Palermo – Torino, modulo a specchio solo all’inizio: Iachini ama cambiare in corsa

Palermo – Torino, modulo a specchio solo all’inizio: Iachini ama cambiare in corsa

Verso Palermo – Torino, la Lavagna Tattica di Lello Vernacchia: “Tra i rosanero ottimi tiratori da fuori, ma Padelli è in grande forma”

Come prima di ogni match del Torino abbiamo contattato Raffaello Vernacchia, ex giocatore granata negli anni ’70.

Secondo lui, contro il Palermo, per i granata non ci saranno rischi di appagamento: “Dopo la gioia del derby vinto a distanza di vent’anni dall’ultimo potrebbe esserci un po’ di rilassamento in casa granata, ma non credo che questo accadrà, perché Ventura avrà sicuramente catechizzato a dovere i suoi ragazzi”.

Torino e Palermo giocheranno con il 3-5-2, un modulo speculare: “Il modulo sarà a specchio solo all’inizio, perché Iachini ama cambiare in corsa. Davanti Dybala e Vazquez sono due giocatori molto forti ma la difesa del Toro ha dimostrato di reggere bene contro la Juventus. In ogni caso i rosanero vorranno fare meglio, in casa e davanti al proprio pubblico, rispetto alla trasferta di Parma”.
Vernacchia torna poi sugli avanti dei siciliani: “Oltre a Dybala e Vazquez ci sono altri giocatori ficcanti e veloci come Chochev e Lazaar che, soprattutto il primo, hanno fatto bene nelle ultime gare. Inoltre ci sono alcuni elementi molto bravi nel tiro da fuori che potranno impensierire Padelli, anche se il portiere granata contro la Juve ha giocato molto bene”.

Per il proseguimento della stagione granata Vernacchia è ottimista: “La squadra sta bene dal punto di vista fisico e mentale e deve credere nella qualificazione all’Europa League. Se ci crede l’Inter a maggior ragione può farlo il Torino”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy