Il sogno, le aspettative e l’invidia

Il sogno, le aspettative e l’invidia

Buonanotte granata/Cosa aspettarsi dal Toro? Che costruisca il proprio futuro, regalando dei sogni a propri tifosi

di Cristina Raviola, @CriCuoreToro

L’invidia è una brutta cosa.

Eppure come una piccola goccia che scava nel profondo, questo sentimento si è insinuato nella mia anima questa settimana.

Ero al lavoro, quando è arrivata l’ufficialità dell’affare del secolo, e ho sonoramente sbuffato guardando la notifica sul telefonino.
Delle reazioni che ho visto intorno a me, però, sono rimasta sorpresa. I tifosi bianconeri sono un po’spocchiosi di natura, arroganti detentori di alcuni titoli più o meno guadagnati, forti del nulla cosmico che li circonda e feroci e ostili nel reagire alle sonore sconfitte maturate in Europa. La loro società ha comprato il gioiello più splendente nella vetrina, la macchina più veloce dal concessionario, e invece di veder gonfiare il loro ego come una mongolfiera cicciona, pronta a sorvolare tutta la serie A, ho visto sguardi lucidi e mani tremanti. E sogni, folli e grandi sogni che può fare chi ha qualcosa per cui lottare.

Questo gliel’ho invidiato eccome, più ancora del pezzo da novanta che si sono portati in casa. Certo, che importa avere una squadra che viene costruita per vincere tutto, quando puoi farti scudo dei tuoi valori, fermi ed immutabili, e trovare dentro di te, dentro la nostra storia e la nostra essenza le vere motivazioni per essere ciò che siamo?

Qualcuno mi ha fatto notare questa settimana che costruire qualcosa è meglio che comprarlo, e sono d’accordo. Costruire è il verbo giusto, ed è l’essenza di ciò che non si è riusciti a fare in questi anni, ed è quello che continuo ad aspettarmi. Così che negli occhi dei nostri cuccioli granata non ci sia l’aspettativa di assistere un derby per vedere un diamante che brilla in bianconero, ma che ci sia il sogno di assistere al nostro Toro, quello a cui noi continuiamo ad aggrapparci.

Buonanotte granata…


Laureanda in Scienze della comunicazione ed imprenditrice, un cuore granata da 35 anni. Da tre stagioni a Toro News, condivido la mia insonnia post-partita e i miei sogni, primo tra tutti quello di un calcio fatto solo di emozioni e di un Toro composto da giocatori-bandiere.

58 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Calogero - 5 mesi fa

    7 scudetti consecutivi, ogni anno sono sempre loro la squadra dei record, la squadra da battere che sia per lo scudetto, la coppa Italia o per la Champions, ogni anno sempre più forti e sempre superiori a tutti, economicamente, con gli arbitri a favore o senza, var o non var, con i calciatori migliori o senza, con il responso del campo sempre dalla loro parte. Nel bene o nel male si parla sempre e solo di loro, come se gli altri non contassero più nulla, come se in realtà non avessero mai contato nulla. Le nostre vittorie: sempre più lontane nel tempo, sempre più storia passata. Quando si parla di loro, c’è arroganza, c’è illecito sportivo, ma si parla sempre comunque di loro. Incutono timore reverenziale, praticamente a tutti e non c’è mito e leggenda che tenga. Si arrabbiano tutti, di tutte le squadre, ma loro procedono a testa bassa come se fossero dei caterpillar, con i campioni più forti di sempre, con i tifosi più stupidi del creato dalla loro parte, tanto lo sanno che è come fare SEMPRE tredici alla schedina, è come sapere in anticipo il nome di chi vince la gara e avere la possibilità di scommetterci sopra. E ci godono tutti gli pseudo tifosi a vantarsi che loro si che si intendono di calcio, mica gli altri…
    Gli altri si devono accontentare di piazzamenti come l’Europa, la serie B delle coppe europee, l’ottima annata, la migliore plus valenza, lo scudetto del miglior bilancio, l’ottimo secondo posto, miglior vetrina del calcio italiano, il miglior vivaio.
    Con quale ENTUSIASMO noi popolo granata dovremmo iniziare la nuova stagione, se non con quella di testimonial involontari. Si è Vero loro sono più forti, loro hanno comprato il giocatore più forte in circolazione, loro hanno la squadra costruita per vincere e vinceranno, la squadra più costosa, ecc.
    L’unica speranza è che a loro giri proprio storta come con il calcio scommesse o che si macchino di irregolarità tali che possano finire veramente male e che noi spinti da tutte le anime gloriose del nostro passato leggendario che per una volta siano veramente tutte al fianco della squadra e ci spingano verso il campionato migliore di sempre.
    Si lo so, sa proprio di favola e alla mia età non credo più alle favole…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Forvecuor87 - 5 mesi fa

    Qui purtroppo non c’è la volontà di crescere la passione di diventare semplicemente più forti ed ambizioni niente da fare.
    Peccato perché ho paura che quest’anno gli abbonamenti saranno ancora meno dell’anno scorso, onestamente con la campagna acquisti che stiamo facendo e dopo i pessimi risultati ottenuti l’ultima stagione come si fa a prendersela con chi è stufo??? Se siamo tifosi del Toro non si può essere soddisfatti ad oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dennislaw - 5 mesi fa

    Io penso che Cairo a fronte di una buona offerta venderebbe: naturalmente per fare una super plsuvalenza. Ma questo non vuole dire cifra folle. Ha pagato il Toro 180 mila Euro. probabilmente intorno ai 100-120 milioni lo darebbe via. Lo vedo un pò stanco e forse appagato, nel senso che dopo aver rischiato l’osso del collo con il Torino nei primi 7-8 anni, ora è economicamente tranquillo. Così non si sogna più. Senza tornare ai tempi di Borsano , che fece una grande squadra ma la lasciò piena di debiti, si può fare meglio di Cairo, con più competenza e professionalità nello staff tecnico. ma bisogna vigilare: 1) perchè non venda al primo affarista ( come fu Calleri) 2) Perchè non speculi oltre misura a fronte d una buona offerta di un compratore o di una cordata seria. Su questo i tifosi possono qualcosa: Cairo si ricordi di Giovannone e di come ci si rivoltò contro l’ennesima misteriora offerta stile Vidulich e soci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      La penso come te. Anche a me sembra appagato, se non dai risultati almeno dal punto di vista economico.
      Ma il futuro e oggi fantomatico presidente oltre alla competenza dovrebbe avere le risorse economiche e la passione per costruire una squadra ambiziosa. Borsano aveva grandi ambizioni e costruì l’ultimo Toro veramente forte che ricordo, ma non scordiamoci che era anche un bandito e un truffatore.
      In Italia oggi non vedo possibili presidenti del Toro, l’unica strada da percorrere sarebbe quella che porta all’estero, cosa non semplice perché il Toro non ha più l’appeal di un tempo, e paradossalmente più passa il tempo e meno possibilità avremo di essere acquistati da un presidente ricco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giankjc - 5 mesi fa

    Bel pezzo, scritto con il cuore e la passione che, oramai, sono stati seppelliti e sostituiti dall’affarismo compulsivo aziendale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giansiro - 5 mesi fa

    Già commentavo una volta ogni morte di papa. Ora non commenterò più ne leggerò gli articoli di questo sito dove si attua immotivata censura su chi dissente dagli articolisti e si permettono insulti e ingiurie verso società, giocatori, commentatori, ex giocatori. Complimenti Cristina Raviola invidiosa dei gobbi. Adieu TN!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13891419 - 5 mesi fa

    Stadio?? ma se x il Filadelfia ci sono voluti 30 anni.. cambierebbero di piano regolatore di nuovo, ma per non farcelo fare!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granata - 5 mesi fa

    La Juventus non vince solo perchè ha tanti soldi. Quando c’ erano Cobolli Gigli-Blanc-Secco i soldi erano gli stessi, ma i risultati facevano ridere. Vince soprattutto perchè ha un un presidente appassionato e competente, che si è dotato di uno staff dirigenziale di prim’ ordine. Passione e competenza sono due termini che si addicono a Cairo? Sicuramente oculatezza e capacità commerciale. Noi siamo diventati un supermarket, dove esponiamo i nostri prodotti migliori e li vendiamo a un buon prezzo. Sappiamo tutti che Belotti è rimasto per mancanza di offerte ritenute soddisfacenti e che Ljajic o Iago Falque se ne andranno se ci saranno offerte allettanti. In questo modo non si può mai fare il salto di qualità. Quest’ anno c’ erano due ghiotte opportunità (lo ripeto e non mi importa se qualche “purista” storce il naso): Zaza e Marchisio. Un investimento di 30-40 milioni, quindi a portata di mano, un sicuro rafforzamento della rosa. E invece sono arrivati Meitè e Breme, due scommesse. Ai campionati del mondo c’ erano squadre di medio valore (Colombia, Messico, Svezia, Svizzera, lo stesso Giappone) nelle cui rose qualche buon elemento l’ avevano. Niente, forse non avevamo neppure osservatori. Mi auguro di sbagliarmi, mi auguro che Niang, Berneguer e Ljanco si rivelino dei fenomeni. Lo dico sul serio perchè tifo Toro. Però finora il mio sentimento non è l’ invidia, ma la delusione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      Avrà anche il presidente competente e appassionato come scrivi tu, ma non dimentichiamoci la rampa di lancio che hanno avuto prendendo il Delle Alpi a costo zero …a nostro discapito tra l’altro, visto che nel frattempo noi eravamo falliti a seguito di un presidente gobbo che lavorava nell’indotto Fiat e il suo braccio destro era l’uomo che scriveva i discorsi all’Avvocato…

      Così, tanto per dire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawda - 5 mesi fa

    Credo si debba partire dalla fine dell’articolo: costruire qualcosa. La mia opinione e’ che il Torino inteso come societa’ non stia costruendo nulla, non stia progettando nulla, non abbia pianificato nulla, ovviamente da un punto di vista di crescita sportiva. Per essere piu’ chiaro parto da un dato, l’ultimo bilancio del Real Madrid ha visto i ricavi arrivare a quasi 750M, vi sono stati investimenti per oltre 150M ed alla fine l’utile e’ stato di circa 20M, la meta’ di quello del Torino. Ecco questo e’ il problema vero, il Torino non investe per crescere, non ha strutture di proprieta’ e nemmeno ci pensa ad averle, non punta ad aumentare il proprio bacino di utenza ma anzi lo sta lentamente erodendo. Il Torino, ma discorso analogo potrebbe essere fatto per tutte le societa’ di Cairo, punta unicamente a minimizzare i costi e massimizzare gli utili, societa’ piu’ leggera possibile, riducendo al minimo le spese ed al contempo aumentando al massimo la redditivita’; la conseguenza e’ che la societa’ non cresce, che se non fosse per i diritti televisivi, su cui il Torino non ha alcun merito, i ricavi al netto del player trading sarebbero addirittura in calo. Mai il Torino aveva avuto condizioni generali cosi’ favorevoli per essere potenzialmente competitivo: entate da diritti televisivi che i predecessori di Cairo nemmeno si sognavano ed in grado di coprire da sole tutti i costi ordinari, campionato italiano sprofondato ad un livello di mediocrita’ assoluta con almeno 4/5 squadre che solo 20 anni avrebbero fatto fatica in serie b e le due milanesi seppure in modo diverso alle prese con problemi economici e finanziari notevoli. In un quadro del genere il Torino in tredici anni ottiene un settimo posto come miglior risultato, dire che sia desolante e’ poco ma soprattutto non investe nulla per crescere da un punto di vista sportivo, la gestione e’ orientata unicamente nel produrre utili mantenendo la squadra in quel limbo di meta’ classifica per non rischiare la serie b e con essa la perdita dei diritti televisivi. Da vecchio tifoso granata non mi sono mai aspettato Ronaldo e tanto meno lo aspetto oggi, per cui non invidio nulla ai gobbi, semplicemente mi rammarico di vedere dove sia precipitato il Torino, mi dispiace che mio figlio non abbia alcuna possibilita’ di avere quelle soddisfazioni e quelle gioie che io ho invece assaporato in passato, soprattutto mi rattrista l’assenza di prospettive future. Senza Ferrini, Agroppi prima e Pulici, Sala, Graziani poi, non ci sarebbe stata una generazione colorata di granata ed e’ quella generazione che sta faticosamente portando avanti i nostri colori trasmettendoli ai propri figli, ma non basta; l’erosione tra le nuove generazioni e’ costante e senza risultati sportivi di rilievo sara’ sempre maggiore. Ad un bambino non puoi togliere la possibilita’ di sognare e raccontare che deve essere felice perche’ fa il tifo per una societa’ solida economicamente, a maggior ragione se poi crescendo scoprira’ che il merito di questa solidita’ non era nemmeno del presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 5 mesi fa

      Condivido al 100%!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

      Il 100 % è poco. Condivido al 1000 per 1000

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      Essendo anche io granata come te, e abbastanza adulto da aver visto anche io un Toro migliore rispetto a quello di oggi; e avendo pure io due figli che ad oggi hanno visto un solo derby vinto (e il più piccolo aveva 8 mesi, quindi non ha visto una cippa) dato tutto ciò, come posso non condividere ogni parola che hai scritto ?
      Come posso non condividerla senza immalinconirmi per cosa è diventato ormai il nostro Toro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. LucioR - 5 mesi fa

      Ottima analisi, condivido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. ddavide69 - 5 mesi fa

      Come al solito non ho altro da aggiungere , anzi una cosa ci sarebbe ,
      una domanda al popolo granata:

      Ma vi sembra plausibile che in società non vi sia uno , dal presidente in giu’ fino ai quadri societari ( e non mi riferisco agli eventuali dipindi presenti nella sede della cairo comm. a milano) che tifi TORO e lo faccia sentire ?

      O almeno ogni tanto si faccia sentire ? Attraverso i media , sui giornali…

      Cairo ha in mano il secondo gruppo editoriale privato e non si sente MAI parlare di noi , dei tifosi .

      Boh.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Mauri - 5 mesi fa

      Analisi perfetta.
      La cosa piu’ preoccupante e’ l’emorragia di tifosi e il disinteresse della societa’ e’ vergognoso. Appena la squadra va male e’ colpa dei tifosi e si chiude il Filadelfia, sembra che diamo fastidio. Ci considera dei rompic… Questo atteggiamento fatico a digerirlo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. carlo - 5 mesi fa

    Diciamo la verità: ci sono dei begli articoli qui. Forse ero solo abituato male.

    Cosa abbiamo costruito noi? Noi sembriamo una specie di onda lunga che deve ancora arrivare. Piano piano. Talmente piano, che viene persino il dubbio se veramente volevamo arrivare.

    Siamo a posto coi bilanci e non abbiamo debiti. Io non ci capisco niente, ché se ho un debito sono in ansia. Ma ho sempre sentito dire che gli imprenditori vanno avanti di debiti. Ma non ho niente da dire a Cairo su questo. Una società leggera che costa poco. Poi spazio al mercato.

    E non c’è solo questa onda lunga che vediamo all’orizzonte e che non arriva mai in spiaggia. C’è anche un presidente che non fa la cosa di moda oggi: fare lo stadio. Che è come il pedegree maggiore. Il salto che vien percepito dal tifoso italiano come il salto di qualità. Cairo non ne parla, e sappiamo tutti, compresi i vicini di casa che, se Cairo avesse anche solo un pensiero sullo stadio, ce lo avrebbe già detto con un bel sorriso ammiccante ad un microfono, a margine di “madonna mia che paura!”. Quindi è un’onda, mi scusassero gli amici, ma è talmente lontana che facciamo anche fatica a capire cosa sia. E’ un’onda?

    Poi forse ci stupirà, dopo un po’ di anni, indovina un giocatore, che non sarà Niang, e andremo in Europa, e tutto parte, e nuotiamo, nuotiamo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 5 mesi fa

    art.chiarissimo,ove l’invidia riguarda un tifoso,o dei tifosi,che sognano traguardi..traguardi,parola che nel torino fc stride e fa a pugni con la realta’,
    distorcere l’art e usarlo pro domo non mi sembra serio.
    certo,se poi i gobbi sian tifosi normali no,ovviamente no,ma qui potremmo scriver libri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13814870 - 5 mesi fa

    io invidia non la provo..se no avrei cambiato squadra da tanti anni..chi me lo fa fare? ?? di star qui?? Ho ammirazione x quel ragazzo e spero che anche per lui inizi qualche defaillance ora che è nel nostro campionato. certo non tiferò più per lui. Io provo tanta amarezza delusione per noi. il Toro ha sì dei soldi in cassa ma ha anche tante spese e Cairo non attinge dalle altre sue Società. Nessuno di noi può sapere il suo bilancio siamo una società solida e questo mi piace ..mi piace anche che si tengano giocatori validi. Ma inserirne uno già altrettanto valido e non sconosciuto ai più che ci aiuti ad arrivare più in alto è sognare in grande?? Io spero ogni anno e poi voglio tanto sbagliarmi. .ma quest’anno ho delusione non invidia x loro. Invidiare gente che è aiutata in ogni modo senza controllo che è difesa a oltranza su giornali tv ecc . Pazienza io preferisco essere del Toro . E sono orgogliosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Battitogranata - 5 mesi fa

      Pienamente d’accordo.. I gobbi sono solo gobbi..una specie di bipedi che hanno la parola..prima stadio costo interessi zero..adesso gli regalano(stando ai soldi che girano oggi) sto cazzo di Ronaldo..bene quando perderanno ennesima champion avrò un’orgasmo completo..gobbi razza infame e cmq sempre magico toro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ddavide69 - 5 mesi fa

    Il sogno: avere un presidente tifoso

    L’invidia per Ronaldo : leggere Lafontaine (Esopo), la volpe e l’uva

    Le aspettative : sembriamo sempre piu’ tifosi alla Fantozzi , basso profilo tipo come è umano lei… ci facci partecipare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

    Per fortuna la natura non mi ha fornito del sentimento dell’invidia. (Quando non si possiede un difetto non è merito nostro, è solo fortuna )
    Quindi non sono invidioso che CR sia andato alla juve. Mi irrita però vedere il Toro lottare per l’ennesimo traguardo floscio : la parte sinistra della classifica. Vincere un derby sarà la solita utopia e in coppa Italia ci fermeremo prima della finale.
    Purtroppo la natura non mi ha dato l’invidia ma mi ha fornito di una bella dose di disincanto. Ma è stata buona lo stesso visto che mi ha donato anche il privilegio di essere granata.
    Perché noi tifosi del Toro non diventiamo del Toro crescendo come tutti gli alti bambini, nasciamo già così dalla quarta settimana di gestazione, insieme ai capezzoli pure nei maschi ci iniettano la passione e la condanna a tifare Toro, non si sa perché ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

      Daniele devo contraddirti. Recenti studi genetici hanno dimostrato senza alcun dubbio che il tifoso del Toro nasce dall unione dei cromosomi F e T (FORZA TORO). Quelli della juve dai cromosomi J e M (JUVE MERDA). Buon giornata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Battitogranata - 5 mesi fa

        Grande..hai dimenticato l di ladri

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      Granatiere: i cromosomi dei gobbi lì conoscevo da un pezzo .. :))

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

        Ah ah ah vero ma giusto per iniziare bene la giornata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Tashunka - 5 mesi fa

    Chi è veramente GRANATA non invidierà mai “quelli là “ loro comprano con la loro arroganza tutto e tutti . I tifosi della Juve sono macchinette da soldi . Noi siamo diversi! invece di lamentarci dovremmo essere orgogliosi di sopravvivere e ribadisco sopravvivere in un mondo del calcio che calpesta quotidianamente i valori importanti della vita. Spesso c’è piu onore in una nostra sconfitta che in tutte le loro vittorie!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Theblizzard - 5 mesi fa

      Che banalità disarmanti! Io son granata ma mi son rotto le scatole di sopravvivere per gli ideali! Ideali di chi poi ? Io vorrei vincere e le banalità sul Toro sugli invincibili sono desuete e non sono altro che il rifugio della rabbia del tifoso frustrato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. carlo - 5 mesi fa

        Non sono banalità, @the blizzard, perché le banalità sono le cose che vedi ovunque (e sono false, in genere: di natura falsa). E invece queste cose le vedi solo qua. Quindi non so come fai a giudicarle banali dal punto di vista di filosofia calcistica. Poi non si capisce: frustrati da che? dalle mancate vittorie? ecco che, se così fosse, oltre a non essere d’accordo sul “banale”, mi tocca dire che hai le idee confuse su questa presunta frustrazione. Il tifoso del Toro che dico io è frustrato, se il termine ti piace (io dico dispiaciuto: che è termine meno giudicante), dal non essere più “il Toro”. Poi siccome è banale essere “il Toro”, come lo intendono certi, andiamo più sul raffinato magari. E apriamo il campo ad altra luce (meno banale)!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. carlo - 5 mesi fa

          Inoltre @tashunka ha parlato solo di portafoglio e arroganza da comprare tutti. Non ha parlato di Invincibili. Gli ideali del Toro che si intendono di solito qui dentro non sono relativi alla squadra più forte del mondo e più poetica ed eccetera eccetera. Sono quelli arrivati dopo (forse di conseguenza!).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13758358 - 5 mesi fa

    è ronaldo che ha scelto di venire in italia per una questione di tasse, non è la gobba che ha fatto il colpo. semplicemente era l’unica che poteva permetterselo…
    è agnelli che è volato da lui non viceversa….
    la sostanza non cambia? vero però li invidio un po’ meno
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    Hanno creato un meccanismo perverso che premia, in termini di introiti derivanti dai diritti televisivi, in modo esagerato le solite squadre che partecipano alla Champions League creando così un divario sempre più netto di spesa tra grandi e piccole squadre.
    La gobba conosce bene anche la gestione del merchandising e, come sempre, i soldi fanno soldi.
    La gestione del Toro avrebbe dovuto prevedere questa evoluzione “affaristica” e forse lo ha anche fatto.
    Grandi investimenti pretendono (attenzione: è molto diverso da richiedono) una valutazione attenta delle potenzialità di ritorno economico e, purtroppo per noi, il Mondo Toro non garantisce, in termini di pubblico, un “bacino” sufficiente a giustificare onerosi esborsi.
    Come tifoso è molto frustrante, ma i fatti indicano questo.
    Nessuna invidia ma tanta “folle” speranza per un Toro migliore possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 5 mesi fa

      L’ ho già scritto mille volte: non è vero che i diritti televisivi premino le squadre più forti. Con l’ ultima riforma e con l’ ultimo contratto ottenuto dalla Lega il Toro arriverà a 60 milioni di euro, la Juventus a poco più di 90. Poi ovviamente ci sono Coppe, piazzamenti in campionato che incidono, ma lì è merito di chi raggiunge certi obiettivi. Di soldi il Toro ne ha per fare un salto di qualità al livello di Lazio, Napoli e Fiorentina, ma è sempre dietro. Perchè? Perchè abbiamo tirato i remi in barca (almeno allo stato attuale dell’ ultima campagna acquisti). Cairo si è allineato e, purtroppo, molti tifosi con lui, a società tipo Genoa, Chievo, Udinese e la stessa Atalanta che, se continuerà a vendere i migliori, ritornerà nell’ anonimato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13931233 - 5 mesi fa

    Mi spiace che sia andato dai gobbi.. Ma dire che Ronaldo è un pagliaccio vuol dire non capire in cazzo di calcio… Avessimo noi dei calciatori e professionisti seri come lui non saremmo wui ogni anno a sperare in qualcosa tra il sesto e decimo posto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

      Sulla frase “avessimo noi dei calciatori come lui” sono daccordissimo , sui “professionisti seri ” permettimi di dissentire;i nostri giocatori avranno tutti i loro limiti tecnici ma sulla loro professionalità mi sembra ci sia nulla da eccepire…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 5 mesi fa

        @ale, forse ultimamente PIU’ SERI che in passato, però non puoi negare che appunto in passato abbiamo avuto fra le ns fila molti “poco seri”, inutile star qui a fare nomi! Probabilmente poi anche il nostro ultimo Maxi Lopez s’era lasciato un po troppo andare, e se paragonati, TUTTI, ad uno come CR7 che E’ MANIACO sotto questo punto di vista della forma fisica e della salute beh, come dar torto al fratello user…..??

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13797744 - 5 mesi fa

    Buonanotte granata Buonanotte cloni. Pesaro c’è

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. LucioR - 5 mesi fa

    Invidia mai. Semmai speranza che normalmente con cairo dura fino alla delusione per una cessione inevitabile l’ultimo giorno di mercato. Poi a gennaio quando escono fuori le lacune della squadra e non si pone rimedio con qualche rincalzo. E così ad aprile tutti in vacanza. Spero con tutto il cuore che quest’anno non vada così, ma ripeto spero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-13891419 - 5 mesi fa

    Anzi.. x terminare il ragionamento mi sa che la coppetta se la sono già comprata, vedendo come il Real ha vinto l’ultima (oppure tutti i portieri che giocano contro il Real diventano improvvisamente dei brocconi???).. mah.. quello è stato costruito, hanno creato la star e chi ha lui vince.. ma non voglio neanche immagimarmi cosa ci sta dietro, sponsor che pagano e premono.. milioni e milioni che girano che nenche riusciamo a scrivere le cifre.. tutto costruito. E Cairo cosa dovrebbe fare per vincere un derby.. lui si che non può neanche comprarlo.. mica è proprietario di una azienda che ha operai in cassa, che prende soldi dallo stato da almeno 50 anni.. che si è fatta regalare uno stadio costruito con i soldi pubblici con tanto di terreno e variante al piano regolatore.. a 5 euro al mq.. noi per fare il Filadelfia ( che ha solo il nome e il luogo di quello vero) ci abbiamo messo 30 anni, per fare un campetto che il Don mosso di Venaria è più grande.. mah..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Stavolta non ho ben capito il senso dell’articolo… Boh!
    In ogni caso trovo ridicolo il voler sminuire a tutti i costi l’acquisto dei gobbi. Hanno fatto un gran colpo, poi si spera che in Europa prendano l’ennesima bastonata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13891419 - 5 mesi fa

    Cioè.. se non ho capito male la giornalista non è invidiosa per ronaldo ma perché i gobbi sperano di vincere la champions e noi invece non possiamo sognare nulla.. mah, sinceramente mi sembra che davvero non si sappia più che fesserie scrivere.. x loro non è che cambi molto, quando è arrivato Higuain sembrava dovessero spaccare il mondo.. alla fine quest’anno lo scudetto a momenti lo perdevano (gliel’hanno regalato a Milano non dimentichiamocelo) e la coppa continuano a sognarla.. vedremo quest’anno la loro coppetta, alla fine si compreranno anche quella forse, o forse la loro maledizione continuerà.. ma l’invidia non la capisco, mi sembra tutto più o meno come prima, tranne che i media x convenienza vogliono farli passare x Invincibili ancora prima, per creare aspettativa e vendere il prodotto ancora di più.. noi siamo a metà classifica, abbiamo la storia (neanche troppo recente) ma abbiamo la sfortuna di averli nella stessa città e le loro porcate le conosciamo un po meglio degli altri, a partire dalla Continassa regalata.. chi è del Toro è del Toro e non è invidioso.. è semplicemente incazzato, non li sopportiamo, non sopportiamo la loro arroganza e non sopportiamo i loro tifosi che si sentono migliori degli altri a prescindere, anche difronte a un rigore regalato o a un arbitraggio scandaloso.. se vincono uno scudetto in più non ce ne frega un caxxo di niente, altro che invidia.. ma devo invidiare uno che si compra tutto?? arbitri, partite, ronaldo.. ma si compressero sta caxxo di coppa così sono contenti.. poverini quelli che gli stanno dietro.. altro che invidia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Spygor - 5 mesi fa

      Pienamente d’accordo sul ragionamento…come si fa a essere invidiosi di qualcuno che ottiene risultati usando spesso l’illegalità????Più che invidioso devo essere malato….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Andrea Valentino - 5 mesi fa

    Con questo cialtrone di presidente non possiamo fare altro che sognare si sognare che magari un giorno se ne vada e ceda la società a qualcuno indipendente dalla famiglia Agnelli Elkann e che abbia veramente voglia di investire in questa società storica e gloriosa. Vergognati tu e Tutti gli addetti ai lavori che continuano a leccarti il c*** scrivendo articoli che rasentano il ridicolo……. Per fortuna i fatti smentiscono categoricamente le cialtronerie che vengono scritte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Fb - 5 mesi fa

    E secondo me, Mazzarri riuscira‘ a valorizzare Niang, se rimane. Al posto o accanto a Belotti

    E‘ questione di testa e concentrazione, e poi pure Niang vale 40mln

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Fb - 5 mesi fa

    Onestamente noi lotteremo al massimo per il sesto posto, e per quel posto la squadra va gia bene. Ora tocca a mazzarri.

    Spendere di piu per un altro Rincon o Lialjc o Niang o De Silvestri… meglio valorizzare quel che di buono gia abbiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

      Vorrei davvero condividere il tuo ottimismo ma ci sono troppe incognite in questa squadra per poter asserire che può ambire a lottare per il sesto posto. Succederà forse se i nuovi acquisti molto giovani si riveleranno forti e non mere scommesse, se Belotti dovesse ritrovare con continuità la via del gol, altrimenti è lecito ipotizzare una salvezza più che tranquilla. C è poi la variabile bilancio. La cessione di Barreca potrebbe non bastare per chiudere in utile il bilancio 2018 e tutti sappiamo che il presidente non transige dal dogma del bilancio chiuso in utile…Io mi aspetto almeno una cessione eccellente, spero solo non sia a fine mercato quando le alternative sul mercato sono finite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13946570 - 5 mesi fa

    I soldi ci sono e anche tanti.. Bisogna investirli al meglio.. E questo dottor Cairo non investe e quando investe più di 10 milioni di euro (vedi niang) crede di aver fatto un grande investimento per far grande il toro.. Ma lui l’aveva preso su richiesta specifica di mihajlovic.. Adesso avrà fatto sicuramente delle richieste anche mazzarri ma non penso che nessuno dei 3 giocatori che ha comprato li abbia voluti lui.. TIRA FUORI I SOLDI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. giancasortor - 5 mesi fa

    Hanno da lottare contro loro stessi,contro la loro arroganza la loro presunzione la loro inferiorità…inferiorità,si perchè tifano juve solo perchè vince(in Italia naturalmente)non perchè hanno una vera passione,un vero amore.
    Più che un pezzo da novanta hanno comprato il pagliaccio più grande del circo,questo circo che è diventato ormai il calcio,dove non conta giocare alla morte,sacrificarsi,dare tutto,quello che conta è posizionarsi all big jim con i pantaloncini rimboccati,per poi tirare un calcio di punizione sulla barriera,questo conta,questo giustifica i 30 milioni di euro,alla faccia dei cassaintegrati di Melfi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. prawn - 5 mesi fa

    Sai che godere quando anche quest’anno topperanno la finale di Champions?
    Col giocattolino nuovo in lacrime?
    Priceless

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 5 mesi fa

      Sarebbe ora di godere di successi nostri e non perdite altrui, purtroppo con questa societá è impossibile!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

    A me francamente non importa nulla di quelle merde. Che si prendano pure messi, se li so batte al derby godo il doppio. Ecco casomai mi preoccupa di più il fatto che non ci sia data la possibilità di sognare una vittoria malgrado Ronaldo. Purtroppo ho maturato la convinzione che con cairo questi voli pindarici sono nocivi. Attendo con impazienza la fine del mercato ma non perché mi aspetto chissà quale acquisto ma perché non vorrei fossero ceduti quelli buoni che abbiamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fb - 5 mesi fa

      Cairo non sara‘ Moratti… ma e‘ partito con tutti giocatori in prestito e tetto salariale di 700mila euro, ed ora abbiamo tutti giocatori di proprieta, spendiamo 10mln per un difensore e diamo stipendi da 1,5-2mln

      Non sara‘ quello che sognavamo, ma sta facendo bene.

      E vi ricordo che ci stavano lasciando fallire… non mi sembra che ci sia molta gente interessata a noi la‘ fuori!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

        Cairo è anche quello che ha usufruito di un quadro legislativo (diritti tv) che altri suoi predecessori non hanno avuto. Ha preso una società tecnicamente fallita e quindi senza debiti dunque non ha salvato nessuno. Anzi ci ha lasciato fallire per acquisirci a costo zero. Detto questo per realtà storica io gli riconosco anche dei meriti solo che non lo ritengo il presidente ideale per coltivare sogni di gloria. Purtroppo hai ragione, non ci sono acquirenti in giro, me lo devo tenere malgrado tutto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 5 mesi fa

          è inutile…neppure di fronte all’evidenza.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. steacs - 5 mesi fa

    Concordo, è finita, Cairo ha dimostrato negli ultimi anni il disinteresse nel COSTRUIRE veramente qualcosa: squadra che lotti per obiettivi, stadio di proprietá, vivaio (credo che qualcosa qui sia riuscito quasi per miracolo visto quanto viene destinato economicamente).

    In questo mercato, come in tutti gli altri, continua a dimostrare che non ha nessun interesse anche per il prossimo anno, a questo punto che prenda coscienza anche lui, che si faccia da parte e lasci a qualcuno, magari meno bravo di lui nell’amministrare, non so, ma anche almeno riporti un minimo di speranza…

    LENTAMENTE MUORE…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. wally - 5 mesi fa

    Invidia…MAI!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 5 mesi fa

      Concordo, MAI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fb - 5 mesi fa

      MAI!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy