Io sto con Miha!

Io sto con Miha!

Il Granata della Porta Accanto / Cominciano a circolare i primi dubbi sulla gestione del tecnico serbo, ma è assurdo incolparlo per l’andamento del mercato

75 commenti

Quando arrivò Sinisa Mihajlovic confesso che nella mia testa iniziò a far capolino l’idea che Cairo avesse deciso di rompere gli indugi e di alzare sul serio questa benedetta asticella. D’altronde non prendi un tecnico così ambizioso come il serbo se non sei convinto di essere altrettanto ambizioso come presidente. E ammetto che il colpo Ljajic (con Iago Falque), sebbene tormentato nelle modalità, mi aveva ulteriormente illuso che il dado fosse tratto e che, imboccata questa nuova via, non si sarebbe tornati più indietro.

Ahimè, a pochi giorni dalla fine dei trasferimenti e alla vigilia della seconda giornata di campionato, quello scenario “rosa” che mi ero prefigurato sembra essere anni luce lontano dalla realtà in cui si trova il Torino Fc nella gestione del proprio mercato e nella costruzione della squadra. La sconfitta di San Siro e le ultime mosse (o anche non mosse, volendo…) sul fronte acquisti/cessioni hanno reso impaziente la piazza che inizia ad avere i primi dubbi sulla gestione Mihajlovic. Dal balletto sui portieri alla rivoluzione difensiva, dal caso Maksimovic alla bocciatura dei giovani ex Primavera, Sinisa ha iniziato ad essere velatamente indicato come il responsabile di quest’aria da cantiere sconclusionato che si respira in casa Toro. Legittimi i dubbi, per carità, ma mi sento molto sicuro nel dire che le colpe dell’allenatore nell’enigmatico mercato granata sono piuttosto limitate. Certo, Miha ha fatto le sue valutazioni sugli elementi già in rosa ed ha fatto le sue scelte ed i suoi tagli,ma questo lo avrebbe fatto qualunque allenatore. E se un allenatore si presenta dicendo che si punterà all’Europa League in due anni, provandoci già quest’anno, è chiaro che sta palesando obbiettivi concordati con la società al momento di firmare il contratto, non suoi personalissimi convincimenti.

In particolare mi pare sia indubbio che Mihajlovic abbia chiesto determinati giocatori e solo alcuni siano arrivati (Ljajic e De Silvestri), almeno finora, che la società gli abbia richiesto di valutare la rosa di proprietà e lui abbia ritenuto in larga parte insufficienti le risorse a disposizione ed, infine, che, a parte Maksimovic, si sia adeguato al piano societario, senza opporsi, di cedere due big per finanziare il mercato (Glik e Peres).

Se consideriamo questi tre capisaldi, le critiche all’allenatore del Torino appaiono veramente poco appropriate. Inutile dire che ha depauperato il patrimonio delle società perché ha tagliato Gaston Silva e Jansson quando nemmeno il precedente allenatore in ben due stagioni li ha mai fatti giocare davvero mostrando di non credere più di tanto in loro se non a parole. Se poi vogliamo dire che Mihajlovic doveva basarsi sullo zoccolo duro di una squadra che nelle ultime due stagioni ha collezionato un nono ed un dodicesimo posto vendendo sistematicamente i migliori elementi allora non siamo onesti, perché sfiderei chiunque a fare meglio con quegli stessi uomini. Giustamente il tecnico serbo ha la sua visione su chi e cosa serve per portare il Toro in Europa League in due anni. Piuttosto qualche dubbio sull’operato di Petrachi forse sarebbe lecito iniziare a farselo venire visto che sembra quasi che stia conducendo una campagna acquisti parallela a quella dei desideri dell’allenatore: Ajeti, Tachtsidis, Gustafson non sembrano essere richieste di Mihajlovic quanto operazioni condotte autonomamente dallo stesso ds granata. Una situazione che se dovesse perdurare porterebbe da qui alla fine del mercato a prendere giocatori non proprio graditi al mister. Forse la vicenda RCS ha distolto troppo Cairo dalle vicende del Torino, facendo venire meno quell’unità di intenti che il trio Cairo-Petrachi-Ventura aveva apparentemente raggiunto alla perfezione?

Domande e considerazioni che di sicuro pongono tra i meno colpevoli l’ultimo arrivato nel nuovo trio…

75 commenti

75 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Leo - 1 anno fa

    L’articolo ed i 74 commenti che mi precedono la dicono lunga sullo stato del la nostra squadra. Per modestia non citi i miei commenti di Luglio e Giugno su Mihailovic, allorché me ne sono state dette di tutti i colori (per non parlare dei non mi piace). Vorrei solo evidenziare un paio di cose:

    (1) Mihailovic è il classico “selezionatore” ma non ha idee tattiche particolarmente innovative. Non adatta il modulo ai giocatori ma deve avere i giocatori che fanno al caso suo. Il Torino -che abbonda sempre di rincalzi e giocatori acquistati in saldo – è l’esatto contrario della sua squadra ideale.

    (2) Mihailovic fino ad oggi ha quasi sempre fatto schifo (da allenatore). Deve ancora dimostrare tutto.

    (3) Mihailovic punta molto sulla fisicità e sull’agonismo: gli servono quindi molti giocatori, laddove il Toro, almeno fino ad oggi, ha sempre gli uomini contati.

    Ne consegue che Cairo e Petrachi hanno fatto l’ennesima cazzata nel prenderlo. E se ne accorgeranno anche perché il serbo non è tipo da stare zitto. Se le cose dovessero andare male li sputtanerà in diretta televisiva dicendo chiaramente che i giocatori che lui aveva chiesto e che gli erano stati promessi erano altro e che Cairo è affetto da una forma di avarizia/spilorceria per la quale è necessario lo psicologo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sanguegranata - 1 anno fa

    Ma come si fa a difendere un allenatore che si spaccia per grande conoscitore di uomini, un tecnico duro e puro che non ha paura di niente ma ha bocciato tutti i ragazzi del vivaio dopo 4 amichevoli dimostrando:
    1- di non conoscere affatto i ragazzi almeno non come tante altre squadre (es Chievo, Sassuolo etc.)
    2- di non riconoscere il valore dei giocatori neanche quando ci sbatte il muso contro tipo Aramu che almeno in ritiro ha fatto molto meglio di Falque ( a proposito chi l’ha visto?) o Barreca chedopo un precampionato ottimo è rimasto in squadra solo perché Avelar non si sa di che morte deve morire e Molinaro rimarrebbe il solo in quel ruolo
    3- e poi tra Barreca e Molinaro in campo ci va Molinaro? Padelli per Gomis? e questo significa non aver paura di lanciare i giovani??
    No signori! questo è uno che se la fa sotto per quanto è insicuro e non ha saputo capire il materiale umano che aveva a disposizione quando a preso in mano la squadra, trasformandola in 2 mesi in una ex bella squadra! Certo la società ha le sue colpe perché ha avvallato tutte le sue scelte ma quasi tutte le scelte di mercato importanti (Peres in primis) sono sue!!! quale allenatore di serie A vagamente degno di tale qualifica terrebbe in panca Baselli per Obi? chi darebbe via Jansson per Rossettini? (non voglio parlare di castaN) e non può essere stata la società, non ci sono plusvalenze (cartellino preso a saldo a fronte di un prestito quindi soldi spesi e Male). basta ho ospiti non voglio rovinarmi la giornata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sysma_558 - 1 anno fa

    Bene stai con MIHA, meno male……..però fuori dalle balle del Toro così non ci portate in serie B, andate insieme “in coppia” dai gobbi per favore.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torrent_ne_130 - 1 anno fa

    Iniziano gli articoli da sfigati e perdenti………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pimpa - 1 anno fa

    Il nostro “allenatore” si è presentato nel modo peggiore con tutti i proclami sul Toro con cui si sono riempiti la bocca lui,Cairo e a seguire centinaia di tifosi su questo forum.
    Sta gestendo nella maniera peggiore anche questo suo primo mese e mezzo di Toro,con dichiarazioni smentite dopo un soffio (Gomis),scelte personali denotanti una estrema chiusura mentale e mancanza di elasticità (giocatori pronti,si,a dimostrare quanto sono scarsi e inutili e mi riferisco ai vari Lijaic,De Silvestri,falqui,Rossettini e taccio di Castan per pudicizia nei suoi confronti,un modo di fare odioso da tigre Arkan col pipi ritto che è disgustoso in se ed è quanto di più lontano dal nostro spirito e dalle nostre attuali necessità si potesse trovare sul mercato.
    Come sapete,sono stato felicissimo della fine del rapporto con Ventura per tantissimi motivi che non ripeto.
    Ma,rispetto a questa sottospecie di allenatore,Ventura era cent’ori,come si dice da queste parti:oltre all’aspetto umano,perché a me un tipo come il serbo e’ sempre rimasto sullo stomaco fin da quando era un giocatore,nella sua filosofia di gioco anacronistica e noiosa e nella sua gestione dei giocatori e della campagna acquisti c’era una logica e un iter che questa sottospecie di allenatore mai partorirà.
    Io apprezzo e stimo quelli che dicono che siamo agli inizi,che non si può contestare ora,che potremmo comprare qualcuno che ci faccia cambiare idea;ma io la penso diversamente,non perché interpreto il volo degli uccelli,ma perché conosco chi ci guida e so di aspettarmi sempre il peggio irrimediabilmente.
    Per cui se fossi allo stadio o vivessi a Torino non mancherei di contestare ferocemente questa sottospecie di allenatore e guarderei con estrema compassione,come faccio,questa massa di cialtroni,ad eccezione di pochi,che compine la rosa del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 1 anno fa

      Quoto al 100%, sono d’accordissimo e non da adesso, già dalla prima volta che ho letto sui giornali che il serbo supercazzola sarebbe potuto sbarcare al Toro mi si sono attorcigliate le budella. E’ incapace e sta facendo tabula rasa in una formazione per la sua icapacità di portare gradualmente una squadra verso una altra visione di gioco. Ma forse sono stato troppo generoso perchè la visione di gioco non ce l’ha……ha solo le visioni!!!!! E anche il suo mega staff fa cagare……..tutti i giocatori che si sono rotti in preparazione grazie a loro!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. The Mtrxx - 1 anno fa

    L’articolo non lo leggo, io credo che una compagine di giocatori della primavera che hanno vinto campionati e un gruppo di giocatori giovani e promettenti che sono stati comprati negli anni di Ventura sono stati messi a margine del progetto.
    E non credo che quello sia Petrachi.
    E per carita’, non e’ colpa di Miha, ci mancherebbe, e’ colpa di chi l’ha scelto (al posto di Longo).
    Oppure ditemi che i primavera, I Barreca, Aramu, Parigini, Gomis sono scarsi e almeno ci mettiamo l’anima in pace. Ma non lo sono.
    E visto che sono cresciuti dentro IL TORO hanno CUORE TORO sono meno attaccati al soldo e piu’ alla BANDIERA.
    MIHA non durera’ molto se combina solo casini nello spogliatoio, lasciamolo lavorare, per carita’, i conti si faranno a Gennaio, vedremo. Fin’ora non c’e’ niente di buono, come per il mercato, anche per la panchina e la classifica, si spera, un po’ come tutti gli anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 1 anno fa

      Sacrosante parole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. osvaldo - 1 anno fa

    Io sono molto in linea con le riflessioni di Costantino,penso esattamente come lui che NIHA stia più subendo questa campagna che non gestendola e, Petrachi sta facendo quello che meglio gli riesce,tanta,ma tanta confusione e danni al TORO,con l’avallo di cairo che,con tanta faccia tosta e enza nessuna vergogna, sta ancora dimostrando che nulla interessa del Toro se non per un tornaconto personale (anche se solo di esposizione mediatiaca che comunquer porta molti utili per la sue società!).
    Torno a ribadire che se l’allenatore sta gestendo questo genere di campagna
    acquisti cervellotica che va a depauperare un patrimonio,anche d’immagine costruito con tanta fatica,se ne dovrà assumere appieno le sue responsabilità assieme a chi ha permesso tutto ciò,mentre se lo sta subendo,il 1° settembre vorremmo leggere una sua intervista dove dice come stanno le cose e trarre le sue conclusioni, che non possono essere che le DIMISSIONI!.
    Cari amici, il problema è, come e cosa fare, per dimissionare il duo cairo-petrachi. Su questo bisogna lavorare!
    osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 1 anno fa

      Si dimissioni CAIRO PERTRACHi e assumi CIMMINELLI SABATINI……così falliamo in 2 settimane e andiamo a fare compagnia al Parma !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ilpalodiBeruatto - 1 anno fa

    D’accordo con molti di voi. Le scelte tecniche sono attribuibili al mister. Peres non buono a difendere e’ una sua affermazione. Gomys primo nelle gerarchie dei portieri e’ una sua affermazione, Castan De silvestri e Rossettini sono giocatori da lui voluti come lui steso ha dichiarato. I problemi sono in difesa. Mi ricorda quegli allenatori che dicevano che Baggio e Zola non erano adatti ai loro metodi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Esatto, adesso si vuol far passare Sinisa come una vittima dei due cattivoni, e questo mi pare francamente eccessivo. E non vuol dire certo assolvere quei due o sgravarli dalle responsabilità che hanno riguardo i mancati acquisti. Agli esempi che hai fatto tu, aggiungo le tante bocciature dei giovani e non mi si venga a dire che è colpa della società, che non crede nel vivaio. Investimenti nel settore giovanile ne sono stati fatti e hanno dato i loro frutti, con i vari trofei vinti. I giovani sono stati mandati a maturare e riportati alla base e messi a disposizione dell’allenatore. Cosa può fare una società di più? Se poi lo stesso allenatore li boccia tutti, se ne assumerà pure la responsabilità, oppure ci vogliamo raccontare la storiella che la società prima lavora e investe sui giovani, li fa crescere, li riporta a casa e quando arriva il momento di farli giocare non si sa bene il perché, li rispedisce via tutti o quasi. Idem per Jansson e Gaston. Li ha bocciati Petrachi dopo averli comprati e tenuti tutti questi anni? Ma dai. Poi si può discutere se tutti questi ragazzi siano buoni o no, siano pronti o meno, ma la responsabilità di questa epurazione è di una sola persona e sappiamo tutti chi è. Poi gli altri due ne stanno mettendo del loro, sicuramente, e alla fine stiamo scoprendo che era Ventura a tenere in piedi la baracca. Via lui i topi sono tornati a ballare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilpalodiBeruatto - 1 anno fa

        Giustissimo. La società correttamente ha mandato i giovani campioni nazionali del vivaio a farsi le ossa in serie B: vedi Parigini, Gomys,Aramu, Barreca, vedi Mantovani (ieri esordio in serie B con la salernitana e giudicato il migliore in campo) Ha comprato lo scorso anno i 4 migliori under 21 che c’erano (Baselli, belotti, Zappacosta e Benassi-riscattato). Poi è l’allenatore che fa le scelte tecniche. Zappacosta vuole giocare e noi invece lo vendiamo. A chi poi? Al Sassuolo che in quanto a giovani italiani è quello che ne capisce di più! Quanti di noi hanno scritto su questo forum”Magari venisse Di Francesco”. Ecco lui vuole Zappacosta, qualcun altro no. E’ meglio soldatino Desilvestri…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 1 anno fa

          A Mantovani se non sbaglio, non hanno offerto un contratto, e si è accasato per i fatti suoi alla Salernitana. In questo caso, abbiamo fatto un errore, era da tenere e farlo partire solo in prestito. Spero almeno lo abbiano in qualche modo opzionato o qualcosa del genere.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 1 anno fa

      Ricordo pure un certo hector cuper che fece andar via dall’Inter un certo Ronaldo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SOLOLAMAGLIA - 1 anno fa

    Ma sono una banda di peracottari e basta. E lui non è diverso da loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. LoviR - 1 anno fa

    Quando si cambia allenatore si deve cambiare anche il DS. Personalmente vorrei Zaccarelli al posto dello scambiato x Vieri. Cairo ha approfittato, con il fido Petrachi, della scarsa conoscenza iniziale degli uomini da parte di Sinisa, x far vendere ciò che gli interessava x le plusvalenze, comprando dei sostituti non all’altezza (Rossettini)e dando qualche contentino a Sinisa su sue richeste (che cmq gli consentissero anche di smerciare meglio le sue plusvalenze (Ljajic x Peres) (DeSilvestri x cessione Zappacosta). Fatti fuori i giovani (che non hanno mai interessato Cairo, ma solo Longo e si vede quest’anno)se non x future plusvalenze, non si è preoccupato di sistemare la situazione portieri (Gomis è valido-l’anno scorso ha parato almeno 8 rigori) ma senza l’ombra critica di Padelli al suo fianco, ma con un bravo anziano e Ichazo come riserve. Pochissimi giorni a fine mercato….cessione di Maksi alle porte (bella plusvalenza) …magari con Valdifiori in cambio di una parte (il regista servirebbe a Sinisa come giustificazione, ma senza prospettive (30 anni) e di basso livello (1 solo campionato pieno di A con l’Empoli in carriera). Acquistata qualche scommessina giovane e qualche cavallo di ritorno o qualche ex rotto ecco servito il “Nuovo Toro”. NON è quello che mi aspettavo con gli incassi che è andato a fare e farà Cairo. Unica consolazione un allenatore con le palle che non so cosa riuscirà a fare con tutte ste difficoltà inseritegli dall’amico del verdura e dagli “affari del Presidente” Cmq FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Mihailovic in questo mercato delirante ha avuto grossissime responsabilità, che certo non sminuiscono quelle della società, che non giustificano il mancato reinvestimento delle plusvalenze, ma non cerchiamo di far passare Mihailovic come la verginella vittima suo malgrado della situazione, per favore. Un po’ di onestà in più nei ragionamenti non guasterebbe.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pimpa - 1 anno fa

    Esatto,proprio così si è ridotto il nostro Toro.
    Senza offendere nessuno,caro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Pimpa - 1 anno fa

    Con la stessa ragione si può dire: merda,abbandona ‘sto miha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Pimpa - 1 anno fa

    ..e allora,avevo o non avevo ragione riguardo al giudizio che ho sul nostro “allenatore”?
    È un incompetente totale e irredimibile,ve ne siete finalmente accorti oppure avete bisogno di ulteriori conferme? Non so,cosa vi serve per farvi convinti che è una grandissima sciagura averlo in panchina?
    Io non starò mai con lui,mai,perché sono fatto così:a me non interessa niente che sia l’ “allenatore” del Toro,anzi,proprio per quello vorrei che se andasse in ogni modo prima possibile. Non so cosa farci,l’ho sempre trovato umanamente repellente e come allenatore,risultati alla mano,forse peggio.
    Poi,intendiamoci,fosse per me uno come lui non allenerebbe mai,quindi se ce lo ritroviamo nel mezzo e’ perché ci sono incompetenti maggiori che ce lo hanno messo.
    Un allenatore che non si oppone alla vendita di nessuno di quei pochi giocatori decenti che avevamo,che li fa sostituire con giocatori patetici,che manda via quelli della primavera perché non sono funzionali alla sua idea di gioco,che non esiste,(a proposito,l’avete visto ieri sera Mantivani che partitina ha fatto con la Salernitsna?) o non sono pronti,che accetta che vengano comprati giocatori che non si sa a chi e a cosa servano,per me bisognerebbe far di tutto perché se ne vada.
    Insomma,in un modo o nell’altro, rimane la società la grande nostra vergogna perché prima con Ventura e poi con questo “allenatore”,e soprattutto decidendo di passare dall’uno all’altro senza considerare quello che sarebbe successo,sta dimostrando di essere gestita malissimo. I risultati lo confermeranno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Miha, abbandona sta merda!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 1 anno fa

      Ma vaff,,,,,,il Toro sarebbe la merda ???? La merda la stai scrivendo tu gobbo dei miei cog……mi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. puliciclone - 1 anno fa

    Sinisa è cairo c entrano come i cavoli a merenda. Mijha è un ottimo capro espiatorio e cairo lo sa bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Wallandbauf - 1 anno fa

    L’anno scorso sembrava si stesse imboccando la strada di un Toro giovane e fatto di prime scelte tra giocatori italiani di qualità; una squadra da crescere e fatta di punti fermi. All’inizio della preparazione sembrava in linea con questa strada, con il reintegro dei giovani della nostra primavera e la novità di giocatori di qualità come falque e adem.
    Fin qua sembrava tutto perfetto, con qualche pedina mancante, con qualcuno che non rientrava nei piani del mister e con altri che puntavano a giocarsi la champions e quindi se ne sarebbero andati. Anche qua tutto ok, ci sta e c’erano ampi margini per continuare il progetto e investire bene i soldi incassati continuando su quella strada di un Toro giovane, affamato e di qualità.

    Invece, quello che sto vedendo è giocatori presi a caso, bolliti, spaccati o in la con l’età, e alla sola ricerca di giocatori con cognomi che finiscono in ic, in totale contrapposizione con quello che sembrava un bellissimo progetto. Più che Cairo e Petrachi inizio ad avere il forte dubbio che la grossa differenza la sta facendo quello seduto in panchina.
    Purtroppo non riesco a togliermi dalla testa il Toro-Samp di due anni fa..aspettiamo a giudicare naturalmente ma la direzione presa stride troppo con quella che sembrava avessimo imboccato fino a pochi mesi fa.
    Sono preoccupato.
    FVCG Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maroso - 1 anno fa

      Carissimo, sono preoccupato anche io. La societò con Ventura-Petrachi_Cairo girava come un orologio e aveva una logica. Ora siamo in un lunghissimo rodaggio di cui non si vede la fine, con buoni colpi ma col depauperamento completo della squadra di Ventura, soprattutto nei giovani. Speriamo che vendano Maximovich e portino a casa il regista e una mezzala. MA NON SI TOCCHI BASELLI! Spiace per Zappacosta, illuso e poi tradito, spiace per tanti altri giovani. Portino gente sana non cotta, portino Saponara, se c’è ancora tempo. Così non va. FVCG Sempre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. SemperFidelis - 1 anno fa

    L’ultimo anno di Ventura il tecnico ha deluso la squadra c’era, tutti i tifosi stufi dei palleggi tra Glik e Moretti volevano cambiare.
    Ora pretendere gli stessi automatismi di una difese a 3 collaudata in 4 anni, da una difesa a 4 mi sembra che sia presuntuoso.
    Una formazione con Peres Iago Ljajic Belotti in effetti mi sembra un po offensiva soprattutto se hai Obi e non Naingolan. Se perdi contro il Milan ma capita che Maksimovic scappa in Serbia, Ljajic dopo 20 minuti si rompe e Donnaruma para un rigore non sembrano colpe attribuibili a società o tecnico.
    Moretti ha fatto un errore ma ci ha risolto un sacco di partite per cui assolto, mentre Molinari e Obi quando li vedo in campo mi si gela il sangue, io vedrei sempre Baselli e rischierei Barreca sicuramente unico appunto a Miha.
    A Cairo e Petrachi Chiedo il Filadelfia, il centro sportivo Robaldo per le giovanili. un regista titolare un portiere Sportiello o Perin

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 anno fa

      Non so se hai notato che domenica dal 58′ giocavamo con Maxi, il gallo, Martinez e Boyè.
      A memoria non ricordo una partita con gpv con 4 punte se nn nei secondo finali dell’incontro.
      Meno male che peres, liajic, belotti e Falque sarebbe stata troppo offensiva 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. bogianen - 1 anno fa

    Io invece concordo con. Simone
    1. È da Aprile che Cairo dice che I giovani (Gomis, Parigini, Barreca e Aramu) sarebbero tornati al. Toro per starci, costo zero per cui – in sintonia col leitmotif Cairo-braccino – mi sembra ovvio che Cairo veramente intendesse ciò. Chi ha bocciato Gomis dopo un paio di disattenzioni in amichevoli estive (e magari vuole Sportiello dopo la gigantesca papera di domenica scorsa)? Chi ha mandato via Parigini e manderà via Aramu e forse Barreca? Forse quello che ha detto ‘prima li valuto, poi decido’? Legittimo, ma incolpare Cairo per decisioni di Miha è ridicolo.
    2. Ventura non faceva giocare Jansson perché era riserva di Glik, sotto al cui ala è cresciuto. Le ultime partite della stagione scorsa le aveva giocate bene o molto bene. Gli era stato promesso (o almeno gli era stata fatta balenare la possibilità) di essere titolare quest’anno. Con Miha non ha potuto praticamente mai giocare perché reduce da un infortunio. Chi l’ha mandato via senza mai vederlo in azione? Per prendere Rossettini? Qualcuno di voi davvero crede che il 30nne Rossettini sono a meglio di Jansson? Secondo voi Cairo-braccino avrebbe davvero speso milioni per Rossettini quando aveva Jansson gratis in casa ? Inoltre, il nostro schiettissimo Miha non ha mai detto a Jansson perché è stato mandato via…
    3. Gaston Silva: le pochissime partite che ha giocato nel suo ruolo (centrale di sinistra) le ha giocate bene. Chi l’ha mandato via, senza averlo mai veramente testato, scegliendo al suo posto un ex bel giocatore che ha dovuto reimparare a camminare dopo una complicatissima operazione al cervello?
    4. Belotti e Benassi: sono due patrimoni del Toro, giovani, italiani e forti. Chi è che sistematicamente preferisce loro altri giocatori meno giovani, meno italiani e meno forti?
    5. Bruno Peres l’ha fatto fuori Miha, punto e basta. Può giocare nella difesa a 4 della Roma ma non in quella del Toro. Forse perché il centrocampo del Toro, con Acquah, Vives e Obi, è di fini dicitori mentre quello della Roma copre di più. Certo, come no…
    6. Il serbo Lukic è stato richiesto dal.,serbo Miha, che ha anche garantito per il serbo Maksimovic. S’è visto come è andata a finire con quest’ultimo. Ventura aveva garantito per Glik, Gazzi e Gillet.
    7. Gli anni scorsi, con Ventura, la campagna acquisti procedeva secondo direttrici molto precise. A volte gli obiettivi non venivano acquisiti, ma la strategia era chiara. Quest’anno niente di tutto questo. Chi è cambiato? Il presidente? Il DS? O l’allenatore?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rocky toro - 1 anno fa

      Peccato che non ti posso dare 42 like! Concordo in pieno con la tua analisi, aggiungendo che le responsabilità vanno equamente divise. Tra parentesi al punto 4 volevi dire Baselli e non Belotti, forse?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bogianen - 1 anno fa

        Ho scritto Belotti? Hai ragione, intendevo Baselli, sorry (tutti 7 lettere con doppia finale: Baselli, Padelli, Benassi, Belotti… ci manca che prendiamo Sabelli e siamo a posto…)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rizzigol - 1 anno fa

      Parole sacrosante,
      Tutto giusto inconcepibile gestione della rosa da parte di Miha. Anche vero che non si possono trarre conclusioni ora, allo stesso modo Miha rispondera in prima persona per tutto sia che vada bene o che vada male questa assurda rivouzione della rosa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Wallandbauf - 1 anno fa

      Nulla da aggiungere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ilpalodiBeruatto - 1 anno fa

      E’ tutto assolutamente condivisibile! Hai perfettamente ragione e credo che molti di noi piano piano se ne stiano accorgendo. Spero di sbagliarmi per il bene del Toro ma temo un campionato come quello dell’Udinese o, peggio, del Palermo dell’anno scorso. Crederò all’Europa league solo quando la vedo matematicamente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Athletic - 1 anno fa

      Concordo su tutto quanto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Yuri - 1 anno fa

      “Secondo voi Cairo-braccino avrebbe davvero speso milioni per Rossettini quando aveva Jansson gratis in casa?”…

      Ecco…ma secondo te se ne rendono conto?.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. sysma_558 - 1 anno fa

      Dio mio, se fossi una donna ti sposerei solo per quello che hai scritto in questo commento ti darei 300 like !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Simone - 1 anno fa

    Peres, stando alle dichiarazioni di Cairo, è stato ceduto xke non voluto da miha.
    Jansson ha sempre giocato poco xke davanti come gerarchie c’era Glik. Venduto Glik avrebbe giocato lui.
    Rossettini (31 anni) è migliore di Jansson (25 anni)? Domenica scorsa è stato il peggiore in campo.
    Se un reparto funziona, indipendentemente dalla classifica, lo smonti?
    La difesa era forse l’unico reparto che andava salvaguardato sostituendo Glik con jansson e/o, giocando a 4, con un altro centrale. E,possibilmente, un nuovo portiere.
    Quello che andava COMPLETAMENTE rifondato era il centrocampo.
    L’intero mercato sarebbe dovuto essere incentrato su quello!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 1 anno fa

      “Rossettini (31 anni) è migliore di Jansson (25 anni)? Domenica scorsa è stato il peggiore in campo.”

      No, quello era Moretti…ma non mi scandalizzo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 1 anno fa

        Moretti giocava centrale dopo anni giocati come terzino sx. Rossettini era nel SUO ruolo. Se devo giudicare i due x me il peggiore è stato il secondo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Rocky toro - 1 anno fa

    Eh no! Siamo al balletto tutto italiano dello scaricabarile delle responsabilità? Il mister non sapeva, ilDS faceva quello che gli dicevano, il proprietario era impegnato con RCS… e chi lo prende in qlo sono i tifosi, gli abbonati soprattutto! E basta!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Athletic - 1 anno fa

    Io no. Come ho già detto, si divideranno meriti o colpe, a seconda di come andrà, in parti uguali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilpalodiBeruatto - 1 anno fa

      Ancora una volta concordo pienamente. Dalle ultime dichiarazioni la squadra sarà questa. Punto. Si lotta per la salvezza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. torino0405 - 1 anno fa

    Bravo Alessandro Costantino. IO STO CON MIHA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Atanor - 1 anno fa

    Perfetto. Concordo in pieno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. fabrizio - 1 anno fa

    Articolo altamente condivisibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ToroFuturo - 1 anno fa

    Articolo sensato: anche io sto con Miha.
    Ma vado un po’ più in là. A conti fatti Mihajlovic avrebbe dovuto eventualmente firmare il contratto con Cairo dopo la fine del mercato. Stessa cosa vale per quei tifosi che acquistano l’abbonamento aspettandosi di vedere una squadra competitiva. Non credo proprio che Mihajlovic sia soddisfatto del mercato di Cairo: io penso che lui si attendesse ben altri giocatori. D’altra parte lo disse chiaramente dopo una delle prime amichevoli, salvo poi essere stato “messo a tacere” dalla Società sull’argomento. E se all’astuto Cairo la “fuga” di Maksimovic fosse cosa ben nota dall’inizio per giustificarne la cessione nei confronti di allenatore e tifosi? Prima di dimettersi ritengo che Mihajlovic si farà qualche scrupolo per lo stipendio (suo), ma anche degli altri dello staff. Ma io mi auguro che resti nonostante questo scarsissimo mercato perché, in caso contrario, la situazione peggiorerebbe ulteriormente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Akatoro - 1 anno fa

    Opinione di un semplice tifoso, che non sente cosa si dicono cairo petrachi e sinisa: io credo che il presidente dia la famosa coperta corta al ds, l’allenatore dica dove ha freddo, e il ds poi cerca di coprire con la coperta che ha. Tanti nomi son stati fatti, bruno henrique, kucka, valdifiori, heriksen,vida, simunovic, poli ecc. Tra i vari nomi alcuni saranno stati nomi gonfiati dai giornalisti, su altri c’era reale interesse, ma alla fine non è arrivato nessuno. Per ogni nome accostato il motivo era sempre o ingaggio alto, o troppo costoso. quindi mi viene dubbio che le bocciature in entrata avvengano da chi apre il portafogli. Per le bocciature dei giocatori in casa la responsabilità(NON COLPA, perchè prima di parlare di colpe dobbiamo vedere come va a finire) siano di mihajlovic e buona parte son dovute a una diversa interpretazione del calcio – ventura diceva che la sua squadra era fatta per giocar la palla non per fare a botte – mentre per mihajlovic qualche”botta” a centrocampo va data(infatti preferisce giocatori muscolari). la cosa che non capisco è come si faccia ad alzare l’asticella considerando 7-8 milioni cifra proibitiva per un giocatore che serve. Non capisco come si possa sperare di avere dal milan i giocatori in prestito, visto che han bisogno di liquidi piu del pane

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. toroscatenato - 1 anno fa

    I calciatori, quelli giovani con un futuro, negli ultimi anni sotto Ventura e c., banno considerato il Toro come un trampolino di lancio. L’idea é se faccio bene il prossimo anno vado in una squadra migliore. La società in ottica di bilancio avvalla questa teoria. Il risultato sta bene a tutti tranne a noi tifosi che ci aspettamo qualcosa di più. Oracon Miha anche dopo le sue dichiarazioni é chiaro che ciaspettiamo qualche soddisfazione in piu ma non aspettiamoci miracoli. Con Cairo forse non si retrocede ma difficilmente lotteremo stabilmente per l’Europa …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Torissimo - 1 anno fa

    Non sarei così sicuro che il nuovo allenatore sia così esente da responsabilità. Mi pare che jansson abbia avuto buoni spazi l’anno scorso. Ajeti e Gustafsson sono giovanissimi, che c’è di male se il DS li porta a Torino per pochi spiccioli?
    Comunque, fa sempre piacere leggere un articolo giornalistico, con opinioni e critiche espresse liberamente. Cosa, a mia sensazione, sempre più rara su questo sito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      mi sa che faranno la fine dei vari Prcich, Sánchez Miño etc

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. digeppe - 1 anno fa

    Può darsi che il nostro DS abbia dato di testa ed acquistato dei brocchi che nessuno gli ha chiesto, ma sono del parere che, se all’allenatore la rosa a disposizione non è di suo gradimento, non gli resta che rassegnare le dimissioni!!! Sono convinto che avrebbe la comprensione di una buona parte della tifoseria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. verarob_701 - 1 anno fa

    pps…..le barzellette si sprecavano su ventura e quelli che erano stati suoi giocatori miha ha chiesto liajic de silvestri tomovic obiang kucka adesso ha parlato con gabriel….c’è qualche giocatore che non ha allenato che vada bene in giro per il mondo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Toro - 1 anno fa

    Non sarà colpa sua, ma anche lui ci sta mettendo dal suo.
    Sai benissimo cosa era il Toro prima di venire qua.
    Cazzo arriviamo alla seconda di campionato con una squadra incompleta e con il rischio concreto di perdere le prossime sfide salvezza.
    Fai di necessità virtù come il tuo predecessore, non chiedere che venga riassemblato tutto a due giorni dall’inizio.
    Io a San Siro ho visto totale disorganizzazione di gioco che non può che essere sistemata nel giro di un mese, probabilmente due di lavoro.
    E nel frattempo abbiamo sfide importantisseme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Yuri - 1 anno fa

    “qualche dubbio sull’operato di Petrachi forse sarebbe lecito iniziare a farselo venire visto che sembra quasi che stia conducendo una campagna acquisti parallela a quella dei desideri dell’allenatore”

    Bhè…chiaro è chiaro, senza dubbio. :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 1 anno fa

      Si, certo, metti “non mi piace” caro anonimo, ma è scritto sopra, nell’articolo.
      Rivolgersi al Sig. Costantino per delucidazioni. :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Krhon1494 - 1 anno fa

      Yuri, qual é la tua opinione su questo articolo? Tanto gli errori ci sono e ci saranno sempre :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 1 anno fa

        Ciao Krhon.
        Piuttosto semplice. Che Miha conosce Giampy, sà benissimo dov’è e ancora prima sapeva dove andava. Detto questo…ognuno tragga le conclusioni che vuole, ma credo che le sconfitte e le vittorie vadano sempre distribuite in parti uguali tra tutte le componenti, dal presidente, passando per i magazzinieri fino all’ultimo dei tifosi.
        Resto curioso, ottimista e tifo, questo voglio fare, trasmettere il meglio, non il peggio. Come si fà con i figli, si tifa per loro incondizionatamente, mettendo in conto le delusioni, senza arrendersi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Krhon1494 - 1 anno fa

          É un pensiero lecito e ci sta avere fiducia. Tuttavia credo che bisognerebbe anche far fronte al fatto che son tante, ormai troppe le promesse che non son state mantenute. E ogni anno ci si ritrova a discutere tra chi come me magari é più pessimista e chi come te preferisce aver fiducia. Credo che anche coi figli prima o poi, all’ennesima promessa non mantenuta, ci si debbaa far sentire con qualche strigliata. Da anni ci ritroviamo in “anni di transizione” senza cavare il ragno dal buco. Tralasciando i conti entrate e uscite, qui manca proprio una struttura societaria in grado di fornire un progetto vincente. Peer carità, ottimismo, e speriamo tutti che entro il 31 arrivi gente degna. Ma credo sia il caso di cominciare a mettere un po’ in dubbio l’operato di cairo e di petrachi no?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Yuri - 1 anno fa

            No, è lecito chiedersi come accontentare tutti ed incastrare i pezzi. Si chiamano compromessi, cosa che continuerà per molti finchè non ci sarà una ridistribuzione più equa dei diritti tv.
            E tanto per chiuderla con una vena polemica: ai tuoi figli appendi le teste di maiale nella cameretta se falliscono un progetto?!!? (e manco coi soldi tuoi, se non la paghetta, leggi introiti stadio). Cairo tra l’altro non dà questi problemi, inoltre, per dire qualsiasi cosa sulla stagione iniziata è presto.

            Mi piace Non mi piace
        2. Krhon1494 - 1 anno fa

          I compromessi non si raggiungono promettendo cose che non puoi(o non vuoi) mantenere. La ridistribuzione dei diritti tv per carità sacrosanta ma intanto squadre meno blasonate di noi hanno una struttura societaria migliore dellla nostra. Parliamo del campo di allenamento(ora avremo il fila, anche lì.. promessi soldi non dati con promessa fatta a don aldo ma va bhe tralasciamo), scouting, marketing. Noi abbiamo una struttura approssimativa con programmi approssimativi, soprattutto visto che quel che ha fatto cairo di buono é stato dare una sanità alla società, ma se alla sanità non segue niente, allora fallisci. Per l’ultima Davide
          Davide‏ @Krhondur
          @Maisie_Williams valar morghulis, i say a name: #cairobraccinoquestione bhe diciamo intanto che si parlava di altre cose. Prima di tutto, il Toro é nostro, dei tifosi, a prescindere, e il presidente ha il privilegio di essere sostenuto e applaudito finché non sputa nel piatto dove mangia, visto che ha anche dei doveri verso il Toro, e non ha tutto dovuto. Mi é sembrato un po’ fuori luogo questa ultima frase. Non esiste solo il “sosteniamo a prescindere da tutto e da tutti ” o il “appendiamo teste di maiale”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Krhon1494 - 1 anno fa

            Scusami la parte a metà miha copiato na roba da twitter

            Mi piace Non mi piace
  33. toroscatenato - 1 anno fa

    La verità é che tutti gli anni ci illudono con varie promesse anche di mercato ma poi succede poco o nulla. Si vivacchia e nulla più questo é il ns attuale destino. Cambiano gli attori ma lo scenario rimane lo stesso…. mediocrità …… purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. verarob_701 - 1 anno fa

    …ps se qualcuno crede che la società spenda dei soldi sui tacht rossettini gustafson ecc senza contattare chi li utilizzerà deve far pace con il cervello…perchè se il mister non li vuole non giocano e sono soldi buttati….e cairo tutto fa meno che buttare i soldi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. leo1970 - 1 anno fa

    Come l solito, articolo equilibrato che coglie l’essenziale. Aggiungo che se guardiamo solo la conduzione tecnica e l’interpretazione della partita, per quello che si é visto domenica a S.Siro, beh, mi pare che il miglioramento rispetto agli scorsi sia evidente. Per fare degli esempi: finalmente dei cambi non negli ultimi minuti, finalmente un cambio di modulo in corsa, … Se in difesa facciamo errori da terza categoria, non é certo colpa di Miha. Detto questo, proprio perché il ‘manico’ mi sembra quello giusto, braccino avrebbe la grande occasione per costruire – con poche mosse: al limite anche solo con un portiere ed un regista di qualità – una squadra da primi 6 posti. Già, avrebbe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea - 1 anno fa

      Non è colpa dell’allenatore se la difesa non sa come posizionarsi in questo nuovo modulo da lui scelto??

      Oh no…e non sono solo i 3 goal…altre azioni hanno evidenziato come la nostra difesa non sapeva nemmeno dove stare in campo…

      Miglioramento evidente? Ma se eravamo 3 a 1 e con un primo tempo in cui siamo stati tital mente dominati…poi il Milan che è una squadra mediocre soprattutto come temperamento ci regala 5 minuti e un rigore e non riusciamo nemmeno a segnare…io il miglioramento non lo vedo..

      Capitolo portiere: padelli è scarso ok. Ma per prendere un altro scarso tanto vale…no perché qua sembra che padelli sia l unico scarso di portiere ma ogni domenica si vedono papere assurde a rotazione…. guarda marchetti con la Lazio che ha regalato due goal , o solo l altro ieri l uscita a vuoto del portiere della roma

      Ok sostituirlo….ma che se nè prenda uno nettamente più forte (e bisogna spendere)…altrimenti tanto vale stare così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. tripppo - 1 anno fa

    Se così fosse poveri noi, altro che Europa League è già tanto se riusciremo a salvarci, purtroppo è il nostro destino soffrire, soffrire e sempre soffrire e perdere tutti i nostri migliori giovani…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. verarob_701 - 1 anno fa

    Quando leggo certi articoli mi chiedo sempre se ci sia malafede o solo estrema disattenzione….
    A me personalmente Miha piace…..ma…
    Un allenatore NON va a dire a inizio raduno “Gomis è il titolare “, poi dopo 2 errori lo sbatte fuori e gioca con Padelli, ma verifica chi è meglio, senza fare proclami e lo mette titolare
    Di Peres non HA ACCETTATO LA CESSIONE, lo ha venduto lui, deprezzandolo pure andando a dire in conferenza “è bravo in attacco, e può giocare a PSG o barcellona ma non sa difendere” e chiedendo De Silvestri dal primo giorno,
    non è certo uno che le manda a dire e dopo avere avuto 2 giocatori richiesti ha detto rossettini lo volevo da tempo e castan può essere grandissimo, quindi non sono scelte esclusive della società
    non dici che non hai problemi a buttare dentro i giovani e probabilmente andranno via barrreca aramu oltre a parigini e lukic aspetterà mesi
    non mi pare abbia detto a bovo e vives che non gli servono e addirittura vives è titolare e li sceglie certo lui
    infine non cambi il 50 per cento della difesa senza che abbiano mai giocato insieme, …..e queste sono tutte cose su cui la società poco c’entra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rizzigol - 1 anno fa

      Parole sacrosante… Condivido al 100%… Cosa puó fare la società se a 10 giorni dalla chiusura del mercato il serbo scende dalle montagne del ritiro e nessuno è adatto al suo progetto. Vorrei solo lanciare uno spunto… Prendiamo il Real Madrid… Quindi fondi per il mercato praticamente illimitati a 10 giorni da fine mercato Zidane dice “Carvajal, Varane, Marcelo e Danilo non vanno bene per il mio progetto” secondo voi nonostante i fondi illimitati il Real riuscirebbe a rimpiazzarli adeguatamente ? La risposta è NO perchè in cosi poco tempo non si possono imbastire trattative per giocatori buoni… Non è un problema di soldi ma di tempistiche. Inoltre l’assurdo sta nel fatto che Jannson venga fatto fuori perche non idoneo per prendere qualcuno che è sicuramente peggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Sanguegranata - 1 anno fa

      Hai ragione in tutto, voglio solo aggiungere che il serbo che si spaccia per grande conoscitore di uomini, un tecnico duro e puro che non ha paura di niente ha bocciato tutti i ragazzi del vivaio dopo 4 amichevoli dimostrando:
      1- di non conoscere affatto i ragazzi almeno non come tante altre squadre (es Chievo, Sassuolo etc.)
      2- di non riconoscere il valore dei giocatori neanche quando ci sbatte il muso contro tipo Aramu che almeno in ritiro ha fatto molto meglio di Falque ( a proposito chi l’ha visto?) o Barreca che è rimasto in squadra solo perché Avelar non si sa di che morte deve morire e Molinaro rimarrebbe il solo in quel ruolo
      3- e poi tra Barreca e Molinaro in campo ci va Molinaro? Padelli per Gomis? e questo significa non aver paura di lanciare i giovani??
      No signori! questo è uno che se la fa sotto per quanto è insicuro e non ha saputo capire il materiale umano che aveva a disposizione quando a preso in mano la squadra, trasformandola in 2 mesi in una ex bella squadra! Certo la società ha le sue colpe perché ha avvallato tutte le sue scelte ma quasi tutte le scelte di mercato importanti (Pers in primis) sono sue!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Sanguegranata - 1 anno fa

        (Peres in primis)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Flu14 - 1 anno fa

    Condivido in tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. toroscatenato - 1 anno fa

    L’articolo pone l’accento sulle presunte colpe di mercato di Sinisa. Vado oltre non vorrei che invece sia il capo espiatorio di una pianificata cessione dei calciatori migliori. Quello che voleva giocatori più vicino al suo credo che al momento devono ancora arrivare, e che quindi ha di fatto avvallato le cessioni per fare cassa.speriamo che la cassa non vada in Rcs. Se così fosse Miha sarebbe stato gabbato. Al peggio non c’è mai fine. COMUNQUE STRAVOLGERE UNA SQUADRA NON É MAI LA SCELTA GIUSTA A ME NO CHE NE ARRIVINO DI MIGLIORI CHE AL MOMENTO NON SI SONO VISTI salvo un paio.SEMPRE FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Tenente Sheridan - 1 anno fa

    In effetti la colpa è di noi tifosi che non siamo in grado di capire le “sottili strategie” del trio: dalla vendita dei “pezzi pregiati”, allo sbolognamento in prestito dei Nostri Ragazzi in giro per l’Italia, all’acquisto di giocatori maturi (pressoché marci) di esperienza e spessore…!!!

    Ma va a caghé, piciu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. silviot64 - 1 anno fa

    Si, condivido.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy