Toro, a Firenze per l’impresa

Toro, a Firenze per l’impresa

L’ editoriale di Gino Strippoli / I granata al Franchi per vincere

Commenta per primo!
Toro

Se una vittoria granata a Firenze potrebbe essere considerata un’ impresa è altrettanto vero che oggi come oggi i Viola sono squadra battibile, vista la loro difesa tutt’altro che d’ acciaio, perforabile a patto però che i granata scendano in campo facendo né più né meno quello che hanno combinato in maniera eccellente a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Senza aspettare troppo il nemico i ragazzi di Ventura dovranno cercare di osare subito con un pressing già sui difensori fiorentini per poi cercare di conquistare palla e senza troppo fronzoli andare verso la porta avversaria con azioni ficcanti sia da sinistra che da destra.

Non può e non deve essere il Toro a preoccuparsi della Fiorentina ma l’impronta che dovrà dare la squadra granata sarà quella per cui sarà la squadra gigliata ad aver paura di Immobile- Belotti piuttosto che Baselli-Benassi o i colpi di testa di Glik. Tra l’altro il capitano granata quest’ anno è ancora all’asciutto in fatto di reti e potrebbe essere questa l’occasione giusta per gonfiare la rete e griffare la sua stagione.

E’ chiaro che la Fiorentina è una signora squadra ma i granata hanno un potenziale ancora inespresso fatto vedere solo a tratti ad inizio campionato e nell’ultima partita di mercoledì scorso. Tanto pressing e tanta corsa con palla e senza palla: questo é stato il segreto.

Lasciare l’iniziativa ai viola servirebbe solo a rendere più difficile la proposta granata al gol. Il rientro di Ciro Immobile e i suoi movimenti sopratutto senza palla, portandosi via spesso due giocatori, hanno fruttato gran beneficio a Belotti che finalmente può giocare da vero centravanti di razza qual è. Identico vantaggio potrebbe avvalersene anche Baselli per i suoi inserimenti e per i suoi tiri al fulmicotone.

Sarà importante vedere le fasce granata come funzioneranno, sicuramente affidare a Molinaro a sinistra e a Zappacosta a destra. Proprio quest’ultimo ha dimostrato tutte le sue qualità giocando una partita gagliarda, tatticamente perfetta che ha dato al gioco del Toro molta velocità nelle ripartenze. Una partita, quella con la Fiorentina, che dovrà confermare anche il valore del portiere Ichazo, bravo nelle uscite basse e veloce nel far ripartire le azioni granata, ma ancora sotto esame per quanto riguarda una prestazione complessiva. Di sicuro si tratta di un portiere che ha nel coraggio una importante qualità da non sottovalutare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy