Notturno Granata

Notturno Granata

Si torna alla normale ruotine, per quanto questa parola possa significare in casa Toro…

Faccia-a-faccia carico di tensione tra Lerda e la squadra! Dopo il pari con il Piacenza, l’allenatore si é arrabbiato perché ha visto “scarichi” i suoi, anzi “svagati”, come li ha definiti. Parrebbe che il messaggio sia arrivato a destinazione, e che ora i ragazzi siano pronti a tornare quelli di poche partite fa. La…

Si torna alla normale ruotine, per quanto questa parola possa significare in casa Toro…

Faccia-a-faccia carico di tensione tra Lerda e la squadra! Dopo il pari con il Piacenza, l’allenatore si é arrabbiato perché ha visto “scarichi” i suoi, anzi “svagati”, come li ha definiti. Parrebbe che il messaggio sia arrivato a destinazione, e che ora i ragazzi siano pronti a tornare quelli di poche partite fa. La controprova, dopodomani

Adejo, difensore della Reggina, é nel mirino di mercato del Toro. Il ventunenne nigeriano ha visto sfumare in Gennaio il passaggio all’Udinese, ma difficilmente resterà in Calabria una volta finita la stagione, specie se gli amaranto dovessero restare in B. A rendere lunga la strada per Torino é la richiesta di Foti: due milioni sull’unghia

De Feudis c’é. Il motorino del centrocampo granata é stato convocato da Lerda per il viaggio in Toscana, anche se il suo impiego resta in dubbio. Rimangono a casa Rivalta e Gasbarroni, oltre a Lazarevic; assenze importanti. Viene nuovamente chiamato un Primavera: prima volta assoluta per Daniele Milani, centrocampista classe ’93

– Sarà Davide Massa, fischietto della sezione AIA di Imperia, a dirigere la partita di sabato pomeriggio a Siena. Un vero amuleto, per il Toro: tre precedenti, tutti in questo campionato, e tre vittorie (Modena, Pescara e Grosseto). Tutte in casa. Come sempre in caso di statistiche favorevoli, gli scongiuri sono accettati

Fuori dal Toro:
– Ha compiuto oggi 65 anni, e…li dimostra. Parliamo della schedina del Totocalcio, che usciva per la prima volta il 5 Maggio 1946. Fu inventata dal signor Dalla Pergola, ebreo in fuga causa leggi razziali, in un campo di prigionia; ma lui non vide mai una lira dei mari di soldi che genererà il concorso. Ormai, la “schedina”, sogno di generazioni di italiani, perde oltre il 20% di giocate ogni anno; é davvero prossima alla pensione

Serena notte a tutti, soprattutto a chi non é mai stato troppo fortunato…!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy