Toro, ti farà bene la pressione?

Toro, ti farà bene la pressione?

Lo Psicologo Granata / Riflettori costantemente puntati addosso, o meglio restare a lavorare in sordina? A posteri l’ardua sentenza, ma i presupposti per fare una bella stagione ci sono tutti. E il traguardo Europa League non è così utopico

4 commenti

Finalmente un grande mercato! Finalmente la società ha fatto tutto quello che era in suo potere non risparmiandosi e portando anche quelle famosissime ciliegine sulla torta che spesso erano mancate negli anni precedenti. Prima di tutto sono rimasti i big escluso Darmian e poi sono arrivati molti giocatori giovani (quasi tutti nati dal 90 in poi) pronti a esplodere formando una rosa che adesso può anche avere (era ora) qualche “problema” di abbondanza… Fossero questi i problemi.

I presupposti per fare una bella stagione ci sono tutti, e il traguardo Europa League non è così utopico, ma più ancora si ha la sensazione che ci sia un progetto di lungo periodo che può veramente far tornare il nostro Toro tra le protagoniste in Italia e non solo. Di questo se ne sono accorti, improvvisamente tutti i principali organi di stampa sportiva che hanno dato voti altissimi al mercato di Cairo & co. Anche ascoltando alcune radio in cui si parla di sport ho notato che l’argomento Torino è stato moto più gettonato del solito, e i complimenti non si sono sprecati di certo.

Proprio su questo argomento ho potuto ascoltare un dibattito tra 2 miei amici e pazienti di lunga data. Eravamo in macchina e dopo un servizio alla radio in cui si pronosticava un Toro tra le prime 7/8 in classifica a livello delle genovesi, uno di loro ha esclamato: “No, ma come, ci mettono alla pari di Genoa e Samp? Son matti, devono dirlo che siamo più forti!”. Ed è qui che l’altro ragazzo, con voce pacata ha risposto: “No, lascia pure che dicano che non siamo da Europa, perchè partire con troppi riflettori addosso non fa mai bene!”. Sosteneva infatti che il Toro, fino ad ora, ha sempre fatto bene quando se ne è parlato poco e quando non aveva il famoso favore dei pronostici.

Devo dire che questo dibattito mi ha molto incuriosito e vorrei riproporvelo: pensate che sia giusto che si parli tanto del Toro e che lo si indichi come una delle pretendenti all’Europa, o magari sarebbe meglio che non gli si desse troppo credito così che si possa lavorare a fari spenti e senza troppe pressioni?

Un saluto dal vostro Psicologo del Toro.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. trefolino - 2 anni fa

    si deve pensare partita per partita anche perchè così che si è vinto l’ultimo
    scudetto e si è arrivati in europa league 2 anni fa e poi vediamo dove si
    arriva alle ultime 2 o 3 partite e poi si tirano le somme quindi stiamo cauti e cerchiamo di farci vedere il meno possibile e parlare il meno possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ToroShakty - 2 anni fa

    si il Toro rende meglio se no ha tanta pressione addosso ma dobbiamo diventare la sorpresa dopo la partita giocata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maraton - 2 anni fa

    se vinciamo difficile non avere i riflettori puntati addosso dopo 😉
    per conto mio è la partita ideale. loro hanno bisogno di punti, giocano in casa, dovranno per forza esporsi. e noi li colpiremo in contropiede. basta fare 2 azioni come dio comanda e 2 goal 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    La pressione è più loro che hanno un punto e non possono fallire davanti ai propri tifosi anche se io mi auguro che facciano punti dalla quarta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy