Campionato finito: è ora di sognare il nuovo volto del Toro

Campionato finito: è ora di sognare il nuovo volto del Toro

Buonanotte granata/ Termina con una sconfitta il campionato del Toro, tra delusioni, sogni e timori per il calciomercato

Il campionato è finito, e non soltanto il mister ha tirato un sospiro di sollievo, ma anche molti tifosi, tra cui io, ieri sera, al fischio finale dell’ennesima sconfitta. Un sospirone bello grosso. So già che il Toro del calcio giocato mi mancherà come l’aria, ma di questa stagione non rimpiangerò nulla, ma proprio proprio nulla.

Non mi mancheranno i gol presi nei tre derby, e l’atteggiamento rassegnato specialmente in coppa Italia, la schiena curva e quegli sguardi timidi sotto l’arroganza di Zaza e compagni, che ancora non ho digerito. Non mi mancherà il gioco poco produttivo, la confusione e la paura di fronte a tutti, big o meno. Non mi mancherà la rassegnazione che giorno dopo giorno ci ha spinto a gioire per una salvezza tranquilla, quando noi meritiamo molto di più.

Ora inizia il valzer delle panchine, spero breve e decisivo e, se mister Ventura troverà un’altra collocazione, non mi mancherà. O almeno non mi mancherà il Ventura appannato che ho visto questa stagione, pronto a trovare giustificazioni dove non era il caso cercarle, a tratti demotivato, spesso incomprensibile. Forse mi mancherà il condottiero che mi è sembrato di vedere gli anni scorsi, quello che, in effetti, mi manca già da molto. Lascerà il suo posto, magari a Mihajlovic? Le voci insistono, sussurrano e poi disilludono, ma io ci spero. Vorrei vedere su quella panchina un uomo dal piglio diverso, capace di tirare fuori il carattere da questi ragazzi. Un post-Ventura come lui potrebbe dare quella spinta che serve per mettere in campo una squadra che mostra più denti che sudore freddo, e a noi tifosi questo non può che fare bene.

Dopo le panchine, il calciomercato, che mi mette sempre un po’d’ansia, e in questo momento mostra una nuvola scura sul giocatore che più di tutti è il mio tallone d’Achille, quel capitano così amato che quest’anno sembrava l’ombra di se stesso. Se dovesse andarsene Glik, con lui se ne andrebbe un altro pezzo di quel Toro così grande che negli ultimi anni è riuscito a regalarmi momenti meravigliosi. Se dovesse andarsene lui… no, non sono pronta a salutarlo.

So che quest’estate ci riserverà molti cambiamenti, e, tra timore ed aspettative, non vedo l’ora di scoprire quale sarà il nuovo volto del Toro.

Buonanotte granata…

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 8 mesi fa

    Per me invece l’unico sostituto di ventura che abbia un senso e’ Longo.
    Non mi si vengano a fare discorsi che è giovane,non ha esperienza o che rischia di bruciarsi.
    Se si brucerà peggio per lui,ma è lo stesso discorso che sento fare per i calciatori giovani:se non li fai giocare,quando matureranno.
    Dico Longo perché ha dimostrato di essere bravo,sa cosa significa essere del Toro soprattutto,punta sui giovani,ha un ingaggio sostenibile.
    Volesse il cielo che ventura se ne andasse.
    Io non ho mai visto un bel Toro se non in pochissime e fortuite partite di questi cinque anni,le partite con un gioco vergognoso e dico vergognoso sono state incommensurabilmente maggiori,ventura è un modesto allenatore di provincia come dimostra la sua carriera.
    Queste sono opinioni che ho espresso da anni,non al termine di una stagione disastrosa.
    Mihailovic per me resterebbe dove è,della sua grinta e della sua acclarata incapacità di far giocare a calcio le sue squadre non so che farne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aterreno - 8 mesi fa

      longo forse e’ quello che metterebbe d’accordo tutti, tifosi, portafoglio, giocatori, ‘crescita’

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS- toromaremmano - 8 mesi fa

    Anche su Sky, pochi minuti fa hanno annunciato che Ventura sia in netto vantaggio per la guida della nazionale, come dite voi a Torino; sperum, per lui e per noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. aterreno - 8 mesi fa

    Intanto..

    Ormai ci siamo, Giampiero Ventura è pronto a diventare il nuovo ct della Nazionale italiana. Il tecnico del Torino potrebbe presto vestirsi d’azzurro e secondo quando appreso da Calciomercato.com, già nel pomeriggio di ieri c’è stato un primo contatto tra Ventura e Marcello Lippi.

    La danno per fatta su calciomercato e su dimarzio…

    Forse pure Ventura era distratto quest’anno, annata da dimenticare, tutti a pensare di andare a lavorare da qualche altra parte…

    Certo se firma un 2+2 … O lo segano a 70 anni o fa bene e arriva al prossimo mondiale a 72… Vedremo, son contento che te ne vai, grazie per le belle imprese, un po’ meno grazie per quest’ultima annata, in bocca al lupo, sara’ dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. aterreno - 8 mesi fa

    Brava Cristina, come sempre l’unica a descrivere bene l’animo dei tifosi granata che commentano su toronews, completamente d’accordo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ToroFuturo - 8 mesi fa

    Anche io condivido l’articolo. Penso solo che Glik voglia effettivamente andare dove può guadagnare di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Nick - 8 mesi fa

    Redazione condivido l’articolo, bello e accorato. Dico solo che a me se vanno via giocatori che non hanno più nulla da dire al toro per un motivo o per un altro, non ho alcun timore e rancore. Che vadano. Nella mia squadra voglio gente che se la sente e combatte per essa, come io tifoso che non l’abbandono mai. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Puliciclone - 8 mesi fa

    Per me Ventura ha un solo sostituto: Donadoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy