Notturno Granata

Notturno Granata

A 62 anni dalla tragedia di Superga è rimasto intatto il ricordo degli “Invincibili”.

– Anche quest’oggi moltissima gente è salita al colle per commemorarli e, a differenza degli anni scorsi, per fortuna c’è stato il sole a fare da cornice alla giornata.

– Non è filato tutto liscio per il presidente Cairo, duramente contestato dai tifosi che non…

A 62 anni dalla tragedia di Superga è rimasto intatto il ricordo degli “Invincibili”.

– Anche quest’oggi moltissima gente è salita al colle per commemorarli e, a differenza degli anni scorsi, per fortuna c’è stato il sole a fare da cornice alla giornata.

– Non è filato tutto liscio per il presidente Cairo, duramente contestato dai tifosi che non avrebbero voluto vederlo insieme alla squadra. Non era, però, più giusto esporre il proprio dissenso in altre occasioni?

– Applausi, invece, per Bianchi, dopo la lettura di fronte alla lapide. Anche Don Aldo Rabino ha evidenziato il tono fermo utilizzato dal capitano granata.

Fuori dal Toro:

– Mancano ormai solo tre giorni alla partenza del Giro, che in commemorazione dei 150 anni d’Italia prenderà il via da Torino con un prologo. Il favorito numero uno è Contador, che in giornata ha dichiarato di non aver mai visto una corsa a tappe così dura.

Una serena notte a tutti i tifosi granata, nella speranza che oggi gli “Invincibili” abbiano trasmesso qualcosa alla squadra attuale in vista della delicata sfida di Siena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy