Giak, ma dove vai?

Giak, ma dove vai?

Sotto le granate / Torna la rubrica di Maria Grazia Nemour: “Giaccherini, che nervoso mi fai venire, Giak”.

2 commenti

Giaccherini, che nervoso mi fai venire, Giak.

Ti aspettavo l’altr’anno al Toro. Mi ha sempre divertita vedere giocare i tuoi pochi chili e la tua scarsa altezza. Ti sai infilare in impercettibili spazi, resisti a chi ti sovrasta di venti centimetri e pronto, gol!

Mi piace il tuo curriculum che conosce bene il calcio di provincia, Forlì, Igea Marina. Mi piace la concretezza di chi si chiede se non sia meglio tornare alla vita reale e smettere di giocare. La fabbrica, un posto fisso. Mi piace chi poi, alla fine, decide di investire tutto il coraggio e la determinazione che ha, ci crede, non molla. E arriva il Cesena, la Juve, il Sunderland. Problemi fisici, poche giocate e fiducia a scalare. La scommessa di ripartire dal Bologna. E poi, nel 2016, il Toro. Ah no mannaggia, al Toro no, non ci sei venuto, perché quando ormai c’era solo da firmare il contratto, si è presentato il Napoli con la mano in tasca, dalla parte del portafoglio. Eppure c’erano degli accordi. Eh be’, ma il Napoli è il Napoli. Il Napoli, è dove verrai pagato tanto, per giocare poco. Perché i giocatori sono precari di lusso, l’agente è interinale, mica sentimentale.

E ora un nuovo giro di giostra, il procuratore che va alla radio a testa bassa, cappello in mano, si scusa con Cairo per aver girato le spalle al Toro quando si era già con la penna in mano, a sorridersi. Cairo che se vede il numero dell’agente interinale sul cellulare, stacca.

Dove finirai Giak?

Non al Toro, mannaggia a te.


 

Mi sono laureata in fantascienze politiche non so più bene quando. In ufficio scrivo avvincenti relazioni a bilanci in dissesto e gozzoviglio nell’associazione “Brigate alimentari”. Collaboro con Shakespeare e ho pubblicato un paio di romanzi. I miei protagonisti sono sempre del Toro, così, tanto per complicargli un po’ la vita.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. GranataFinchèCampo - 3 mesi fa

    Ma poi non è mica detto che non venga: concediamo una meritata vacanza al nostro bravo magazziniere, Giak può sostituirlo nelle faccende di allenamento e nel frattempo tirare due calci al Fila giusto per non perdere l’abitudine. Semprechè il suo Presidente non lo abbia già scritturato come comparsa non parlante in qualche film, rigorosamente di serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 3 mesi fa

      Fosse venuto l’anno scorso non mi sarebbe dispiaciuto, ma dopo lo schifo che hanno combinato….non so se sia colpa di giaccherini o del procuratore ma in ogni caso il procuratore se l’è scelto lui è la firma la mette sempre lui perciò è quanto meno corresponsabile della porcata. Continui pure a non giocare a Napoli e guadagnare qualche euro in più

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy