giovanni Stroppa: vedremo se il tecnico, che ha allenato in A il Pescara, considererà maggiormente il centrale scuola Toro. Il Mantova invece torna alla vittoria. Juric concede l’ultimo quarto d’ora a Ima Gyasi, un breve arco di tempo il cui l’esterno d’attacco ghanese non riesce a farsi notare. Per lui un’altra presenza, ma ancora niente posto da titolare nell’attacco a tre dell’ex tecnico della Primavera del Genoa. (Voto: ng)

COMENTALE (Monza) – L’ex regista tascabile della Primavera del Torino, avvistato ieri a Venaria per assistere al derby dei suoi ex compagni, non figura nemmeno in panchina nella gara che il Monza vince col Pordenone e nemmeno nella gara della Berretti, che ha pareggiato 1-1 sul campo della Lumezzane.

PRIMAVERA / BERRETTI

CIZZA (Alessandria) – Il portiere classe 1997, ancora di proprietà del Toro, aspettava questa partita da gennaio ma gli è andata male. Il Torino di Migliaccio sbanca il campo della Berretti dell’Alessandria di Andrea Zanchetta per 4-0. Il portierino non ha dirette responsabilità su alcuno dei gol presi, ma raccogliere quattro volte il pallone in fondo alla rete non fa mai piacere, specialmente nella partita contro i compagni con cui si ha giocato per tanti anni. (Voto: 5,5)

TAHIRAJ (Carpi) – Non figura nemmeno in panchina Francesco Tahiraj, esterno del Carpi in Primavera del Toro per sei mesi fino a gennaio, di solito titolare nella formazione di Bortolas, nella gara che i suoi compagni perdono sul campo di una Fiorentina Primavera inarrestabile (2-0).

MONNI (Pescara) – Il Pescara di Oddo perde in casa 2-3 col Cittadella, ma Simone Monni segna l’ennesimo gol di un’avventura personale che sta andando più che bene. L’attaccante classe 1996 al 19′ prende palla da sinistra,si accentra e scarica un gran destro nel sette. Avrebbe potuto certamente essere più utile al Toro di Longo… (Voto: 7)

LENTINI (Bari) – Nel girone C la Roma fa capire chi comanda superando il Bari per 5-1 a Trigoria. In porta tra i galletti di Urbano Nicholas Lentini, il portiere classe 1996 figlio d’arte ancora vincolato col Torino, che poco può fare per lo strapotere dei giallorossi (che avevano in campo anche Federico Balzarett); vede passare i ragazzi di De Rossi da tutte le parti e finisce per essere bucato più volte. Nessuna responsabilità diretta, comunque, sui gol subiti (Voto: 5,5)

CARONTE (Udinese) – Il terzino destro classe 1997 Federico Caronte, convocato quest’anno da Ventura per Copenaghen – Torino, non risulta nemmeno in panchina nella gara che l’Udinese di Mattiussi, in netto calo di forma, perde in casa col Perugia (1-2) nel Girone B.

ESTERO

VESOVIC (Rijeka) – Torna a sorridere Marko Vesovic, che si prende una delle migliori gioie della stagione. L’esterno montenegrino del Rijeka entra nella ripresa al posto di Radosevic e segna il gol decisivo che permette ai fiumani di Keke di sbancare il campo dell’Hajduk Spalato. Ed è un gol fondamentale: ecco il video della prodezza decisiva del ragazzo classe 1991. (Voto: 7)

SANCHEZ MINO (Estudiantes) – Esordio con pari per Gabi Milito sulla panchina dell’Estudiantes: la squadra di Veron pareggia 1-1 col Rosario Central in casa. Il nuovo tecnico rinnova la fiducia a Sanchez Mino, che gioca novanta minuti nel centrocampo a tre come mezzala sinistra, lo stesso ruolo in cui giocava con Pellegrino. Partita senza infamia e senza lode per lui (Voto: 6)

LARRONDO (Tigre) – Continua a far bene il Tigre, con Larrondo sempre titolare al fianco di Carlos Lun. I rossoblu superano in trasferta l’Huracan e salgono nei piani alti della classifica. Il centravanti ex Toro non segna ma si batte e si rende pericoloso, uscendo poi a ripresa inoltrata (Voto: 6)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy