Toro, tra gli errori della difesa arriva una Maxi vittoria

Toro, tra gli errori della difesa arriva una Maxi vittoria

DIAMO I NUMERI / Nella battaglia del Manuzzi (record di cartellini) finalmente due reti su azione. Ma sono troppi i rigori regalati agli avversari

Una vittoria meritata, per quanto sofferta, che a modo suo fa notizia: era dal 19 aprile dello scorso anno, dal rocambolesco 3-3 con la Lazio, che il Torino non segnava tre reti in una partita di Serie A. Un successo che scaccia l’incubo della zona retrocessione (in caso di sconfitta e contemporenea vittoria del Cagliari, le cose si sarebbero messe male) e riporta fiducia nell’ambiente. Salgono così a sei i risultati utili consecutivi della formazione granata in campionato, anche se quattro di questi sono stati pareggi: l’ultima sconfitta, amara quanto immeritata, è quella nel derby del 30 novembre.

FINALMENTE GLI ATTACCANTI – C’è anche un’altra novità a sollevare il morale dei tifosi granata: sono tornati a segnare le punte! Dopo essersi aggrappati alle reti di Glik, e aver sperato di vincere il derby grazie alla cavalcata di Bruno Peres, si rivede Fabio Quagliarella, che mancava l’appuntamento con il gol in campionato dallo scorso 19 ottobre (11 partite di digiuno). Ad esso si aggiunge il gol all’esordio in granata di Maxi Lopez: gli sono bastati 18 minuti, e 5 tocchi palla totali, per trovare la prima rete. Tornano a segnare, con Marco Benassi, anche i centrocampisti: prima di ieri l’unica rete del reparto mediano era stata firmata da Alexander Farnerud.

CHE BATTAGLIA! – Quella del Manuzzi è stata una gara dura sul piano fisico: tanti falli, molto nervosismo in campo. Trentanove infrazioni commesse in totale (22 dal Cesena, 17 dal Torino), e 10 cartellini gialli estratti dal direttore di gara Marco Guida: un primato negativo in una partita di Serie A in questa stagione. Pesante in particolare l’ammonizione ai danni di Bruno Peres: diffidato, salterà la trasferta di San Siro contro l’Inter.

INGENUITA CHE COSTANO CARO – Se le cose si erano messe benissimo dopo 22 minuti, con la squadra di Ventura che si trovava a gestire un vantaggio di due reti, ancora una volta hanno pesato le ingenuità difensive. Tre rigori provocati nelle ultime due partite, quattro in totale in questo campionato. Contando anche la scorsa stagione, nessuna squadra si è trovata ad affrontare pià tiri dal dischetto del Toro in Serie A, 13. E se lo scorso anno qualche dubbio sull’applicazione del regolamento c’era, nelle ultime due settimane possiamo dire che l’arbitro ha agito correttamente.

DARMIAN FA 100 – Sorride anche Matteo Darmian, nonostante l’infortunio. Il laterale granata festeggia infatti la 100ª presenza in Serie A con una vittoria, la 34ª per lui nel massimo campionato. Non si può ovviamente che augurargli di tagliarne ancora molti di questi traguardi: tutti possibilmente in granata, e festeggiando sempre con un successo!

(I dati utilizzati in questo articolo sono forniti da Opta)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy