Un Toro scatenato si mangia la Sampdoria

Un Toro scatenato si mangia la Sampdoria

L’Editoriale di Gino Strippoli / Super Peres, e il Toro vola

5 commenti

Una vittoria schiacciante come lo sono state le volate di Bruno Peres, il vero protagonista di questa gara. Ogni sua partenza ha sempre bruciato erba e avversari tanto che i giocatori di Zenga per fermarlo han dovuto sempre ricorrere al fallo e all’ ammonizione.

Il Toro ha giocato come non meglio poteva fare, in maniera ariosa, con un centrocampo brillante e una difesa sempre attenta. Gli unici pericoli per i granata sono arrivati da alcune accelerazioni di Eder e con tiri finiti  fuori o parati con grande sicurezza da Padelli.

Eccellente il lavoro poderoso di Acquah sia nell’ aiutare la retroguardia sia nel raccordo di centrocampo e nelle ripartenze. Il Ghanese é più di una rivelazione, un vero dominatore in mezzo al campo.

Il Toro contro i doriani ha fatto anche funzionare a meraviglia le fasce, dove Molinaro si é espresso ai massimi livelli; sua la prima vera incursione della partita. Il Toro ha vinto anche negli uno contro uno esaltando i tifosi granata.

Si é vista, insomma, una squadra fresca e veloce che ha seguito bene alla lettera i dettami di mister Ventura.

La partita poteva essere insidiosissima ma non per questo Toro.

Se la Sampdoria nelle prime tre giornate aveva fatto ben 9 gol, contro la difesa granata si é fermata. Il fantomatico trio Soriano, Muriel e Eder ha perso tutti i duelli contro Moretti, Bovo e Glik tenendo presente un certo Padelli che nelle poche volte in cui é stato sottoposto ai tiri di Eder si èë sempre superato con classe.

E adesso il Toro, con 9 reti complessive, é il secondo miglior attacco della serie A insieme proprio ai doriani (entrambe le squadre sono state superate solo in serata dal Napoli, che ha rifilato cinque schiaffi alla Lazio).

Contro la Sampdoria i ragazzi di Ventura hanno tirato in porta ben 19 volte segnando due reti che potevano esser anche raddoppiate ed in questo senso gli errori sottoporta di Quagliarella hanno pesato un po’. Sarebbe bastato subire un gol anche negli ultimi minuti per non soffrire davvero più; comunque una sofferenza vera non c’è mai stata, e il Toro con la vittoria di ieri si è portato in solitaria al secondo posto in classifica.

Questa volta Baselli non ha segnato ma il ragazzo ha giocato in maniera sempre ordinata senza mai sprecare un pallone.

Adesso i granata si trasferiranno nuovamente a Verona sponda Chievo, sempre con lo spirito vincente di questo inizio stagione.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. F.V.C.G. - 2 anni fa

    secondo me giudicare i giocatori gia’ adesso in maniera positiva o negativa e’ ancora troppo presto. lasciamo passare almeno una decina di giornate e poi si possono gia’ valutare certi singoli. una cosa e’ certa. tutti in questo periodo ci stanno mettendo il cuore e questo e’ quello che conta. lasciamo anche il tempo ai nuovi di ambientarsi per bene. F.V.C.G.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luca - 2 anni fa

    Si, Signor Strippoli è tutto meravigliosamente vero.Vorrei aggiungere anche un’altra considerazione:Belotti,si sta ambientando,Maxi Lopez è più appesantito di quello dell’anno scorso,Gazzi non è lui,è faraginoso,Prcic credo aabbia dei margini di miglioramento notevoli,Martinez èancora un pò incostante,Janson e Silva hanno le potenzialità per migliorarsi ancora,Obi deve riacquisire fiducia,Zappacosta in un quarto d’ora ci ha fatto intravedere di cosa può essere capace,in più attendiamo con trepidazione il rientro di Maksimovic e Avelar,per altro molto ben sostituiti.Se queste tessere del puzzle andranno a posto,potremmo ambire a traguardi e scenari,fin ora,mai prospettati.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wendok - 2 anni fa

      “Gazzi faraginoso ” ???
      Secondo me vale 5 vives e con lui e acquah in mediana credo passeranno in pochi. Prcic margini di miglioramento rispetto a quale partita ?
      Non sono daccordo neppure su belotti e lopez. Il secondo, pur appesantito, ATTUALMENTE vale molto più che belotti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luca - 2 anni fa

        Ognuno ha le sue opinioni,secondo me Gazzi pur restando un interditore molto valido non è ancora assolutamente al livello dello scorso anno, mentre mi sembra cresciuto Vives anche se non all’altezza del campionato strepitoso di 2 anni fa.Il resto non lo commento,è troppo presto,sopratutto per Belotti.Un sassolino dalla scarpa però me lo voglio togliere:Maxi, ieri,ha tergiversato 3 volte,ha perso l’attimo.Probabilmente l’anno scorso avrebbe fatto 2 reti e con questo non voglio dire che non si stia impegnando o insinuare chissà che cosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. luca - 2 anni fa

        Un pollice te l’ho dato io ma ricorda che anche per me attualmente Maxi è più incisivo di Belotti perchè fa reparto da solo, ma ricora che quando Belotti, sarà calato negli schemi di Ventura, diventerà una furia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy