Toro: un pareggio figlio di poca serenità

Toro: un pareggio figlio di poca serenità

L’ Editoriale di Gino Strippoli / Granata poco incisivi e la vittoria é rimandata

15 commenti
numeri

Quando si scende in campo con poca serenità diventa difficile fare delle prestazioni che ti portino alla vittoria. Questo sta succedendo ai giocatori granata che non riescono più a calpestare il rettangolo di gioco con la tranquillità che possa permettere di far correre la palla senza fare errori clamorosi anche nei passaggi più elementari o magari battere le punizioni calciandole come Dio comanda senza buttarle via come nulla fosse.

Molti giocatori sono giovani e stanno vivendo questo periodo ‘no’ con uno stress che li porta poi a non avere la giusta concentrazione nei 90 minuti di gioco. In effetti ieri contro il Verona il brasiliano Peres ha buttato al vento più punizioni da lui battute eppure il ragazzo ha piedi buoni, idem dicasi per Maksimovic che ha sbagliato più passaggi di alleggerimento, regalando persino un calcio d’ angolo agli avversari eppure Maksimovic é un grande difensore e su questo non ci sono dubbi in proposito.

Questa serenità i giocatori devono ritrovarla per ritrovare il filo del gioco perso e che li ha visti invece in cattedra nelle prime giornate di campionato.

In questo i tifosi possono essere in primis l’aiuto necessario per i granata. D’altronde anche dopo una brutta sconfitta come quella subita a Firenze il tifo granata é stato immenso per tutto il tempo di gioco effettuato contro il Verona.
Non sono e servono di certo le polemiche che possono aiutare questa squadra a riprendere il cammino in campionato con le vittorie e le prestazioni.

L’ organico granata é di prim’ordine anche se non perfetto ma questo lo si sapeva, ma questo Toro non é scarso come si può pensare, anzi é una squadra che può dire ancora la sua in campionato a patto che riprenda l’ entusiasmo visto all’ inizio e che adesso sembra assopito, più che altro per i risultati che non arrivano.
Il calcio é anche questo ci sono anche i periodi di magra e il Toro lo sta vivendo.

Ricordo che lo scorso anno il Genoa in questo periodo era fuori da ogni obiettivo legato all Europa eppure alla fine della stagione la classifica gli sorrise e solo la questione puramente economica lo estromise dalla competizione europea. Questo esempio per dire che anche al Toro nulla é precluso, certo serve una reazione da qui alla fine del campionato e sicuramente mister Ventura cercherà di stimolare al meglio la squadra così come stanno facendo i tifosi granata allo stadio.

É vero, ieri alla fine della partita la squadra é stata fischiata meritatamente ma per tutti i 90 minuti di gioco i tifosi sono stati encomiabili.
Solo tutt’ insieme, giocatori e tifosi, si può uscire da questa situazione di stallo e far tornar a sorridere chi veste la maglia granata in campo e chi sta sugli spalti a inneggiare il Toro.

Adesso mercoledì contro la Sampdoria i giocatori come sempre daranno il massimo per i propri tifosi e per onorare come sempre al meglio la maglia che indossano.
Sarà importante il recupero di Maxi Lopez che dovrebbe essere in odore di convocazione mentre capitan Glik dovrebbe riprendere il suo posto al centro della difesa, nonostante Jansson non abbia demeritato contro i gialloblù.

15 commenti

15 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. robert - 2 anni fa

    Cairo e Sventura tenete duro !!! La Serie B si sta avvicinando e noi tifosi non ne possiamo più della vostra inettitudine.Toglietevi dalle balle ora senza aspettare di andare in Serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 2 anni fa

    Dispiace constatare che siamo arrivati al delirio.
    Io continuo a chiedere perché Strippoli non si alza per andare a fare una intervista come si deve a Ventura,prima,e Petrachi,poi. Il presidente non credo che abbia grosse responsabilità perché non è lui che deve scegliere i giocatori e farli giocare.
    Certo, se penso che per Strippoli questa è una rosa di ottima qualità,allora penso che non è il caso che vada lui a fare l’intervista.
    Le responsabilità di Petrachi e di Ventura sono gigantesche perché,come dico da dopo la partita col Carpi,questa è una squadra estremamente scarsa.
    E vi prego:non mi dite che dico così perché sono il classico tifoso granata che spara cacca quando le cose vanno male,perché ritengo davvero che anche i vari Baselli Benassi e Belotti sono giocatori estremamente scarsi. E, come sapete, non lo dico da ora ma proprio dalla partita col Carpi. E’vero,non lo nego,che eravamo tutti entusiasti quando annunciarono quegli acquisti: come non esserlo per tre under 21,per di più anche bravissimi ragazzi? Però,dico,ormai l’abbiamo capito o no che questi son giocatori che vanno bene per giocare nel Toro in queste condizioni e che non possono ambire a niente di più per il valore che hanno dimostrato di non avere?
    Possibile che non sia possibile fare una intervista senza riguardi e concessioni al duo Petrachi-Ventura?
    Voi dite: si, e cosa risolveremmo? Magari niente,ma almeno ci toglieremmo la soddisfazione di vedere come replicherebbero a contestazioni di fatti inoppugnabili che rendono davvero misero il lavoro che hanno fatto e continuano a fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 2 anni fa

    E basta con sta cacchio di Bilbao… manco avessimo vinto l’Europa league a bilbao…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 2 anni fa

    Io capisco che Toronews abbia scelto una linea editoriale molto aziendalista ma qui mi sembra si sia superato ogni limite.
    Questa squadra non gioca, e’ molle, non corre, contro l’ultima della classifica e’ stata semplicemente penosa; questo organico non e’ di prim’ordine come scrive Strippoli, purtroppo questa rosa e’ modesta, con pochissima qualita’ a centrocampo e con troppi giocatori ormai vicini al capolinea.
    Come trovo davvero assurdo cercare di illudere i tifosi con frasi “come niente e’ precluso”, proviamo ad essere un minimo realisti! Cerchiamo invece di fare punti in qualche modo per salvarci, smettendo di sognare, perche’ forse non se ne e’ accorto Gino Strippoli, ma dalla partita con il Carpi stiamo viaggiando a ritmo retrocessione e sono ormai passate 16 giornate.
    La realta’ e’ che a fine gennaio il Torino ha gia’ fallito tutti gli obiettivi, se mai erano davvero tali e non solo a parole, l’unico rimasto e’ una salvezza tranquilla ma se continua a giocare in questo modo va a rischio anche quello.
    Da un giornale che ha scelto di raccontare le vicende del Toro, i tifosi, credo, si aspetterebbero un minimo di obiettivita’; riprendere le ennesime scuse di Ventura cercando di farle passere come vere e’ solo un maldestro tentativo perche’ il gioco davvero approsimativo di questa squadra e’ sotto gli occhi di tutti, anche quando i risultati ancora sorridevano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Placebo75 - 2 anni fa

    Io di questa annata (per ora) disastrosa ci sto capendo davvero poco.
    Eravamo partiti con idee piuttosto chiare e un ‘progetto’, adesso non c’è una cosa una che abbia senso.
    Valzer di portieri, valzer di attaccanti (dei due punti fissi, uno è stato emarginato e l’altro parte per Genova e mercoledì rischiamo che ci faccia la festa…), gente già con la valigia in mano per giugno, i nuovi che ancora non stanno rendendo nemmeno la metà del loro valore probabilmente perchè ci stanno capendo meno di me, ‘vecchi’ a cui viene rinnovato il contratto, obiettivi di mercato giocatori che erano già nostri e che sono recentemente andati via, stranieri che vengono solo per scaldare la panchina, ora acquisti ‘esotici’ quando abbiamo giovani sparsi in tutta Italia che chissà quando mai troveranno spazio.
    Qua, se permettono, la serenità l’abbiamo persa (anche) noi.
    Ma, soprattutto, gioco del calcio quest’anno non pervenuto.
    Ventura in evidente stato confusionale.
    Tutti i punti fermi che avevamo si sono disintegrati, l’unica cosa che non cambia mai qui sonoil modulo di (non) gioco e la sofferenza di noi tifosi.
    Profonda amarezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 anni fa

      Ottima analisi!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio972 - 2 anni fa

    A me piacerebbe prenderli uno a uno e chiedere “Ma tu ti diverti e credi nel gioco che ti chiedono di fare?”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ziocane66 - 2 anni fa

    Gino, saranno 2 mesi che continuo ad insistere che ci sono giocatori che non hanno più VOGLIA di giocare nel Toro: tolti quelli tornerà la serenità.La bravura dei nostri è quella di coprire come possono le lacune, ma stiamo giocando in serie A e non giochiamo solo contro frosinone carpi e verona. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ddavide69 - 2 anni fa

    Se i giocatori ieri e da 3 mesi a questa parte ce l’hanno messa tutta allora siamo messi male
    anche io sono per il sostegno ma gli occhi per vedere ce li ho e non li chiudo a prescindere

    Cosa vuol dire hanno bisogno di una mano ? io ieri ero allo stadio pochi fischi e tanti cori durante la partita …
    ma qualcuno che non ha piu’ appigli parla di stress e di pressione della piazza : ma scusa
    il sostegno NON deve essere cieco , se va sempre tutto bene se non ci sono obiettivi
    di cosa stiamo parlando , questi sono (o dovrebbero essere) PROFESSIONISTI , che diamine !!!

    Cosa devo fare per sostenerli PRENDERLI per mano , dopo che contribuisco a mantenerli ?

    Chi è il bambino ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 2 anni fa

    Scusa Strippoli,
    ma il tuo “buonismo” mi pare proprio fuori luogo e tempo. Il Torino da parecchie domeniche è una squadra da retrocessione e ieri si è visto, peggio di lui c’ è forse solo il Verona. La serenità c’ entra fino a un certo punto, la verità è che sono stati commessi errori tecnici e tattici. Ventura ha svalutato due capitali come Quagliarella e Maxi Lopez, continua a rimandare l’ entrata in campo di Avelar, insiste su giovani acerbi per tenere fuori l’ usato sicuro. E poi ti pare che possiamo affidare compiti di regia (o chiamali come ti pare, ma la sostanza non cambia) ai piedi di Vives e Gazzi? Mettendo Baselli (l’ unico dai piedi buoni lì in mezzo) decentrato sulla sinistra e troppo avulso dal cuore della manovra? Bisognerebbe portare Baselli in mezzo davanti ai terzini e mettergli al fianco due incontristi. Ma al Torino sembra che la logica non sia di casa. Due esempi: si sono spesi quasi 5 milioni di euro per pagare tre anni di stipendi ad Amauri e, se si vorrà tenere Immobile, se ne dovranno sborsare 11, quando con 9 lo si poteva riscattare dalla Juventus. Auguri per il tuo ottimismo, ma la realtà, oggi come oggi, è un’ altra cosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. gian.ca_281 - 2 anni fa

    Caro Strippoli, settimana scorsa credevo che questa testata avesse finalmente intrapreso con coerenza una via con quell’articolo su Ventura che sembrava riassumere quanto la maggior parte di noi (ad eccezione dei soliti masochisti…) imputa al nostro mister; ora invece si torna a sposare gli alibi del genovese.
    La squadra può non essere serena, è vero, ma è indubbio che taluni errori siano evidentemente dovuti ad oggettivi limiti tecnici, soprattutto del centrocampo, mentre l’approssimativa condizione fisica è specialmente quella dei senatori (Moretti e Molinaro in primis).
    Tutta questa gioventù in campo dov’é?
    Padelli ieri è sembrato più sicuro, mancando solo un’uscita peraltro non facile su un cross a giro;
    la difesa è sempre quella da 2 anni a questa parte, Maksi è ormai rientrato, Jansson ha giocato bene con un cliente difficile come Toni, Moretti ha esperienza da vendere ma poca benzina;
    gli esterni, anche loro non giovanissimi, non hanno dato tutto questo contributo, Peres deludente, soprattutto nei calci da fermo, Zappacosta gran corridore ma i cross non li ha mai azzeccati, Molinaro ormai alla frutta (ed Avelar rimane un mistero…).
    Centrocampo di interditori che non possono proporre calcio, solo Benassi pur arruffone e Baselli che rimane comunque leggerino;
    attaccanti poco e mal serviti, l’occasione migliore se l’è procurata Martinez pur fallendola clamorosamente.
    Dov’è tutta questa gioventù immatura e, soprattutto, da dove viene questa tensione? La stagione è ormai fallimentare rispetto alle aspettative iniziali ed all’avvio di campionato, dove, però, non bisogna dimenticare che il gioco non era lo stesso granché (1° tempo a Frosinone o con la viola, partite di Verona (con Hellas e Chievo), disastro di Carpi), solo che in alcuni casi il risultato positivo ci ha fatto chiudere un occhio sulle prestazioni.
    Io resto dell’idea che Ventura non possa dare più di tanto, il suo lo ha fatto e con lui non andremo mai oltre campionati di mezza classifica, lo dimostra il gioco che è lo stesso di Torino – Genoa dell’aprile 2014, solo che le 2 magie in un minuto di Ciro ed Alessio ce l’avevano fatto dimenticare…
    Salviamoci il prima possibile, magari con qualche residua soddisfazione da qui a fine stagione ma, a salvezza raggiunta, la società si decida finalmente a cambiare registro e, soprattutto, allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …ieri i giocatori ce l’ hanno messa tutta…e il Verona adesso che sono tornati Toni e Pazzini non farà certo la vittima sacrificale…il TORO ha sempre fatto la partita…ma il Verona si è chiuso bene…
    …questa squadra qualche mese fa ha fatto una media-champions…quindi i giocatori ci sono…hanno solo bisogno di una mano e ripartiranno sicuramente…
    …questa squadra ci ha portato da Lumezzane a Bilbao e adesso ha bisogno di noi…quindi a noi la scelta…o si piange tutto il giorno…come i bambini come gli ovini…o si dà una mano a sti ragazzi che negli ultimi 2 anni ci hanno portato al 7-imo e nono posto…
    …troppo facile dare una mano quando le cose vanno bene…ce la fanno anche gli ovini…un po’ + difficile quando le cose vanno meno bene…poi i conti si faranno alla fine…come negli ultimi 2 anni dove il TORO ha sempre chiuso dalla parte sinistra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ddavide69 - 2 anni fa

    E quindi ?
    Ma cosa vuol dire :

    ‘Adesso mercoledì contro la Sampdoria i giocatori come sempre daranno il massimo per i propri tifosi
    e per onorare come sempre al meglio la maglia che indossano.’

    Strippoli , ma li hai visti giocare ????

    Negli ultimi tre mesi che vado a vedere questi quì , quelli che corrono sono 3-4
    e meno male che non tutti sono scarsi anzi … all’inizio c’erano gli infortunati ,
    poi il problema del calo fisico, adesso ho maturato l’idea che non seguano piu’ il tizio in panchina
    e di voglia ne vedo poca da quì a sostenere che si dannano l’anima ce ne passa … su siamo seri per favore !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. luthor - 2 anni fa

    A ME SEMBRA CHE MANCHINO LE IDEE E NON LA SERENITA’, IL PUBBLICO E’ SEMPRE STATO ESEMPLARE…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Simone - 2 anni fa

    se i piedi sono da scarparo c’è poco da star sereni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy