Toro, la tua forza è il gruppo

Toro, la tua forza è il gruppo

Lo Psicologo Granata / Il Toro di Ventura, una squadra che vola sulle ali della spensieratezza 

Commenta per primo!

Giovedì mattina erano in vendita i biglietti per la partita di Europa League contro lo Zenit di San Pietroburgo e, come era facile da prevedere, le biglietterie sono state prese letteralmente d’assalto dal popolo granata che sta tornando sempre più numeroso e soprattutto speranzoso. Ieri passando nei pressi della biglietteria dello stadio Olimpico era, infatti, possibile ammirare file chilometriche. La squadra sta vivendo un momento magico e sembra che qualcosa stia cambiando sul serio: adesso ci si permette persino di battere anche le grandi e persino di farlo dopo una fatica come quella di Bilbao, adesso sono gli altri a temere il Toro (Lo sa bene il buon Benitez).

Citando un mio paziente, si può dire che guardando giocare questa squadra sembra di vedere una macchina in cui ogni singolo componente lavora per fa si che l’insieme funzioni; ed è proprio questa la caratteristica che identifica meglio questo Toro: l’organizzazione e la coesione di un gruppo davvero straordinario, senza prime donne. In serie A ci saranno squadre più forti e questo è fuori discussione, ma, secondo il mio paziente, nessuna squadra vanta un gruppo come quello che c’è in questo Toro. Personalmente ritengo che sia proprio questa la cosa più bella, più ancora degli splendidi risultati che stanno arrivando sul campo, si sta assistendo a una vero e proprio ri-innamoramento da parte della gente per i suoi giocatori e, sentendo le dichiarazioni di ieri del nostro capitano, chissà che non si possa rivedere anche qualche “bandiera”…

Adesso ci aspetta un vero e proprio tour de force tra campionato ed Europa League, ma si sa, l’appetito vien mangiando, soprattutto in Europa, dove lo Zenit è avvertito: questo Toro non ha nessuna intenzione di fermarsi, nemmeno contro una squadra che arriva dalla Champion’s League. Se i ragazzi continueranno a seguire il Mister e continueranno a giocare con questa spensieratezza, diventerà difficile per chiunque vincere contro il Toro.

Intanto noi tifosi godiamoci questo momento di grazia finché dura e torniamo a colorare Torino (e non solo) di granata. Alla prossima dal vostro Psicologo del Toro!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy