Un Toro tutto sbagliato: la sconfitta a Bergamo è giusta!

Un Toro tutto sbagliato: la sconfitta a Bergamo è giusta!

L’editoriale di Gino Strippoli / Granata senza idee, i troppi errori sono stati determinanti per far vincere l’Atalanta

41 commenti

Partendo dal presupposto che l’arbitro Mariani di Aprilia, vista la sua condotta di gara, dovrebbe al limite arbitrare forse in Lega Pro, il Torino ieri contro l’Atalanta ha meritato di perdere per i troppi errori sia in fase difensiva che in fase offensiva, ma sopratutto si è vista una squadra granata senza idee sin dai primi minuti. Troppe le difficoltà a impostare un’azione che sia degna di nota in tutta la partita, e quelle poche mezze azioni realizzate si sono infrante spesso tra le gambe dei difensori avversari.

Se pensiamo che l’unico gol granata è avvenuto su un azione personale di Maxi Lopez, che da vero ariete è andato a conquistarsi il calcio di punizione poi realizzato da Falque con una bella magia, allora le difficoltà granata si possono evidenziare ancora in maniera maggiore. È anche vero che nel primo tempo Sportiello si è dovuto superare su un tiro di Benassi e successivamente su una conclusione di Molinaro, ma questo appare davvero poco se si vuole vincere sul campo.

LE IMMAGINI DEL MATCHLE PAROLE DI MIHAJLOVICLE PAGELLE DI ATALANTA-TORINO 2-1

Il centrocampo granata è apparso leggero e frastornato dal pressing avversario e mai Valdifiori è riuscito a dirigere il suo reparto; anzi, spesso è stato tagliato fuori dal gioco dai suoi stessi compagni. Manovra troppo lenta per impensierire i bergamaschi, sono state troppe le difficoltà nel far uscire l’azione fuori dalla propria metà campo.

L’ Atalanta dal canto suo è sembrata avere più idee e più lucidità in fase propositiva e spesso la mediana granata è stata saltata senza problemi. L’esordio di Joe Hart non è stato proprio dei più felici, visto che nel primo gol ci ha messo del suo con un’uscita troppo “smanacciata” , di certo non da gran portiere, mentre sul rigore è stato spiazzato nettamente. Oggi di certo  non ha fatto la differenza che si chiede ad un grande estremo difensore: sicuramente ci saranno altre occasioni in cui dimostrerà il suo valore.

Capitolo retroguardia: molto pasticciona tutta e De Silvestri in primis, spesso saltato dal suo uomo sino alla “stupidità” con cui ha causato il rigore da vero novellino. Non sarebbe ora di mettere in campo Zappacosta? De Silvestri anche in fase propositiva non si è fatto sentire. Sonno state troppe le voragini che si sono aperte davanti a Hart e meno male che i nerazzurri non sono proprio dei fulmini di guerra. Già perdere il confronto contro una squadra che tutto sommato non è di certo superiore al Toro fa molto male e questo deve far riflettere subito sul gioco granata mettendo al più presto i correttivi in campo. Il carattere che si era intravisto contro il Bologna a Bergamo è d’incanto sparito e ha preso il suo posto la confusione.

Atalanta BC v FC Torino - Serie A

Il Toro ha certamente attaccato durante la partita ma in maniera troppo sterile e  isolata. Un po’ di più si è visto con l’entrata di Boyé grazie alla sua esuberanza giovanile e alla sua tecnica ma poi il nulla, davvero troppo poco se si vuole vincere. Affidandosi ai soli lanci lunghi, com’è successo soprattutto nel secondo tempo, e con l’uscita di Baselli per un attaccante, si è finito per rinunciare a giocare e a costruire azioni, o almeno tentare di costruirle. Inoltre tutti i lanci sono stati preda della retroguardia atalantina.

L’ingenuità granata che ha portato poi al secondo gol nerazzurro è terribile: come si fa a farsi sorprendere dalla rimessa con le mani di un portiere (Sportiello) che ha praticamente innescato un contropiede che ha poi generato il rigore con un altra ingenuità colossale di De Silvestri?

41 commenti

41 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Clozza - 7 mesi fa

    Questo purtroppo e’ il risultato di schierare giocatori che quasi non si conoscono… Non ci puo’ essere malgama non ci puo’ essere intesa, per non parlare del portiere avesse fatto Gomis l’ uscita di ieri sarebbe stato crocifisso… Ma poi Miha i giovani quando cazzo li fai giocare(scusate il termine)le altre squadre tra cui l’Atalanta li schiera senza problemi… Aspettiamo un po’ a dare un giudizio a questa squadra anche se il buongiorno si vede dal mattino…. Forza Toro sempre e comunque…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alleselbenn_353 - 7 mesi fa

    ciò che mi ha fatto più male ieri non è stato tanto la sconfitta ma come hanno interpretato male la partita…anche se avessimo vinto (e ci sarebbe potuto anche stare vista la mediocrità degli aversari) le mie preoccupazioni per il futuro sarebbero rimaste ugualmente. questi ragazzi che scendono in campo indossando la divisa del grande torino devono capire che questa è una maglia che deve essere onorata dal fischio d’inizio al fischio finale, tutti devono aiutarsi l’un con l’altro è questo ieri è mancato in gran parte della partita, il loro atteggiamento mi è sembrato quello che ha caratterizzato lo scorso campionato…passaggi indietro al portiere, poca determinazione, idee poche e confuse, attenti a non tentare la giocata per paura di sbagliare e di conseguenza di rischiare di perdere il posto da titolare…quello di ieri non è stato neppur lontanamente il mio Toro…ma vivo con la speranza di riaverlo già domenica contro l’Empoli, dipende tutto da loro, noi non possiamo fare altro che sostenerli come sempre dall’inizio alla fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pusceddu - 7 mesi fa

    Non mi esaltano i facili 5-1, non mi deprimono le sconfitte, specialmente ad inizio campionato…est modus in rebus

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Michele Nicastri - 7 mesi fa

    Analisi troppo severa. Sarebbe bastato togliere Valdifiori e Baselli al 20esimo del primo tempo per Vives ed Obi. Come passare a giocare in 9 contro 11 a 11 contro 11, avremmo vinto 3-0.
    Valdifiori è un ex giocatore, lento, impreciso, fisicamente surclassato a chiunque, in copertura non vale niente ed in impostazione sbaglia tutti i lanci di 10 metri.
    Baselli è fisicamente leggero ha bisogno di gente che corra per lui come Acquah od Obi in reparto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 7 mesi fa

      E questo era il principale obiettivo di mercato!! Poche idee e molto confuse. Comincio a rimpiangere Tachtsidis!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Scott - 7 mesi fa

      Purtroppo la vedo come te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alberto Fava - 7 mesi fa

    Adesso abbiamo pure le cassandre.
    Manca solo più la sfera di cristallo poi le abbiamo viste tutte.
    Ma un bel FORZA TORO mai vero ? Complimenti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robert - 7 mesi fa

    Si è avverato tutto quello che avevo previsto e non sbaglio quasi mai.Questa squadra è peggio dell’anno scorso che era già scadente.Finchè mancheranno Liaijc e Belotti tutte le partite le perderanno.Una squadra scoordinata,senza gioco e idee e con un allenatore troppo irrascibile e inconcludente.Speriamo che cambi qualcosa a cominciare dagli allenamenti molto pesanti e non adeguati(vedi i molti infortuni muscolari),ma sarà difficile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 7 mesi fa

      La modestia ti contraddistingue…”non sbaglio quasi mai”.
      Vai Nostradamus! :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. saettadallimite - 7 mesi fa

    Nonostante i molti errori io ho visto delle buone cose. I problemi più grandi a mio avviso sono: 1- manca quel famoso difensore dx veloce tanto invocato (che aiuterebbe anche De Silvestri con giocatori come Gomez) 2- Maxi Lopez NON può sostituire Belotti (ok non era al massimo ma avete presente Belotti?) 3- Martinez NON può sostituire Liaijc 4- Un centrocampo con Valdifiori-Baselli-Benassi è troppo leggero, l’Atalanta a tratti ha spadroneggiato a centrocampo, soprattutto fisicamente, e lì è stato il vero problema, infatti con gli ingressi di Obi e Acqua (sicuramente più scarsi tecnicamente) le cose sono andate meglio 5- Hart è inglese e bisogna dargli più tempo per amalgamarsi con i difensori, ma essendo il suo arrivo anche una mossa mediatica doveva giocare da subito 6- Con giocatori non al meglio fisicamente il 424 non serve a niente. Considerazione finale: se quel tiro di Boyè fosse entrato forse avremmo vinto e non ci sarebbe l’80% dei tifosi che massacra già allenatore e squadra. Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 7 mesi fa

      Certo che immaginare che Obi ed Acquah possano essere i rimedi a centrocampo, mi mette l’angoscia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. saettadallimite - 7 mesi fa

        Mette l’angoscia anche a me, tanto che li considero tecnicamente più scarsi di Baselli e Benassi (che non sono delle aquile), ma quando sono entrati in campo ho visto un altro piglio, altri contrasti con gli avversari e qualche tentativo caparbio di discesa sulle fasce a testa, cosa che gli altri due non hanno mai neanche provato a fare. Purtroppo (e sottolineo purtroppo) se dovessi schierare due titolari al fianco del mingherlino Valdifiori al momento metterei loro. Mi aspetto che i due torelli crescano, così come gli altri giovani che abbiamo in rosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. miele - 7 mesi fa

    In campo servirebbe qualità, ma per averla si doveva investire il giusto, con oculatezza, al momento giusto, ma si è preferito capitalizzare le cessioni eccellenti. Ora è un po’ tardi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Jerry - 7 mesi fa

    Penso che noi tutti, in questo momento pretendiamo un po’ troppo da una squadra, che è stata costruita nel suo insieme gli ultimi 15 giorni d’agosto. Da un gruppo che deve ancora conoscersi e deve ancora diventare squadra. Pretendiamo già schemi collaudati in tutte le situazioni di gioco. Pretendiamo di vedere alla terza giornata una macchina perfetta è ben oliata, e che imponga sempre il suo gioco senza mai subire. Be, se pretendiamo tutto subito, è meglio che per un paio di mesi, alla domenica, al posto di andare allo stadio, portiamo le nostre famiglie in gita. Perché ci vorrà del tempo per vedere ciò che pretendiamo. Se invece ci accontentiamo di vedere timidi progressi in partita in partita, se ci accontentiamo di vincere anche giocando male, di vedere un gruppo di ragazzi che ci provano, nonostante gli errori, a Vincere contro chiunque e dovunque, allora mettiamo da parte i patentini d allenatore , è le abilitazioni da D.s, e i finti soldi da presidente, è torniamo a fare i TIFOSI….. Perché questo gruppo ha bisogno di questo… Per diventare Squadra……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 7 mesi fa

      Ti quoto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Puliciclone - 7 mesi fa

      Bravo, quoto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Tenente Sheridan - 7 mesi fa

    Come ho detto ieri, comincio veramente a non condividere affatto le scelte di Sinisa (ieri, per esempio, Lopez e Martinez dentro e Boyè e Aramu in panchina), oltre alla mancata sostituzione di Valdifiori con Vives. Lopez e Martinez, viste le loro condizioni, potevano subentrare nel secondo tempo ma assolutamente non partire nel prino con la squadra fresca (a proposito, nel marasma generale del secondo tempo, se c’era ancora da dimostrare qualcosa, il più attivo e pericoloso è staro Boye, il quale DEVE essere tenuto più in considerazione e fatto crescere da Sinisa, ma anche per Aramu, Barreca e Lukic vale lo stesso discorso).

    Lo stesso discorso vale per la difesa, veramente disarmante e con un De Silvestri pietoso: Barreca e Zappacosta dovrebbero veramente avere le loro chances, alla pari dei vari “prediletti” dell’allenatore.

    Oggi, nel bene e nel male, viste le assenze e le condizioni precarie di alcuni, era la partita giusta per far giocare i suddetti nostri Giovani (a proposito, avete visto Kessiè…??? E’ titolare fisso e ha 20 ANNI…!!!) ed è questo il principale rimprovero che faccio (e continuerò a fare se non si decide a dare spazio ai nostri Ragazzi) a Sinisa.

    P.S.: con tutto il rispetto per chi sostiene che ci vogliono almeno una decina di partite per “ingranare” e “valutare” squadra e prestazioni mi permetto di dissentire. In queste condizioni (infortui e gioco) non c’è tempo da perdere ed è giusto e sacrosanto, almeno per certe partite, dare fiducia ai giovani e mettere da parte “pallini” e pregiudizi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tripppo - 7 mesi fa

    Concordo pienamente con Strippoli aggiungendo che con l’entrata di Boye si è creata più confusione non per colpa del ragazzo ma perchè secondo nessuno sapeva come posizionarsi in campo, grande ammassata al centro con Marma è chiaro che con lui rallentiamo tinez e Maxi che si pestavano i piedi.
    Lasciamo poi perdere la difesa, più passano le settimane più la situazione peggiora ok sono tutti sbagli individuali e non di squadra, ma dietro la smanacciata di Hart doveva esserci un difensore in copertura e signori De Silvestri è stato davvero inguardabile
    Martinez è ritornato ad essere quel giocatore che tutti conoscevamo io avrei provato Aramu e Maxi bella boa lì davanti ma con lui rallentiamo il gioco e la mostra imprevidibilità in attacco sparisce
    Speriamo che il serbo riesca a metterci una pezza ma sono convinto che se non cambia qualche cosa sarà dura.
    Diamo sapzio ai vari Zappacosta, Aramu, Barreca giovani ma con tanto talento
    Sempre FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. emy - 7 mesi fa

    4-3-3 uno schema fantastico,che si può fare,ma solo con i giusti interpreti,ricordate la Super Lazio di Zeman? Il Torino vincerà tante partite,ma tante volte verrà sconfitto,i pareggi saranno pochi. Che.dire penso che bisognerà aspettare almeno 10 partite per dare un giudizio, su rosa,squadra,mister.ma più o meno possiamo fare tra i 44 e i 50 punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Pimpa - 7 mesi fa

    Un po’ di tempo necessariamente dobbiamo attendere,vista la scellerata politica societaria; forse tra due mesi ci sarà maggiore affiatamento e conoscenza reciproca.
    Ma il punto è che i giocatori che abbiamo valgono la classifica che abbiamo e che avremo.Ill nostro “allenatore” dice che perdiamo per errori individuali:d’accordo,ma gli errori individuali dipendono da scarsezza tecnica,non da dolo,spero.
    Il gioco non esiste perché vincere con quel Bologna è troppo facile e non dice niente. Voglio dire che almeno del Bologna siamo più forti,quindi vincere in casa ci sta.
    Io maledico il giorno in cui è stato scelto l’allenatore,perché ritengo folle affidare una panchina qualsiasi a un tipo che ha sempre dimostrato di non capirci un accidente.
    Si dice:allora,l’anno scorso ti lamentavi di Ventura,ora non ti va bene neanche questo?
    Certo che non mi va bene e ogni volta che la scelta non mi convince.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 7 mesi fa

      Sì certo…. Poi il Bologna ha 6 punti comunque eh, non mi pare che sia il fanalino di coda….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granata nel cuore - 7 mesi fa

    C’è poco da essere ottimisti,dopo una partita del genere. Così come era stupidi esaltarsi dopo quella col Bologna. Le partite vanno affrontate una alla volta e per adesso,inutile pensare alle altre 35, il bilancio è davvero negativo.
    Ieri abbiamo perso contro una squadra mediocre quanto la nostra,anzi si può dire che abbiamo perso contro il Papu,D’Alessandro,e Kessie’. Perciò fa ancora più male.
    Il fatto che mancassero Belotti e Lyajic non può e non deve essere una scusa. Nessun movimento senza palla,nessuna sovrapposizione,nessuno schema, niente di niente. E non convinciamoci che potevamo vincerla perché la punizione di Iago è stato un regalo di Sportiello. La cosa più brutta è stata non vedere un minimo di reazione dopo il rigore preso.
    Insomma una giornata da dimenticare,pensando nel prosieguo non all’Europa,ma a cercare di fare un campionato tranquillo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 7 mesi fa

      Concordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. farnaud_63 - 7 mesi fa

    Il centrocampo degli italiani filiformi non ce la fa contro ragazzi devastanti come Kessie.
    E anche Acquah e Obi, pur se molto più solidi fisicamente, hanno poca vocazione difensiva per reggere l’urto. Alla fine abbiamo il solo Vives capace di contrastare, e finirà che lo vedremo spesso in campo. Anche ieri, se all’infortunio di Valdifiori fosse entrato Vives, il pareggio lo coglievamo senza problemi.
    A gennaio arriverà un mediano cagnaccio, scarso magari, visto quanto spende Urbano, ma cagnaccio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 7 mesi fa

      oh ma siamo pazzi ? Un cagnaccio mediano anche scarso ? Ma Gazzi chi cavolo era ?!!??? Se si deve alzare l’asticella è una cosa altrimenti diciamolo subito e ci tenevamo i cagnacci che avevamo che andavano più che bene!!!!
      MA DAI !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sysma_558 - 7 mesi fa

      Se fosse entrato vives ? E’ il mostro che ci allena perchè non l’ha fatto entrare (magari sostituendo prima Valdifiori cosi non prendevamo un gol) oppure perchè non ha provato Lukic visto l’andazzo disastroso della mediana ? Lukic è uno che lavora in copertura in primis !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Scott - 7 mesi fa

      Apprezzo e condivido in pieno il tuo commento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. sysma_558 - 7 mesi fa

    Analisi della partita sacrosanta, ma ha omesso l’enunciazione di un altro aspetto importantissimo e cioè che tutto lo scempio che noi poveri cuori granata ci siamo dovuti digerire domenica è il prodotto del grande e geniale lavoro che sta facendo questo mister strabiliante (il nuovo guardiola, il genio del calcio) e tutto il suo mega-staff che Cairo sta strapagando.
    Non vale nemmeno una scorreggia di Moreno Longo questo.
    Prepariamoci a soffrire se le cose rimangono cosi!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 7 mesi fa

      Ognuno può vederla come vuole, per carità, ma il buon Longo ne ha appena presi 5 in casa dal Cittadella…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 7 mesi fa

        A leggere qualche commento, se al posto di Longo ci fosse stato Mihailovic ne avrebbe presi quanti?
        10, 15 o 20?
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. abatta68 - 7 mesi fa

    Non si può sempre attaccare la solfa del “se avessimo preso questo o quello…” Ieri non abbiamo perso contro la Juve, ma contro l’Atalanta che ha un organico, a mio avviso, inferiore al nostro. Sono mancati testa e gambe dei giocatori, non tiriamo sempre in ballo il Presidente, Petrachi e lo spirito santo! Chi va in campo fa la partita! Nessuno corre al posto loro…. E ieri non si è corso o corso meno degli avversari…. Anche con giocatori da 20 milioni si perde …. Vedi il Milan !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 7 mesi fa

      Concordo al 100%, ma aggiungo che ieri Gasperini non ha fatto una formazione senza senso già dal primo minuto come invece ha fatto Sinisetto, per recuperare gli errori di formazione iniziali servivano almeno 4 cambi, i due esterni e i due attacanti semi infortunati (Maxi e Martinez) che hanno anche fatta quel che potevano ma non hanno supportato la mediana in copertura perchè non ne avevano!!! Solo falque dava una mano a Benassi e ho letto chi lo ha criticato aspramente !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. prawda - 7 mesi fa

    Credo che si debba attendere almeno un paio di mesi prima di esprimere un giudizio su questa squadra ma alcune considerazioni si possono comunque fare dopo tre partite. La difesa vista in queste prime tre giornate e’ decisamente mediocre, lenta, macchinosa, temo che di trasferte come quella di ieri a Bergamo ne vedremo delle altre, ma soprattutto di goal ne prenderemo tanti. Il centrocampo, in attesa di valutare Valdifiori, ha per il momento mostrato i medesimi difetti dello scorso anno ed era anche prevedibile visto che gli interpreti sono gli stessi. L’attacco e’ invece in queste prime tre giornate una nota positiva perche’ anche ieri nonostante una prestazione decisamente modesta le occasioni da rete si sono create. Per quanto riguarda Sinisa fino ad ora non mi ha convinto particolarmente, ha fatto alcune scelte discutibili di formazione ma soprattutto tattiche, anche ieri la scelta di passare al 424 mi e’ sembrata troppo rischiosa ed avrei detto lo stesso anche se Boye avesse finalizzato l’occasione avuta; di questo inizio di campionato quello che mi e’ piaciuto e’ la mentalita’ e la voglia di attaccare ma fino ad ora di schemi se ne sono visti pochi, per non dire nulla e contro squadre tecniche rischiamo di non vederla mai la palla. Resta la sensazione di una squadra costruita al risparmio, non per altro si e’ fatto un attivo da record, ma inevitabilmente certe scelte di mercato si vedono poi nella modesta qualita’ di chi va in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. wally - 7 mesi fa

    sinceramente, Mihajlovich con le sue scelte in campagna acquisti e cessioni e quelle di impostazione di gioco, mi preoccupa molto..poi, ovviamente spero di sbagliarmi e che il nostro Toro vinca tutto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. davant71 - 7 mesi fa

    L’ottimismo é il sale della vita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. osvaldo - 7 mesi fa

    Premesso che una sconfitta a Bergamo ci può anche stare vista la squadra rivoluzionata in estate e un paio di giocatori appena arrivati ma, fatta questa premessa non posso non rimarcare che abbiamo assistito ad una partita scilaba,senza grinta,niente pressing e niente fasce laterali,nessuna reazione al 2° gol atalantino,una squadra arrendevole e assolutamente priva di idee.
    Sembrava di assistestere ad una di quelle partite scialbe dello scorso anno.
    Penso che l’allenatore non è immune da errori poichè ha messo in campo sin dal 1° minuto, 2 giocatori che durante la settimana venivano da infortuni (uno addirittura anche dalla partita con la propria nazionale e da un lunghissimo viaggio) con pochissimo allenamento ed affiatamento con il centrocampo, in modo particolare.
    La cosa ancora più preoccupante oltre a vedere la squadra scarica, è stata le scarse capacità tecniche dei giocatori messi in campo,a parte qualche bella giocata di Boye ed alcuni colpi di Iago (vedi la punizione!).
    Se Lijac al suo rientro non giocherà da “fenomeno” per innalzarci il tasso tecnico della squadra,credo che sarà un’altro anno di grande sofferenza.
    Intanto se il duro allenamento estivo doveva servire per una partenza a razzo (viste tra l’altro le 3 squadre incontrate) il 1° obiettivo è già saltato,mi auguro invece che la preparazione sia stata effettuata per uscire fuori dopo una decina di partite quando anche l’affiatamento e i meccanismi tra i reparti sono più “oliati”
    Speriamo,speriamo,speriamo!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 7 mesi fa

      Chi di speranza vive disperato muore………allenatore incapace……STOP

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. FVCG'59 - 7 mesi fa

    Troppe le difficoltà a impostare un’azione che sia degna di nota in tutta la partita? Ma se c’erano in campo Baselli, Valdifiori e Benassi, il trio più tecnico che abbiamo! Questo la dice lunga sul calcio moderno dove, se non hai il fisico, non vai da nessuna parte (salvo che tu non sia un Messi…) e allora sotto con Acquah, Vives e Obi; dentro Zappacosta e Barreca: questo abbiamo e queste sono le alternative: inutile girarci attorno, parlare di moduli!
    Piedi a terra, lavorare molto e in silenzio, senza proclami se si vince una partita o campane a morte se se ne perde una: tanta umiltà e tanto lavoro, non c’è alternativa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 7 mesi fa

      Quelli buoni e con il fisico li paghi. E non non li vogliamo pagare quindi avanti con le montagne russe.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG'59 - 7 mesi fa

        Alternative? Mi sembra che, purtroppo non ce ne sono…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Vita69 - 7 mesi fa

    Sconfitta giusta a differenza di quella col Milan dove ho visto impegno e voglia di pareggiare (malgrado il rigore sbagliato in seguito)..ieri se ne sono sbattuti altamente le palle del risultato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy