Uno spiraglio ad un “caso Leicester” anche in Italia? Forse con la moviola in campo…

Uno spiraglio ad un “caso Leicester” anche in Italia? Forse con la moviola in campo…

Una favola nel calcio – 2^ parte / L’introduzione sperimentale del VAR (Video Assistance Referee) potrebbe in una fase iniziale riequilibrare i torti arbitrali e lanciare in vetta un potenziale outsider

5 commenti
Ranieri, Leicester

Nella prima parte della mia riflessione sulla favola del Leicester (leggi qui) ho sostenuto la tesi che in Italia non ci sarebbero le condizioni per vedere realizzata un’impresa analoga. Troppo radicato e fossilizzato il sistema di potere dei palazzi del calcio perché si possa creare l’humus adatto a certi risultati sportivi. La penso così e credo che così continuerà per lungo tempo, ma nell’analisi della situazione attuale c’è un elemento che potenzialmente potrebbe, e sottolineo potrebbe perché non è assolutamente detto che lo faccia, sparigliare le carte nelle gerarchie sportive della serie A a partire dal prossimo agosto. Si tratta del VAR, Video Assistant Referee, più volgarmente detta in Italia, ” moviola in campo”. La nostra federazione, un po’ a sorpresa, si è proposta di sperimentare questa assoluta (e a lungo invocata) novità del calcio mondiale, un cambiamento che, se attuato fino in fondo, potrebbe davvero aprire un nuovo capitolo negli scenari dello sport più amato sul nostro pianeta.

Da sempre nel nostro campionato esiste una sudditanza psicologica degli arbitri nei confronti delle grandi squadre (ma le sentenze di Calciopoli certificano che in certi casi tale sudditanza non è stata solo psicologica…) cosa che implica molto spesso che se un errore arbitrale viene commesso questo raramente tende a danneggiare la squadra potente di turno. Con la moviola in campo questo tipo di errore dovrebbe ridursi sensibilmente aprendo scenari quasi sconosciuti al nostro calcio. Mi piace ricordare che, caso strano, nell’unica stagione in cui c’è stato il sorteggio arbitrale integrale (non pilotato) fu il Verona a vincere lo scudetto col Toro secondo.

La moviola in campo potrebbe almeno in una prima fase creare un terremoto tale da spingere un potenziale outsider a sognare di vincere lo scudetto e ad averne concrete chance?

La mia risposta è possibilista, nel senso che sebbene difficile, secondo me ci potrebbe essere lo spazio per una grande sorpresa. Ma quali squadre di “seconda fascia” ne potrebbero trarre vantaggio?

D’istinto mi piacerebbe rispondere il Toro, ma allo stato attuale, senza sapere esattamente chi ci sarà in panchina e quali saranno le mosse di mercato di Cairo, mi viene difficile pensare ad un Torino in lotta per lo scudetto. Il cavallo su cui punterei invece come possibile sorpresa figlia del VAR potrebbe essere il Sassuolo, un perfetto potenziale Leicester all’italiana. Il club è economicamente forte, saldo nelle mani di Squinzi, imprenditore di altissimo livello nonché ex presidente di Confindustria, il quale ha avviato un processo di crescita della realtà emiliana che sembra non arrestarsi mai, migliorando posizione dopo posizione ogni anno (e partì dalla C2). Con un allenatore giovane e rampante come Di Francesco il Sassuolo potrebbe ritagliarsi un posto di rilievo nel prossimo campionato. Soprattutto se la moviola in campo “pulirà” le partite da quegli errori grossolani che spesso avvantaggiano le solite note. Per vincere gli scudetti ci vuole ben altro che l’eliminazione della variabile arbitrale, ma almeno a livello psicologico togliersi il peso di un potenziale svantaggio derivato dalle decisioni della classe arbitrale non è escluso che serva da propellente psicologico a chi fino a ieri spesso partiva con la testa già battuto quando affrontava le grandi squadre.

E il Toro? Beh, il Toro finalmente (forse) potrà giocare i derby senza subire sistematicamente il classico torto arbitrale che ormai è diventato una costante delle ultime stracittadine. Se poi ricominciasse anche a giocarli “da Toro”, i derby, ecco che le statistiche sulle vittorie più amate dai tifosi granata migliorerebbero sensibilmente!

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Achille - 9 mesi fa

    Io non mi illudo, con la moviola in campo ruberanno anoressia più sfacciatamente, non rinunceranno a nulla. Sono d’accordo con Giancator e zio cane, d’altronde il calcio italiano rispecchia il paese: corrotti corruttori, mafiosi e delinquenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Achille - 9 mesi fa

      Ancor più, non anoressia ☺

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fb - 9 mesi fa

    Favorevole alla moviola in campo, ma non illudetevi che le polemiche diminuiscano…
    Alcuni episode non si capiscono nemmeno con la moviola… E poi si dira’ “sky trucca le immagini per favorire le solite…” e cose simili

    Comunque, a favore almeno si eliminano gli errori grossolani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giancator - 9 mesi fa

    Siamo arrivati al punto che la rubentus ruba non per vincere,ma per battere dei record,e ci illudiamo che in Italia possa capitare un caso Leicester?
    Il calcio italiano è un sistema mafioso,prestanomi a capo della figc e arbitri come braccio armato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ziocane66 - 9 mesi fa

    Sul Sassuolo sono d’accordo. La figc manda in europa tramite arbitri le solite squadre e poi si lamenta che facciamo schifo. Cominciamo a togliere dal calcio chi con lo sport non c’entra nulla , in primis gli ovini e poi vedremo un cambiamento!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy