Torino-Sampdoria: chi farà bene a centrocampo avrà la partita in mano

Torino-Sampdoria: chi farà bene a centrocampo avrà la partita in mano

La Lavagna Tattica di Lello Vernacchia / Fondamentale vincere i duelli uno-contro-uno

Commenta per primo!

Il Torino domenica incontra la Sampdoria di Walter Zenga. Appuntamento importantissimo per la formazione di Ventura, così che non poteva mancare il nostro consueto appuntamento con Lello Vernacchia (ex calciatore granata negli anni ’70) e la sua Lavagna Tattica.

La Sampdoria è una squadra molto in salute, che vanta un attacco davvero forte con giocatori rapidi che possono creare qualche problema alla difesa granata. Il Torino, in particolar modo i difensori, dovranno fare attenzione negli uno contro uno, perché gli attaccanti blucerchiati sono molto rapidi e in grado di calciare da ogni posizione. Penso che Ventura utilizzerà il solito marchio di fabbrica per la difesa: tre uomini e non quattro, con Bovo e Moretti esterni nella e Glik centrale. Massima concentrazione sui lanci lunghi avversari, con i quali Soriano e compagni proveranno a servire le punte blucerchiate. Chi farà bene a centrocampo avrà la partita in mano, la squadra di Zenga ha doti notevoli e i granata non potranno permettersi di regalare nulla agli ospiti. Un motivo di apprensione è la velocità delle loro punte. Soprattutto chi gioca basso a centrocampo dovrà dar manforte alla difesa. Cercando di anticipare Soriano già sul primo tocco: il blucerchiato è capace di sfornare assist da ogni posizione.

 Naturalmente il Torino dovrà porre rimedio agli errori visti a Verona, soprattutto nel corso della prima frazione, per poi esplodere tutta la propria potenza nella ripresa. A livello di mentalità, i ragazzi di Ventura hanno risposto molto bene al Bentegodi, così come avevano fatto già nelle precedenti uscite stagionali. Gli infortuni che stanno attanagliando il reparto arretrato sicuramente non aiutano, ma i sostituti in rosa si sono dimostrati all’altezza della situazione.

Vedremo se ci sarà spazio alla Cabala, al mantra del gol dell’ex. Quagliarella e Maxi Lopez (l’ex della settimana), certamente avranno quella voglia di rivalsa tipica di chi affronta una sua vecchia squadra. I goal degli ex, infatti, non sono nuovi in queste partite, e penso che proprio Maxi Lopez possa mettere la sua firma sul match. Imposta, rientra ma soprattutto segna. É un attaccante che sa fare la differenza anche quando non timbra il cartellino.

In generale, la chiave di volta per portare a casa il match sarà negli scontri a centrocampo. Il 3-5-2 di Ventura è un ottimo modulo che si sposa alla perfezione con gli uomini a disposizione. Quagliarella-Maxi Lopez la coppia migliore di attaccanti al momento, ma è proprio la mediana che dovrà ancora una volta fare la differenza. I due esterni di fascia dovranno fare da stantuffo, aiutando la squadra a tutto campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy