Torino, attento all’accortezza di Reja

Torino, attento all’accortezza di Reja

Verso Atalanta – Torino, la Lavagna Tattica di Lello Vernacchia: “Con l’arrivo del nuovo allenatore l’Atalanta è meno garibaldina ma più attenta al risultato

Dopo la pausa per le nazionali riprende il campionato e così abbiamo ascoltato il parere di Lello Vernacchia  per la sua consueta Lavagna Tattica in vista della sfida tra Atalanta e Torino, partita nella quale il Toro deve solo vincere per tenere aperto il discorso europeo: “Il Torino arriverà motivato alla sfida perché ha questo grande obiettivo di rientrare in Europa. La partita però sarà complicata: l’Atalanta sarà uno scoglio difficile da superare perché deve salvarsi ed è solo 4-5 punti sopra alla zona retrocessione, per cui non ha ancora messo al sicuro la sua classifica e contro il Torino deve assolutamente fare punti. I granata tuttavia ha potenzialità notevoli per cui mi aspetto di vedere entrambe le squadre che cercheranno di vincere. Sicuramente l’arrivo in panchina di Reja ha reso l’Atalanta meno garibaldina ma più attenta al risultato”.

Per il Toro però non sono state settimane di riposo queste con tanti giocatori impegnati in nazionale, riguardo ad una possibile rotazione: “Posso prevedere qualche cambio a centrocampo da parte di Ventura. In difesa potrebbe giocare Bovo al posto di Maksimovic. In attacco però io al momento non rinuncerei assolutamente alla coppia Maxi Lopez-Quagliarella che secondo me è la migliore, e sarà fondamentale per dare al Toro maggiori opportunità di vittoria. Sugli esterni mi aspetto i ‘soliti noti’ Darmian e Bruno Peres e in mezzo al campo Gazzi che è uno dei fedelissimi di Ventura. C’è poi da scegliere le mezz’ali, che nel 3-52- sono fondamentali perché devono portare anche copertura. In questo ruolo chiave non so se Ventura vorrà far rifiatare qualcuno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy