Roma-Torino, vincerà chi riuscirà a sostituire meglio i titolari

Roma-Torino, vincerà chi riuscirà a sostituire meglio i titolari

Lavagna Tattica / Una sfida cruciale con tanti assenti in entrambe le squadre

di Lello Vernacchia

Roma-Toro sarà una sfida cruciale per entrambe, i giallorossi non possono perdere troppo terreno dalla zona Champions e per i granata invece dal treno per l’Europa League, con un appunto in più, chi verrà chiamato in causa potrà lanciare un importante segnale a Mazzarri. Andare ad affrontare una partita del genere in una condizione di emergenza non è sicuramente incoraggiante, ma non solo il Toro arriva rimaneggiato, anche la Roma ha le sue assenze (Florenzi, De Rossi e Juan Jesus), prevedo quindi una partita che sarà decisa dalla squadra che riuscirà a sopperire al meglio alle defezioni. Mazzarri dovrà trovare la giusta sistemazione per i suoi ragazzi, perché in mezzo ne mancano tanti, sarà difficile fare il 3-5-2 e lanciare Lukic nella mischia non mi sembra la soluzione migliore. Sulle fasce sarà interessante il duello Under-Ola Aina,mentre Karsdorp mi sembra l’anello debole della Roma.

COME AFFRONTARE IL MATCH – La partita sarà comandata dalla Roma e il Toro deve fare attenzione a Cristante e Pellegrini, che sia nell’ultimo passaggio che negli inserimenti per vie centrali sono molto pericolosi. I granata, però, devono cercare di non chiudersi troppo come hanno fatto a volte, anche se il pallino del gioco sarà principalmente dei giallorossi. E’ evidente che l’assenza di Meité sarà pesante perché si va ad adattare Ansaldi centralmente, anche se con Mazzarri ha già ricoperto quel ruolo. Il centrocampo dovrà aiutare la difesa, cercando di fermare i giallorossi sulla trequarti e provando a saltare la mediana giallorossa, per poi duettare con le punte. A proposito di attaccanti, secondo me Belotti farà vedere grandi cose. Dopo i complimenti di Monchi, vorrà mostrare il meglio di sé, non tanto perché voglia andare alla Roma, ma perché la stima che ha nei suoi confronti dovrebbero spingere a dare più del 100%.

CLASSIFICA – Entrambe le squadre vogliono i tre punti, gli obiettivi di inizio stagione sono a portata di mano. Inoltre sia la Roma che il Toro stanno per affrontare un trittico di partite impegnative e in questi casi la prima è sempre la più importante, perché ti dà qualcosa in più per il futuro.

I GIOVANI – Questa potrebbe essere la grande occasione per vedere almeno un Primavera esordire. I ragazzi di Coppitelli hanno dimostrato di avere qualità importanti e bisogna dargli l’opportunità di esordire, sarà però fondamentale farli giocare nel loro ruolo naturale, altrimenti si rischia di metterli solo in difficoltà.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13693832 - 2 mesi fa

    Nella migliore delle ipotesi un pareggio sempre che la Roma giochi male noi si abbia c*** non vedo altre possibilità abbiamo un allenatore che pensa solo a non prenderle non dà un’identità alla squadra soprattutto offensiva abbiamo un centravanti che gioca a 40 metri dalla porta non tiriamo quasi mai in porta Quindi sinceramente non vedo come potremmo vincere a meno che non capiti davvero un miracolo mi spiace dire queste cose qualcuno in precedenza mi ha detto Cambia squadra Io sarò sempre tifoso del Toro ma è oggettivo il fatto che questa non è una squadra che possa andare in Europa per un motivo molto semplice non c’è la volontà da parte della società di allestire una squadra competitiva perché questa non è una squadra competitiva lo ripeto non abbiamo un cambio a centrocampo e facciamo gol col contagocce se il girone di ritorno smentirà le mie parole sarà l’uomo più felice del mondo ma secondo me possiamo arrivare Nella migliore delle ipotesi Noni e Nella peggiore dodicesima tredicesima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Se vincessimo oggi sarei il primo a godere ma avrebbe dell’incredibile. Temo che il massimo che potremmo fare è un bel pareggio, che in linea di massima sarebbe un bel risultato, non fosse che ne abbiamo già raccolti a dozzine nell’ultimo anno e mezzo..
    Speriamo in una bella prova nostra e opaca loro. Anche un furto andrebbe bene, farebbe il paio con quello che ci hanno rubato loro all’andata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13658280 - 2 mesi fa

    con le difficoltà che abbiamo a segnare mi sembrerebbe giusto provare anke altre soluzioni tipo millico berenguer edera….cosi si cspisce una volta per tutte se è vero ke non segnano xche sono mal serviti o non segnano xche hanno i.piedi storti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. policano1967 - 2 mesi fa

    da tante parti sento che la sfida di oggi e quasi proibitiva.questa nn e la roma di falcao…e una roma normale che ha 30 punti in campionato.in ripresa o no nn ha fenomeni.il problema siamo noi col nostro modo di approccia le gare e la nostra impostazione tattica.che si possa perdere ci sta,ma perderla senza gioca a me nn va popio giu.capito santone mazzarri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. policano1967 - 2 mesi fa

    dopo meta campionato secondo me uno dei tanti sbagli fatti e quello di averlo preso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13721612 - 2 mesi fa

    secondo me uno dei tanti sbagli di Mazzarri e quello di fare giocare sempre gli stessi adesso tra squalifiche e infortuni vanno in campo giovani con poca esperienza e ritmo partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 2 mesi fa

    Se scendiamo in campo con acciaccati e convalescenti, i cambi saranno di nuovo obbligati!
    E poi, tanto, Mazzarri I GIOVANI, ex-Primavara, o Primavera attuale, NON LI METTE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy