Toro in crisi nera: ma la squadra dov’è?

Toro in crisi nera: ma la squadra dov’è?

L’ Editoriale di Gino Strippoli / Quante scelte discutibili di Ventura. Granata sconfitti inopinatamente contro il Chievo

30 commenti

E adesso è crisi nera. Dopo la brutta sconfitta con la Fiorentina, il pareggio altrettanto brutto contro il Verona e il pareggio acciuffato all’ ultimo minuto a Genova il Toro continua e prosegue il su cammino in campionato senza gioco e senza schemi. Questo è ciò che appare in campo e i risultati sembrano confermarlo.

Contro il Chievo una prestazione davvero incolore, sicuramente giocata non da squadra compatta. Le idee in campo latitano e i giocatori appaiono sempre più spaesati senza sapere cosa farne del pallone. Così non va assolutamente bene. In più si possono anche fare delle considerazioni sulle scelte di mister Ventura che possono anche essere discutibili, viste poi le prestazioni in campo di Avelar, Obi e Farnerud. Ci sta, per carità, che i giocatori debbano giocare per recuperare la condizione fisica ma è altrettanto vero che metterne due nella stessa zona del campo ( Avelar/Obi) che di certo non hanno la corsa e la grinta di chi è in forma e dovrebbe scorrazzare sulla fascia per mettere in difficoltà gli avversari, sembra troppo. Infatti i due sono stati sempre inconcludenti e nulla è cambiato quando è entrato Farnerud , anzi, il gioco a centrocampo è peggiorato visto che almeno Obi aveva fatto vedere più corsa dello svedese che invece è apparso sempre in ritardo di corsa e di idee.

Palermo
Maksimovic
pagelle, Benassi
Torino-Chievo

Gli unici  a salvarsi sono stati Benassi e Peres che sulla destra hanno fatto vedere le cose migliori, poi in mezzo al campo il solito Gazzi, gladiatore. Ma tre giocatori su undici sono davvero pochi per far squadra. Immobile ha fatto sì l’assist stupendo per Benassi, ma ha anche sbagliato due gol clamorosamente, il primo ciccando il primo tiro che poi lo stesso giocatore ha ribattuto alto sulla traversa; e poi da buona posizione nel secondo tempo ha tirato fuori. Il ragazzo napoletano sopratutto nel secondo tempo è sembrato stanco e con poca corsa.

Le pagelle di Torino-Chievo Le parole di Ventura Le parole di BenassiIl commento

Insomma, il Toro non è sembrata una squadra, eccezion fatta per i primi 20 minuti di gioco. Altra scelta discutibile é stata la sostituzione di Benassi con Farnerud. Sino a quel momento il capitano dell’ Under 21 era stato il migliore in campo quindi o ha chiesto il cambio lui oppure sembra davvero inspiegabile aver sostituito l’unico giocatore di questa squadra che ieri ha giocato una gara all’altezza.

30 commenti

30 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Leo - 12 mesi fa

    Il primo commento del “live” Toronews di Toro-Chievo è mio e sta ancora là : esprimevo dubbi nel mettere in campo Avelar (l’erede di Darmian, secondo Cairo…). Ventura ha sbagliato, domenica scorsa: non andava messo in campo Avelar e non andava sostituito Benassi. Detto questo, avremmo così, con un po di fortuna, conservato il pareggio ma nulla di più. Ha ragione Prawda quando dice che la crisi di gioco c’è dall’inizio (io direi che c’era anche quando abbiamo vinto nelle prime giornate) e che i giocatori si limitano a svolgere il “compitino”, senza volontà; è evidente che ci sono problemi nello spogliatoio, forse rivalità e reciproche insoddisfazioni: qualcuno si ritiene nell’ombra, sfruttato, e non gli va di portare acqua al mulino altrui. Ma, ripeto, quest’anno il gioco latita dall’inizio,e dei correttivi urgono. Solo ieri, per la prima volta, Ventura è stato sincero, ha ammesso che “urge una riflessione”. Era quello che volevo sentire dire da tempo perché tirare in ballo il pubblico ostile, il caso, la sfortuna, gli infortuni, ecc. ha impedito di fare una riflessione seria che, invece, necessitava da tempo. Una riflessione tecnica che deve ora essere condotta subito e deve portare ad azioni correttive, a modifiche finalizzate ad aumentare il numero di assist/rifiniture decenti, ad aumentare la velocità del gioco in fase offensiva, a diminuire il numero di errori in difesa, errori davvero MACROSCOPICI che abbiamo visto da più settimane… Una ultima notazione sui signori “giocatori”: abbiamo anche visto come Maxi Lopez sia effettivamente dimagrito e come fossero giuste le osservazioni dei tifosi sul suo stato fisico ed anche le scelte del mister nel tenerlo fuori…perché non è dimagrito prima? Ci voleva una petizione popolare per portarlo dal dietologo? Insomma Ventura deve agire subito su più fronti ma prima di ogni cosa deve modificare il gioco in modo da diventare imprevedibile! Ed ha sbagliato quest’anno a volere riproporre lo stesso gioco dello scorso anno, che conoscono tutti. Si sbrighi a cambiare, cazzo! Che aspetta? l’imprevedibilità prima di tutto!!!!! Per il resto, non ho mai creduto al cambio di allenatore in corsa: la statistica dimostra in modo matematico che è una strategia che non porta da nessuna parte. E noi ne sappiamo qualcosa….Camolese dopo Novellino, Ulivieri dopo Camolese….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alessandro.vall_520 - 12 mesi fa

    Anch’io sono d’accordo che dopo tanti anni sia giusto cambiare, tanto è vero che per la prossima stagione mi piacerebbe vedere Moreno Longo sulla panchina del Toro. Non capisco però perché si debba denigrare un allenatore che in questi anni ci ha tirato fuori dall’inferno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nick - 12 mesi fa

    secondo me il pesce puzza dalla testa. la squadra é e va dove dice l’allenatore, il quale ha ad es. il potere di mettere fuori rosa quelli che non lo seguono. quindi non ho alcun dubbio di ritenere ventura responsabile anche perché ha avuto i giocatori che ha chiesto lui o mi sbaglio? certamente poi, il presidente non può cacciare 15-20 giocatori in una volta. giusto? per cui é inutile stare a discutere se i giocatori non si comportano in questo o quel modo. io vado direttamente dal direttore d’orchestra in quanto é pagato (se non sbaglio) 1.3M a stagione. purtroppo tutto il mondo del calcio funziona cosi e non sarebbe il primo (guarda Mourinho che é a spasso). non ho nulla di personale contro il Mister, lo ritengo un professionista serio. voglio solo il bene del Toro e sarei disposto a continuare con lui anche fino a fine contratto. voglio peró chiarezza dalla societá verso i propri tifosi che non hanno mai abbandonato la squadra seppur fischiandola ma erano lá. e i fischi sono piú che meritati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Davi - 12 mesi fa

    Si non dobbiano buttare tutto nel cesso ma neanche continuare a parlare di passato..dove eravamo prima di ventura…io mi chiedo dove stiamo andando, che futuro abbiamo così…sopravvivere e salvandoci alla terzultima partita se va bene..nel calcio se le cose non vanno bisogna prendere decisioni forti e in fretta..e qui mi domando la società dove cazzo è….cacciando confermando che alzi la voce e vediamo di iniziare a correre porca puttana…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alessandro.vall_520 - 12 mesi fa

    Certo è che questa depressione che aleggia attorno alla squadra non aiuta a ritrovare l’entusiasmo. I giocatori ultimamente non hanno fornito prestazioni da Toro, ma anche quei tifosi che aspettano solo che la squadra perda per poi spalare letame non mi sembrano dimostrino un grande affetto per questi colori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 12 mesi fa

    Gli attacchi a Glik xke, a detta di qualcuno, in campo non si fa sentire mi sembrano da idioti parimenti a quelli a Quagliarella xke non ha esultato.
    Ma si, diamo la colpa a Glik per questo gioco di merda!

    clap clap clap clap

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

      Simone, qui non è che si da’ la colpa a Glik dei risultati della squadra, ma di certo lui non si è comportato da capitano. Ti ricordo che ha lasciato un paio di settimane fa un’intervista a un giornale polacco nel quale parlava di “convenienza” a restare al Toro fino a Giugno per non perdere gli Europei..per non parlare dei sorrisi e degli abbracci nel dopo derby perso 4 a 0. Dal capitano del Toro ci aspettavamo qualcosa di piu’. e soprattutto non certe dichiarazioni assolutamente fuori luogo.
      Poi è ovvio che la crisi è dovuta a tanti fattori diversi.
      Gli infortuni.
      L’incapacità cronica di Ventura nel cambiar tattica e di azzeccare i cambi.
      Della società, con il beneplacito del mister, che non ha rinforzato la squadra a centrocampo nel mercato di riparazione.
      Questo è cio’ che penso io, non la verità indiscutibile, ma i fatti purtroppo parlano in tal senso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 12 mesi fa

        Daniele, le dichiarazioni ai giornali lasciano il tempo che trovano (figurati quelle ad un giornale straniero che chissa’ come è stato tradotto), di gente che ha dichiarato io non andro’ MAI alla juve/Inter/Milan etc ne abbiamo viste e sentite tante, quello che contano sono le PRESTAZIONI!
        Glik sta giocando male?Certo, ma come tutta la difesa e centrocampo (ci vuole coraggio a chiamarlo cosi) e da qui a dire che è colpa sua xke è il capitano, personalmente, non ci sto!
        Sono sempre stato restio a criticare Ventura ma ieri è stato veramente imperdonabile, sia nello schieramento iniziale che nei cambi in corsa.
        NON CI SONO GIUSTIFICAZIONI!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

          Certamente. La responsabilità di questa crisi è da imputare al 70% a Ventura.
          Mi limitavo a spiegarti il mio punto di vista su Glik. Non lo incolpo, ma non si è dimostrato un vero capitano.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawda - 12 mesi fa

    Adesso anche Toronews e’ listato a lutto ma sinceramente fa specie che ci abbia messo cosi’ tanto tempo; sono 17 giornate, dalla sconfitta con il Carpi, che questa squadra viaggia con una media da retrocessione.
    Il gioco non manca solo da oggi, gli schemi erano assenti anche ad inizio campionato, questa squadra ha sempre corso poco e ieri la differenza atletica con il Chievo era impetosa ed ho detto Chievo Verona.
    Quello che e’ altrettanto grave e’ l’assenza della societa’, nessun ombrello verso la squadra, nessuna presa di posizione chiara e netta; quanto sembrano stonate ora le apparizioni di Cairo di qualche mese fa. Come sono oggi ancor piu’ senza senso la serie di rinnovi fatti a tambur battente ai vari senatori, sempre piu’ vicini alla pensione, ed a Ventura, rinnovo che pesera’ non poco nelle scelte di Cairo.
    Detto che la squadra gioca forse il peggior calcio della serie a, che si sta pericolosamente avvitando su stessa, che Ventura e’ in evidente stato confusionale, il problema principale e’ cosa fare adesso.
    Io penso che per prima cosa bisognerebbe capire se la squadra segue ancora il suo allenatore e non solo a parole, l’impressione personale e’ che molti, per ragioni diverse, si limitino al compitino senza fare nulla di piu’; se questa ipotesi fosse vera non vi sarebbe altra soluzione che un cambio di allenatore e cominciare a preparare la prossima stagione, tenendo conto che se il Torino vuole crescere, non solo a parole, dovra’ investire.
    Il problema e’ che significa per il Torino pagare due anni di contratto a Ventura, sono oltre 5M, oltre a preventivare gli investimenti per potenziare la squadra per la prossima stagione che considerando la rosa attuale non possono essere pochi; queste considerazioni mi fanno temere che Ventura restera’ al suo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. neleserra@libero.it - 12 mesi fa

      bravo Prawda!! Analisi esatta e intelligente. Io mi trovo molto lontano da Torino (vivo a Siracusa nel profondo SUD), ma i problemi del Toro li ho evidenziati da un po di tempo.
      1. El Kadduri unico giocatore che a mio avviso non doveva essere mandato via
      2. Glik e Maksimovic: due mediocri giocatori, specialmente il polacco, che dovevano essere ceduti perchè avevano mercato
      3. ma come si può giocare a centro campo ancora con Gazzi, Vives, Acuqah, Boselli e Benassi? ma chi detta i tempi? Boh
      4. Immobile? la fortuna non è una dea che si ripropone!!!
      5. Ventura: dopo il 1° anno di serie A, doveva essere cambiato, e poi ancora parla di CRESCITA, ma con chi?
      6. speriamo che ci salviamo!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. LeoJunior - 12 mesi fa

    purtroppo i silenzi del capitano sia dentro (!) che fuori dal campo si vedono da inizio stagione. E così gli atteggiamenti degli altri senatori (Moretti). E qui sta la questione. Io temo che gli schemi non siano la causa, almeno non la più importante. La squadra non segue più il mister e qualche cosa si è rotto. Purtroppo i matrimoni calcistici lunghi sono rari e si possono perpetuare solo se c’è condivisione di obiettivi. Temo questo non ci sia più. Attenzione quindi a pensare che basta cambiare per ottenere risultati. Va trovato l’uomo giusto (che peccato aver perso Guidolin!) e non affrettare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. VenturaVattene - 12 mesi fa

    Qualcuno di Voi ha per caso notato gli imbarazzanti “silenzi” di Cairo, di Petrachi e di Glick (il quale non vede l’ora di staccare la spina e giocarsi le sue ultime cartucce in un’altra squadra da CL o EL, magari al triplo dell’attuale ingaggio)…???

    Chissà come mai….!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. alessandro.vall_520 - 12 mesi fa

    Quando le cose vanno male si comincia a vedere tutto nero e a farsi prendere dal disfattismo. Anche nelle scorse stagioni abbiamo sofferto a gennaio e febbraio per poi riprenderci nella seconda parte di stagione. Per quanto riguarda il futuro la rosa non è affatto da buttar via: Glik, Moretti, Maksimovic, Benassi, Baselli, Bruno Peres, Zappacosta, Immobile e Belotti sono giocatori di sicuro valore sui quali si può puntare. Quello che ci serve è un centrocampista di qualità e soprattutto maggior coraggio perché non possiamo sempre aspettare gli avversari e limitarci a fare il solito giro palla tra i difensori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. blubba - 12 mesi fa

    Dovrebbe parlare il capitano glik che invece ultimamente tace e si sente solo per questioni contrattuali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 12 mesi fa

      Che il capitano taccia non è un buon segno, poco ma sicuro. Di sicuro c’è che se continua con queste prestazioni opache, l’Inghilterrra e la Turchia le va a visitare da turista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 12 mesi fa

        grande!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gian.ca_124 - 12 mesi fa

    Momento angosciante, la squadra è in agonia, il mister in confusione e la società è contumace.
    Parto da quest’ultima: a gennaio andava preso un centrocampista vero o un rifinitore, invece ci siamo impelagati ancora una volta su El Kaddouri, neanche fosse l’unico centrocamposta avanzato rimasto sulla Terra.
    Il mister ha chiuso il suo ciclo al Torino, grazie per quello che ha fatto ma non mi sembra il caso di fargli monumenti: ha ricostruito dalle macerie, è vero ma ha fallito praticamente tutti gli appuntamenti che contavano qualcosa: dall’Albinoleffe retrocessa (pareggio all’ultima giornata e Pescara primo in B), al Parma o alla Viola all’ultima, dal Carpi (dove vincere avrebbe significato primato, effimero quanto si vuole ma PRIMATO) a tutte le partite ad eliminazione diretta in Coppa Italia. E’ un mestierante di esperienza ma se non ha MAI vinto nulla in 68 anni e più di 30 di panchina ed è durato non più di 2 stagioni consecutive in tutte le altre squadre qualcosa vorrà pur dire…
    Sulla squadra (?) verrebbe da stendere un velo pietoso, non hanno attributi e molti non meriterebbero nemmeno di toccarla una maglia granata.
    Ora vediamo di salvarci (con o senza Ventura ma è chiaro che se non si fanno almeno 4 punti tra Palermo e Carpi una DECISIONE bisognerà pur prenderla…), poi a giugno RIVOLUZIONE TOTALE, dalla panchina alla squadra…pensione per molti (anche se hanno appena rinnovato…Vives, Moretti, Bovo), tanti giovani dentro (VOGLIOSI, AFFAMATI, DEGNI DEL TORO) ed un allenatore che non sia MONOCORDE, STUCCHEVOLE, PRESUNTUOSO ED OTTUSO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Seagull'59 - 12 mesi fa

    Non c’è più la squadra: i “vecchi” sono proprio solo vecchi, non sono di esempio e stimolo per i “nuovi”, non sono d leaders e in campo, spiace doverlo dire, non abbiamo un Capitano che riprenda, sproni, inciti e guidi i compagni… Compito che anche il mister dovrebbe sostenere, con ben altre energie, spirito e presenza.
    Quando le cose vanno bene son bravi tutti a prendersi onori e gloria… Ma è quando vanno male che si vedono gli Uomini veri, quelli che ci mettono la faccia, che si “prendono il fardello sulle spalle” e danno l’esempio agli altri su come e cosa fare! Cairo, se ci sei, batti un colpo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. alessandro.vall_520 - 12 mesi fa

    Non dobbiamo avere la memoria corta e dimenticarci dove eravamo prima dell’arrivo di Ventura. Francamente non provo nostalgia per i molti campionati di B e per i continui cambi di allenatore che avevamo nei primi anni di Cairo. E’ vero però che ci sia la sensazione di una squadra monotona, legata eccessivamente agli schemi e che forse per la prossima stagione sia giunto il tempo di avere una nuova guida (MORENO LONGO) che dia la scossa e nuovi stimoli. In ogni caso rimango dell’idea che dovremmo fare un monumento a Ventura per tutto ciò che ha fatto in questi anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 12 mesi fa

      Nella speranza che non inizino i cori anche contro Mr. Longo se le cose non dovessero andare bene. Concordo in toto con quello che dici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 12 mesi fa

    Avendo vives in panca era meglio far giocare lui piuttosto che un enigmatico Obi (non gioca da 4 mesi e lo schieri dall’inizio?!?!).
    Se proprio vives nn ce la faceva più allora dentro Obi/Farnerud.
    Avvicendare due che praticamente nn hanno mai giocato ha un so che di “non starci più con la testa”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

    Obi purtroppo doveva giocare per forza, non avevamo centrocampisti ( a causa della società e del mister che non hanno preso nessuno a gennaio)
    Benassi è stato sostituito inspiegabilmente da Vives e non da Farnerud.
    Abbiamo abbondantemente ringraziato e osannato Ventura per averci risollevato dalle ceneri fino al settimo posto in A.
    Ma ora il suo ciclo è terminato e ne lui ne Cairo hanno la capacità il primo, e voglia il secondo, di fare il tanto celebrato salto di qualità, e di fatto da quel settimo posto è arrivato un nono lo scorso anno e chissà cosa quest’anno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ddavide69 - 12 mesi fa

    Immobile è stanco Belotti (quando lo mette) è stanco …

    Ma non ci si rende conto che se questi si sfiancano per andarsi a riprendere il pallone a centrocampo , quando sono davanti la porta mancano
    di lucidità ???

    NON ABBIAMO IL CENTROCAMPO!!!!!

    E’ dall’inizio della stagione che è così , solo che prima correvano tutti ,
    adesso sono tutti dei morti che vanno dietro a sto’ schema del cazzo .

    Pero’ tirare fuori 10 milioni per prendere uno o due con i controcazzi a gennaio no eh ???

    sempre i soliti nomi : solo elkaddouri si adatterebbe subito al gioco del mister ..

    ma allora è meglio cambiare mister se questa è la sua elasticità mentale !!!

    Questo quì usa sempre gli stessi : gente persa a luglio e mai fatta entrare , Primavera nostri mai fatti entrare .

    In compenso fà entrare dei morti fuori condizione .

    Speriamo solo di vincere 2 partite , senno’ lo voglio proprio vedere il VATE dove và a finire .

    NEL WATER!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Maroso - 12 mesi fa

    Fa male vedere un Toro così, perché di colpo tutti quei lunghi degenti e Zappaccsta in panchina. Perché cedere Prcic e vederlo giocare bene al Perugia, quando servirebbe adesso come il pane a Torino? Quasi come se l’ attuale stagione non contasse più, se non per valorizzare qualcuno, qualche zavorra da cedere a fine anno o che so io?. Non capisco, la società che dice? Non vedo nessuno attorno a Venture. Cosa sta succedendo? Colla Samp prova d’ orgoglio, bei 20 minuti ieri e poi? Non capisco! FVCG,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Simone - 12 mesi fa

    Dove sono quelli che difendevano a spada tratta il mister?
    O quelli che davano la colpa a chi non era andato allo stadio (x criticare devi vivere x forza a TO?)?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 12 mesi fa

      Io ci sono ancora, non me ne frega un cazzo di prendermi del gobbo.
      Qui nessuno difende a spada tratta il Mister, ma la riconoscenza ci vuole, altrimenti facciamo schifo come tante altre tifoserie, scendendo nella mediocrità.
      Io dico piuttosto che non è solo colpa sua, è un 50 e 50 con la squadra. Chi ha fatto bene nelle scorse stagioni in questa non si sta ripetendo. Allora se va via Ventura lo deve seguire gran parte della squadra. Troppo comodo scaricare tutto sul Mister, è un comportamento da conigli e ottusi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ospunda - 12 mesi fa

        Ventura non è l’ultimo dei fessi, ma ha un grosso difetto: è troppo rigido e conservativo. A volte va bene a volte no, ma l’adattamento per la sopravvivenza spesso è una necessità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alberto Fava - 12 mesi fa

      Presente, per me il mister ha fatto bene.
      Finora.
      Forse si è chiuso un ciclo ma qui nessuno si nasconde, è inutile fare queste provocazioni tra tifosi del Toro.
      Non portano da nessuna parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. crocian_786 - 12 mesi fa

    Mi unisco al dolore. Condoglianze. Ora capisco perché niente campagna acquisti: cambiando tecnico a giugno è giusto che sia lui a scegliere i nuovi su cui impostare il proprio gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy