Toro contro il Bilbao devi vincere senza subire reti

Toro contro il Bilbao devi vincere senza subire reti

L’Editoriale di Gino Strippoli – La prima sfida può essere già  decisiva

 

 

 

Questa sera il Toro contro l’Athletic Bilbao dovrà cercare di vincere senza subire reti. Una prima sfida che può essere già decisiva ai fini della qualificazione al turno successivo di Europa League.

Se è vero che le partite di Coppa durano almeno 180 minuti è altrettanto vero che chi si presenta…

Commenta per primo!

L’Editoriale di Gino Strippoli – La prima sfida può essere già  decisiva

 

 

 

Questa sera il Toro contro l’Athletic Bilbao dovrà cercare di vincere senza subire reti. Una prima sfida che può essere già decisiva ai fini della qualificazione al turno successivo di Europa League.

Se è vero che le partite di Coppa durano almeno 180 minuti è altrettanto vero che chi si presenta dopo i primi 90 minuti con i tre punti in tasca e il passivo reti a zero ha senza dubbio un 60 % in più di qualificarsi.

 

L’Athletic sebbene sia in costante crisi di risultati e di forma psicofisica nel campionato spagnolo  è comunque squadra forte e tosta e poi si sa bene come le dinamiche delle partite europee siano completamente diverse , così come il tatticismo e le strategie che avvengono sul campo. E’ quindi normale aspettarsi una compagine basca  che aggredisca il Toro e che sia completamente diversa da quella vista giocare negli ultimi mesi.

 

La retroguardia ma soprattutto il centrocampo granata dovranno stare molto attenti alla fase di non possesso, coprendo bene gli spazi. Di solito i baschi vanno in rete con azioni  in velocità, per cui le posizioni che dovranno tenere i granata dovranno essere precise senza alcuna svirgolatura.

 

 

Proprio a centrocampo il Torino non disporrà di un centrocampista come Farnerud , ancora alle prese con i postumi dell’influenza ed è chiaro che i posti nella mediana granata siano contati ed in teoria Ventura potrebbe schierare la mediana a tre con Gazzi schierato davanti alla difesa  con ai suoi fianchi Benassi a destra e a sinistra El Kaddouri, apparso quest’ultimo in buona forma. Il belga marocchino potrebbe essere la vera arma vincente per la sua incisività nel verticalizzare ma soprattutto per cercare con i suoi inserimenti il gol o magari gli assist decisivi per i compagni.

 

Senza Bruno Peres la fascia destra sarà nuovamente di competenza di Darmian con a sinistra il ritorno di Molinaro. Per quanto riguarda la fase offensiva, mancando del brasiliano sulla fascia e detto precedentemente di El Kaddouri, i tandem d’attacco ala ricerca dei gol potrebbe ricadere su Quagliarella e Maxi Lopez. Sarebbe di fatto un inedita coppia che parte dal 1°minuto. D’altronde Martinez è giusto che si sieda in panchina a rifiatare e prepararsi per la sfida successiva contro la Fiorentina.

 

 

Intanto saranno oltre 1700 i tifosi  che da Bilbao arriveranno a Torino a tifare per la loro squadra.

Il valore aggiunto per il Toro chiaramente sarà quello dei tifosi granata che assieperanno gli spalti in ogni suo spazio.

 

Partita difficile , certamente, ma se il Toro farà il Toro come ha già fatto vedere in campionato sia questa partita che il passaggio del turno è abbordabile, di certo non impossibile.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy