Toro, finalmente si sblocca l’immobilismo

Toro, finalmente si sblocca l’immobilismo

Occhi Sgranata / Torna la rubrica di Vincenzo Chiarizia: “Il Toro ha il dovere di far partire la preparazione della prima squadra con innesti di qualità veri”

di Vincenzo Chiarizia

Poche ore al ritiro e la squadra più forte degli ultimi trent’anni – parole di Cairo – pronta a conquistare l’Europa nella stagione 2017/2018 – come da ambizioni di Mihajlovic da cui Cairo ha preso le distanze – è pronta a ritrovarsi alle dipendenze di mister Mazzarri, arrivato per sostituire il deludente tecnico serbo. Ora chiunque dotato di un minimo di cervello capirebbe che c’è un corto circuito nella descrizione appena fatta, tuttavia è la realtà dei fatti. Mesi ad inseguire giocatori che ci prendono per il naso, vedi Bruno Peres, o a condurre trattative dove sono le società a prendersi gioco del Toro, vedi il Santos per il cartellino di Verissimo. Allora ecco che finalmente il Toro iniziare a considerare le alternative come Izzo, Bremer e Laxalt. Finalmente una trattativa è andata in porto e Armando Izzo è arrivato a Torino per le visite mediche, dunque finalmente si è rotto il ghiaccio. Certo, fa uno strano effetto vedere come, una volta terminato il campionato, la società granata fino ad oggi non fosse riuscita a portare a termine nemmeno una trattativa.

Inevitabilmente per quello che è stato fino ad oggi il mercato del Toro non posso che essere anche io fermo sullo stesso punto e cioè quello di critica sull’operato e sull’inquietante immobilismo. Tornando alla considerazione in apertura a questo articolo, sorge spontanea una domanda: con quale coraggio il presidente Cairo dichiarò la rosa allestita nell’estate scorsa la più forte degli ultimi trent’anni (quindi più forte anche di quella che andò in Europa nel 2014), salvo poi prendere le distanze dall’obiettivo Europa League indicandolo come un obiettivo ambizioso di Mihajlovic (poi esonerato) e non fare ufficialmente nulla, fino ad ora, per rinforzare quella rosa a pochi giorni dal raduno?

Naturalmente qualcuno arriverà a rinforzare la rosa e come detto il primo sarà Izzo. Il Toro non sta agendo a fari spenti volontariamente, ma sembra, a mio modo di vedere, che vada a fari spenti perché tutta la macchina pare avere dei problemi. Se pensiamo che i cugini sembrano in dirittura di arrivo per strappare Cristiano Ronaldo al Real Madrid (!!), per quale assurdo motivo il Toro non riesce (ancora) a prendere Verissimo?

L’aspetto positivo è che non essendoci giocatori nuovi acquistati, i granata necessariamente dovranno aggregare diversi punti fermi della rosa della Primavera scorsa. Parliamo ad esempio dei difensori Edoardo Bianchi, Filippo Gilli, Alessandro Fiordaliso ed Erick Ferigra, dei centrocampisti Ben Lhassine Kone e Michel Ndary Adopo e l’attaccante Karlo Butic. Almeno così mister Mazzarri potrà visionarli per poterli aggregare, ma a che pro? Sì, pongo questa domanda: per quale motivo si aggregano giovani della Primavera in Prima squadra se poi non si è disposti a dare loro una seconda chance in caso di annata storta? Mi sto riferendo a Barreca, proprio non riesco ad accettare la sua possibile cessione. Quello che sorprende è la superficialità con cui si parla di questa cessione come se fosse la cosa più normale del mondo. Intendiamoci, tutti sono cedibili, vedi ad esempio l’Atalanta che cede sì Caldara, ma ha già pronto Mancini a sostituirlo, sempre proveniente dal vivaio e al quale è già stato dato modo di esordire in Serie A. Invece al Toro con Molinaro che alla fine non ha rinnovato e con Barreca sul piede di partenza, chi ci sarà a rimpiazzarli? Il Toro dovrà dunque cambiare totalmente la catena di sinistra a meno che non si voglia spostare Ansaldi su quella fascia, ma lo spostamento del nazionale argentino sembrerebbe dettata più da un’improvvisazione e non da una programmazione.

Fotogallery – Izzo a Torino, le immagini dell’arrivo

Postilla su Molinaro: l’uomo e il professionista non si discutono e dal punto di vista dello spogliatoio sarà una mancanza che si farà sentire, ma giunto all’età di trentacinque anni, mi aspetto che il Toro compia delle scelte per il bene stesso dei granata, ma anche per il bene del giocatore. Infatti con una primavera in più sul groppone, Molinaro avrebbe avuto molte difficoltà a ricoprire il ruolo di esterno in un 3-5-2 dove proprio in quel ruolo i calciatori sono chiamati ad un dispendio energetico notevole nel dover coprire interamente la fascia. Dunque almeno questa scelta è da me condivisa.

Ad ogni modo, girando in rete si respira un’aria di sfiducia intorno al Toro che non può essere ignorata, anzi, deve essere evidenziata e non sottovalutata. Ormai chi difende l’operato societario è quasi del tutto sparito e quasi tutte le parole espresse sono di critica. Gli scarsi risultati raggiunti nel calciomercato ovviamente sono sotto gli occhi di tutti e l’umore ne viene ovviamente influenzato. Se la società vuole mantenere la credibilità rimasta e se è vero che la rosa dell’anno scorso era buona per l’Europa solo per Sinisa Mihajlovic, allora per coerenza il Toro ha il dovere di far partire la preparazione della prima squadra con innesti di qualità veri, come ha dichiarato Cairo a più riprese.


 Vincenzo Chiarizia, giornalista di fede granata, collabora con diverse testate abruzzesi che trattano il calcio dilettantistico, per le quali scrive e svolge telecronache. Quinto di sei figli maschi (quasi tutti granata), lavora e vive a L’Aquila con una compagna per metà granata.

41 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. verarob_701 - 3 settimane fa

    visto le minc…te che taluni spacciano per vere, riportiamo alcuni giudizi dello scorso mercato….Panorama ” La corsa all’Europa
    Dietro alle grandi c’è il mercato delle squadre che aspirano ad inserirsi nella corsa all’Europa League. Il Torino (voto 7) è stato attivissimo fino in fondo e ha tenuto Belotti come promesso da Cairo nonostante la clausola da 100 milioni. ” Calcionews
    TORINO 6.5 – Nelle ultime ore se ne è andato Zappacosta (rimpiazzato da un Ansaldi con tanta voglia di tornare protagonista), passato al Chelsea, ma il Toro sarà la vera mina vagante del campionato. Il giudizio sul mercato è strettamente legato al destino di Andrea Belotti, l’unico top player rimasto a furor di popolo: Cairo, con questa mossa, ha voluto fare sul serio. Ma non basta. Perché Petrachi ha regalato a Mihajlovic alcuni elementi di valore come Berenguer, strappato alla concorrenza del Napoli, ma anche gente di esperienza come N’Koulou e Rincon. Fino a Niang, la ciliegina sulla torta di un mercato da Europa League.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

      …chissà se chi ha scritto queste min…..te (Ansaldi e N’Koulou a parte) si è “riletto”…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 3 settimane fa

      Beh direi un ottimo mercato. Zappacosta lo chiedeva il Chelsea, Ansdaldi la Cairese, quindi dovrebbero essere uguali. Cairo ha voluto fare sul serio… e in effetti 37 milioni li ha messi sul serio in tasca.
      Io per il bene della Cairese spero ripeta le gesta dell’anno scorso e che ne metta in tasca altrettanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

    Siamo diventati lo zimbello sportivo, grazia a bracciamozze e al suo “entourage” di lacchè e di yesmen.

    Anche ascoltando Radio sportiva, tutte le volte che si parla di Cairese si percepisce chiaramente l’imbarazzo del conduttore e dell’ospite nel cercare delle circostanza favorevoli che possano giustificare bracciamozze e il suo immobilismo.

    Lo scorso anno, poi, tutti e dico tutti gli opinionisti di RS, quando si parlava della nullità serba e di bracciamozze, non sapevano come “girare la frittata” per dare un minimo di credibilità alla società e al “progetto bracciamozze”…!!!

    Poi, quando interviene e parla la Crocifisso in qualità di inviata della Cairese, ti casca tutto il cascabile, a pertire dai cabasisi…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 3 settimane fa

      Santo cielo quante bugie!!!!!! Non riesco a credere di possa essere così scorretti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

        …eccome no…!!! 😛 😛 😛

        …tutto quello che non fa parte del “modo fatato di bracciamozze & c.” è tutto bugia…!!! 😀 😀 😀 😀

        P.S. scorretto te lo tieni per te e te lo “affibi” tutti i giorni quando ti guardi allo specchio…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bilancio - 3 settimane fa

          Fanfaron: analisi 100% corretta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Athletic - 3 settimane fa

          No, te lo dico e te lo confermo, perché ascolta radio sportiva tutti i giorni e quanto da te descritto è lontanissimo dalla realtà. Gli opinionisti hanno elogiato tutti Cairo e Petrachi, a più riprese, e pure io che sono moderatamente critico, ho sempre pensato siano stati sin troppo morbidi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

            …eccome no…!!!

            Da gennaio in avanti, dopo che la nullità serba è stata “accompagnata alla porta” e dopo che bracciamozze si è “distinto” per il grande mercato di riparazione da lui portato a termine, sembrava di assistere al tiro al “picione” quando i pochi ascoltatori in “Microfono Aperto” facevano analisi e domande sulla Cairese…!!!

            Mi piace Non mi piace
          2. Athletic - 3 settimane fa

            E grazie, da gennaio in avanti, quando era palese che Miha aveva fallito, che Niang non serviva a nulla, che pure Ricon ha deluso, ci credo che sono venute fuori le critiche, io parlavo degli ultimi due tre anni.

            Mi piace Non mi piace
          3. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

            Allora non hai letto bene quello che ho scritto:

            Lo scorso anno, poi, tutti e dico tutti gli opinionisti di RS, quando si parlava della nullità serba e di bracciamozze, non sapevano come “girare la frittata” per dare un minimo di credibilità alla società e al “progetto bracciamozze”…!!!”

            Mi piace Non mi piace
  3. verarob_701 - 3 settimane fa

    Quandola società ha deciso di prendere Izzo giocatore sicuramente più testato dei brasiliani in questione, lo ha chiuso in 3 giorni e pagandolo direi non poco…Si chiede perchè non si chiude per Verissimo…? perchè mi pare logico che ogni cosa ha un suo prezzo giusto, poi la puoi comprare risparmiando o sputtanandoci i soldi, io ribadisco che qui probabilmente NESSUNO sa quanto valga…. la società per far contento il mister ha chiuso per Niang, e tutti i critici a dire, dopo questa stagione che avevano sputtanato i soldi perchè incapaci, idem per i soldi spesi per Rincon, come quelli non spesi per altri…qui si parla di Ilicic…..peccato che avessimo ljaic e Iago ( PAGATI )….o facciamo la raccolta delle figurine ?….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      Scusa Verarob. Quando trattavamo Ilicic, ljacic e Iago pensavano alla cairese e pensavano fosse ka squadra del Cairo. Era anni fa!! Tu da quanto tifi la cairese?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torinodasognare - 3 settimane fa

    abatantuono dovrebbe solo sucare, lui e il suo Milan di merda, fuori quanto noi dall’EL

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 3 settimane fa

      SI, loro hanno vinto tutto però, tu sucherai tutta la vita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    Riuscendo a prendere Laxalt e Yankto per esempio, tutto cambierebbe e noi critici: muti. Magari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ribaldo - 3 settimane fa

      se li prendessero direste che sono dei bolliti e soldi sprecati. La consegna è che nulla deve mai andare bene, ci mancherebbe!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 3 settimane fa

        E chi sarebbero sti due? Ah per fare il salto di qualità… jajajjajajajaja

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. carlo - 3 settimane fa

    Chiarizia, quando Cairo disse che non eravamo più da Europa, era perché sapeva che Mihajlovic sarebbe andato via. E Mazzarri non voleva che si parlasse d’Europa. Quando Mazzarri è venuto a sapere che eravamo i più forti degli ultimi trent’anni, ha detto subito che…
    insomma Chiarizia, con quel cognome dovresti essere di aiuto. E invece non funziona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. carlo - 3 settimane fa

    Vincenzo Chiarizia dovrebbe attenersi ai fatti. E i fatti sono che Ansaldi gioca a sinistra. Quindi non c’è niente da spostare. Poi sul fatto delle contraddizioni di Cairo, qui è inciampato nelle solite cattiverie. E’ poi risaputo che Cairo soffre di sdoppiamenti di immagine e spesso rientra in un’altra casa. Poi, prendendolo a margine di qualche iniziativa, e facendogli una domanda sul Torino, lui si ricorda del Toro e dice, se la domanda non è per Belotti, che Belotti ce lo teniamo. E che siamo i più forti degli ultimi trent’anni. Arrivare a un’età di 60, avere molti soldi come ha Cairo e non avere sdoppiamenti di personalità e/o portafoglio è cosa normale. Che Chiarizia si limiti, forse col suo stipendio, a vedere le partite del Toro. Ansaldi gioca a sinistra. Non c’è da spostare niente. Insomma non possiamo badare a tutto noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 3 settimane fa

    A parte il fatto che trovo assurdo comparare,in qualunque modo, il mercato del toro a quello di una società che per potere economico non ha nulla a che vedere con il calcio italiano; a parte il fatto che scrissi di juve su Ronaldo molti giorni prima di questo portale, io credo che ci sia modo e modo di parlare del mercato del toro; se ne può dire bene, male, tremendamente male, tutto quello che volete. Ma che siano giudizi personali, che è giusto vengano accettati, poi condivisi o meno è un’altra storia. Ma, parlare di mercato del toro comparandolo più o meno implicitamente a quello di una super potenza, è volere inculcare il senso della polemica in modo sleale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dukow79 - 3 settimane fa

      Vero è come dire che Cairo è piú ricco di De Laurentis è scorretto. Il Napoli compete x lo scudetto perchè i suoi tifosi comprano gli abbonamenti mica fanno come quelli del Torino FC che rimangono a casa a lamentarsi su internet…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 3 settimane fa

        Fammi vedere un buon Trailer e poi ti compro il film! Tu invece mi dici: “il titolo e genere di film sara’ una sorpresa, i personaggi, abbi fede li sto contattando, pero compra lo stesso il biglietto, investi prima te!”
        Bella questa.
        E’ proprio l incontrario.
        Interpreti scarsi = spettacoli indecenti = incassi al botteghino sempre in calo =
        Vuoi che ti fica come andra a finire? ..non avrei problemi, la cairese mi importa poco..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Marino - 3 settimane fa

        Gli abbonamenti contano per una minima parte, il Napoli vince perchè non ha una società di merda e i tifosi non tifano pert le pluisv alòezne. Tr4anquillo falliscik anche quetso anno come q

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bilancio - 3 settimane fa

      Ciao Glenn.
      Ti ricotdi quando Ilicic giocava a Firenze ed era fuori dal progetto ed era accostato alla cairese, la quale pensando a me (bilancio) barbnoneggio per 5.5 milioni.
      Conoscevamo le qualita del giocatore. Ma e’ questo barboneggiamento, lungaggini, mancanza di lungimiranza che fa incazzare! Nessuno chiede Neymar ma un presidente
      che venda si ma compri giocatori di qualita e reinvesta in infrastrutture ed organigramma.
      Un po di gutalax per la stitica cairese!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 3 settimane fa

        Bilancio@’ non potrei essere più d’accordo. Poi, nello specifico non sai quanto mi sono girati per non avere preso Ilicic a quella cifra ridicola.
        Ma infatti il mio post non voleva essere per nulla a difesa di Cairo,figurarsi. Solo mi fa incazzare la disonestà intellettuale, in qualunque forma e circostanza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

        Parole Sante, Bilancio…!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RifiutoUrbano - 3 settimane fa

    “Ad ogni modo, girando in rete si respira un’aria di sfiducia intorno al Toro che non può essere ignorata, anzi, deve essere evidenziata e non sottovalutata. Ormai chi difende l’operato societario è quasi del tutto sparito e quasi tutte le parole espresse sono di critica.” cit. Chiarizia.
    Quelli che difendono Cairo stanno stanno solo piú su Toronews lol…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      Non solo in rete. Ieri sera su canale 5 dopo la partita, nel programma balalaika, Abatantuono, quando il presentatore ha dato la news della probabilita che CR7 arrivi a Torino, sponda giuve, con una battuta ha detto “..a pero, pensavo al toro di cairo” e giu TUTTI A RIDERE.
      ora nessuno chiede campioni o investinenti di decine di milioni, ma queste battute nascono da 13 anni di nulla, di derny umilianti, di prese per il culo, di innumerevoli oguro e sadiq (per citarne qualcuno a caso, che sicuramente colpe non ha).
      E’ l ipocrisia del padrone della cairese che ha portato a questa mancanza di dignita. Ipocrisia intesa come falsita nel sbandierare una passione per il club CHE NON E’ MAI ESISTITA, come l Avv. Marengo ha sottolineato nelle sue conclusioni.
      I giovani che vedono la tv possono innamorarsi, identificarsi in un club fatto oggetto di derisione???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 3 settimane fa

        C è da dire che Abatantuono poteva citare anche il suo Milan come esempio di credibilità pari ad una moneta da 3 euro. Tuttavia concordo con te che essere oggetto di derisione persino da parte di Abatantuono non lascia una buona immagine nei confronti di bambini che potrebbero tifare Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. dukow79 - 3 settimane fa

        Ma Cairo in realtà fa il suo interesse non c’è nulla di sbagliato in questo basterebbe che lo confidasse apertamente: ” A me frega un piffero del Toro, l’ho preso per specularci”. E tutti sarebbero contenti. Quello che fa piú schifo semmai è tutta la corte di gente che vuole il male del Toro che gli ronza attorno e che è peggio dei tifosi del Venaria e grazie ai quali siam diventati lo zimbello d’Italia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. GlennGould - 3 settimane fa

        Beh,che un tifoso del milan prenda in giro per i grani e la reputazione e la credibilità, fa ben capire quanto siano disperati. Caro Abatantuono, ti commissero e non ti biasimo, anzi capisco la disperata situazione del “tuo” club.
        Ed aime’ aumenta ancor più la tua istetica disperazione, perché il peggio deve ancora arrivare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

    Un articolo senza né capo né coda. Ansaldi a sx è un punto fermo, tanto che si è guadagnato la convocazione ai mondiali. Barreca ha fretta di fare carriera, non altrettanto di imparare a difendere. Circa i movimenti del nostro mercato, diciamo che è tutto abbastanza fermo per i mondiali. Ogni squadra temporeggia in attesa di vendere o comprare il campioncino di turno esploso in Russia. Sui gobbi e sui titoloni dei loro giornali stendiamo un velo pietoso. Il centrocampista dei sogni Milinkovic Savic era già loro fino a che Lotito ha detto che ci volevano i soldi veri, ed ecco che il laziale non interessa più. Darmian era già sulla fascia, ma a quanto pare è “quasi fatta” anche per le zebre. Nomi su nomi. Fatti pochi se non zero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      Quello che fanno o non fanno gli altri poco importa.
      Cio che non fa la cairese e’ sotto gli occhi di tutti.
      Un grazie all Avv. Marengo per cio che ha fatto per cercare di salvare una tradizione. Peccato sia finito cosi….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 3 settimane fa

      A me sembra che l articolo centri il problema. Non è l articolo che non ha neanche capo ne coda ma bensì il comportamento societario. Tutto sommato si può riassumere con il perché non si chiude per verissimo o per vattelapesca: semplicemente perché non c’è nessuna volontà di spendere se non in base a ciò che si incassa. Anzi non si vuole spendere neanche ciò che si incassa. Questa è la realtà dei fatti. Pensare che basterebbe dirlo, senza fare proclami (bisogna agire in fretta e bene, disse il presidente…) e nessuno avrebbe da ridire. Il Toro è formalmente di una sua società e dunque è legittimato a decidere. Così invece sembriamo i passeggeri di un taxi il cui conducente aveva promesso di portarci al mare e invece ci fa scendere in uno stagno maleodorante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ribaldo - 3 settimane fa

    sarei contentissimo di CR7 agli strisciati di venaria, potrebbe anche essere l’inizio della fine…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. secondome - 3 settimane fa

    E’ incomprensibile come un uomo di successo come Cairo sia completamente privo di ambizione per la squadra, perchè questo è ciò che emerge dalla gestione del Toro fc.

    L’assenza di manager cazzuti e la mancanza di delega sono, a mio parere, tra le cause di questo immobilismo.

    Ci affidiamo a procuratori, che de facto promuovono i loro giocatori, a prescindere siano o meno funzionali al progetto.

    E poi trattative , che si protraggono per mesi, e non stiamo parlando di top player ma quasi sempre di illustri sconosciuti.

    Incomprensibile !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      E’ invece comprensibilissimo.
      Questa e’la visione che il padrone della cairese ha della sua cairese. Leggere la conclusione dell Avv. Marengo su altro sito.
      Sara’ la cairese piu forte degli ultimi 13 anni’!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. verarob_701 - 3 settimane fa

    a volte mi chiedo, se per poter scrivere articoli si debba esere fedeli alla realtà, o qualsiasi cosa si voglia dire sia lecito….in dirittura di arrivo Ronaldo alla juve mi pare perlomeno azzardato….il Toro non riesce ancora a prendere Verissimo…?stiamo parlando di un giocatore di cui non conosciamo le potenzialità, del resto non è il nostro lavoro,per cui si porta avanti una trattativa in un campo in cui il reale si mischia all’immaginario, basti pensare ai gioctori primavera dell’inter che costerebbero tutti tra i 5 e i 7,5 milioni….
    verranno portati in tritiro i giovani per obbligo?…invito lo scrivente, a rileggere cosa ha detto Mazzarri a fine stagione, ” rosa ristretta e stretto legame con la primavera”.quindi si parla di scelta, ma probabilmente si può scrivere di tutto…scarsi risultati nel calcio mercato al giorno numero 3 dalla apertura?…comunque sono sollevato dalfatto che lo scrivente condivida per motivi “umanitari”, il mancato rinnovo di Molinaro…Mazzarri e la società ne saranno contenti
    Barreca…dopo ALCUNE stagioni senza miglioramenti, HA AFFERMATO che doveva pensare al suo futuro,e che si guardava intorno….e discutere le prestazione di Ansaldi a sinistra…..bah si può proprio dire di tutto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ribaldo - 3 settimane fa

      più che altro scrivono ciò che può creare polemiche con conseguente aumento degli accessi e quindi dei ricavi. Che gli frega se è vero o no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. PeterPan - 3 settimane fa

    Ok su Barreca, ma per il resto le partite le guardate? Ansaldi ha giocato tutta la stagione (e bene) da titolare sulla sinistra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy