Toro: gara perfetta o Europa lontana

Toro: gara perfetta o Europa lontana

Occhi Sgranata / Torna la rubrica del nostro Vincenzo Chiarizia: “Finisce anche questa finestra delle occasioni perse, occasioni volte a rinforzare la rosa, ma che la società non coglie”

di Vincenzo Chiarizia

Manca circa una settimana alla fine del mercato invernale. Finisce anche questa finestra delle occasioni perse, occasioni volte a rinforzare la rosa, ma che la società non coglie. Chi dovrebbe prendere il Toro? Non sta a me suggerire giocatori che potrebbero fare al caso dei granata, per questo c’è il direttore sportivo che, parole sue, lavora in sintonia con il tecnico. A noi tocca analizzare come la rosa di quest’anno sia come al solito incompleta. Abbiamo detto più volte quanto si sia sbagliato a cedere Ljajic, ma almeno si tentò di sostituirlo con Soriano, non riuscendo tuttavia nell’intento. Andato via Soriano, la società sembra ritenere opportuno non prendere nessuno. Quindi possiamo dire che la campagna di rafforzamento del Toro in estate si è conclusa con la cessione del fantasista serbo all’ultimo giorno, senza prendere un giocatore di pari valore, che possa creare scompiglio nelle fila degli avversari. Manca ancora una settimana, ma le speranze sono minime.
Ritengo che Cairo, Petrachi e Mazzarri siano egualmente responsabili. A giugno si tireranno le somme. I critici (come ad esempio lo scrivente) si cospargeranno (volentieri) il capo di cenere se l’Europa sarà raggiunta. Diversamente, mi aspetto che qualcuno si assumerà la responsabilità di quello che sembra essere l’ennesimo campionato mediocre annunciato.

A Roma il Toro, dopo aver regalato completamente la prima frazione di gioco, patendo la Roma soprattutto a centrocampo (guarda caso il reparto più sguarnito), era riuscito a raddrizzare la gara subendo però il 3 a 2 su un errato piazzamento della linea difensiva. Il Toro stava per fare il miracolo all’Olimpico di Roma, e avrebbe avuto certamente più chances se la squadra fosse stata adeguatamente rinforzata dalla società, se solo avesse avuto la seria ambizione di vincere e di puntare all’Europa. “E invece no” per citare la rubrica di Maria Grazia Nemour. Anche il “quasi” di Diego Fornero associato a tutte le ambizioni possibili che ogni tifoso granata nutre per il proprio Toro, rende l’idea su quale sia l’apatia in cui versa il tifoso granata medio.

Domenica al Grande Torino arriverà l’Inter ed il Toro si presenta ancora una volta con la mediana improvvisata composta da Rincon e Ansaldi. E’ vero, l’argentino all’Olimpico è stato tra i migliori in campo, ma il mio interrogativo è il seguente: quale squadra in pieno mercato di riparazione e in piena emergenza si affiderebbe ancora a giocatori schierati fuori ruolo (seppur sicuramente affidabili) per mancanza di alternative? Solo il Toro. Comunque l’impegno di domani è difficile perché il Toro in casa ha vinto solo quattro gare, contro Spal, Frosinone, Genoa ed Empoli. L’Inter è un avversario di altro livello con giocatori del calibro di Icardi, Perisic, Nainggolan e Brozovic, che possono far male in ogni momento, e in porta c’è saracinesca Handanovic. E’ vero, l’Inter viene dal deludente pareggio interno contro il Sassuolo, ma allo stesso tempo il Toro si presenta, come detto, con diversi acciaccati (Baselli e Lukic andranno probabilmente in panchina). Ci vorrà dunque la gara perfetta per continuare a sognare l’Europa, altrimenti la strada per l’obiettivo Europa sembrerà compromessa.


Vincenzo Chiarizia, giornalista di fede granata, collabora con diverse testate abruzzesi che trattano il calcio dilettantistico, per le quali scrive e svolge telecronache. Quinto di sei figli maschi (quasi tutti granata), lavora e vive a L’Aquila con una compagna per metà granata.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lello66 - 2 mesi fa

    Chi tifa Toro nonostante gli ultimi 22 anni, più che coraggioso è un temerario.
    Per quanto riguarda gli obbiettivi, basta non illudersi e non avere speranze ..bisogna amare incondizionatamente il Toro, ma nulla é dovuto a chi non si merita questa maglia, dal proprietario ai suoi scagnozzi e a chi non dimostra sul campo di esserne degno.
    Se si disputa una bella partita sarò contento…ma se capita di vedere quello a cui siamo abituat,i dobbiamo essere consapevoli che la società non è attrezzata per puntare all’Europa, per motivi tecnici e gestionali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. studio.borgn_13569014 - 2 mesi fa

    Coraggio. Vincere e poi puntare su Jese. Il pessimismo fa solo male alla squadra. Coraggio…. bisogna ancora crederci…Non sono un fan di WM ma il Toro è il Toro. Coraggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. morassut.maur_9001655 - 2 mesi fa

    C’è forse qualcosa di diverso rispetto al passato? La risposta è no e uguale sarà pure il piazzamento (deludente).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giacki - 2 mesi fa

    Cairo come me non capisce nulla di calcio quindi dovrebbe cacciare un po di soldi e prendere persone competenti. Per la primavera coppitelli bava sono scelte azzeccatissimo per quanto riguarda la prima squadra questi saranno sempre i risultati finché si entra avanti con questo organigramma societario

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. marione - 2 mesi fa

    La seconda che hai detto. Anche vincessero 4-0 questi in Europa non ci vanno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Ma quale Europa ?
    Una società che si ritrova senza centrocampo, che ha ceduto Soriano su cui aveva puntato per sostituire Ljaijc e che avrebbe la possibilità di rinforzarsi nel calciomercato di gennaio ma preferisce restare così, adattando Ansaldi in mezzo, facendo giocare un esterno puro come Iago da trequartista …una società così non vuole andare in Europa, vuole tirare a campare e fare due soldi con le plusvalenze.
    E chi non lo ha ancora capito è cieco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pepe - 2 mesi fa

    hai detto bene ma la gara perfetta il toro la sbaglia sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pepe - 2 mesi fa

    Hai detto bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

    E un altro anno è andato, la sua musica ha finito, quanto tempo è ormai passato e passerà?
    le orchestre di motori ne accompagnano i sospiri: l’ oggi dove è andato l’ ieri se ne andrà….
    Forse Guccini fa più al caso nostro! Con questa gentaglia incompetente, allo schifo non c’è mai fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fabrizio - 2 mesi fa

    per favore togliete quella foto di patacca tutto vestito di nero che gia’ porta rogna di suo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fabrizio - 2 mesi fa

    dirigenza incompetente o in malafede. perche’ non puoi fare gli stessi errori per 13 anni di fila….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

      eeeeeeeehhhhh, aggiornati, siamo già al 14esimo!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. GlennGould - 2 mesi fa

    Vi prego, tutto quello che volete ma, contestualizzato, tirare in ballo uno dei più grandi artisti italiani, che possedeva una sensibilità neanche immaginabile per la maggioranza degli esseri umani, anche no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Max63 - 2 mesi fa

    Oramai sono disgustato. Ho sempre difeso Cairo ma oggi non è più difendibile. Teniamoci la serie A c’è stato un lungo periodo che scendevamo in B spesso e volentieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. maxxvigg1968 - 2 mesi fa

    domenica è alla stregua di un’amichevole
    noi non dobbiamo vincere, altrimenti si rischia poi di rimanere invischiati nella pericolosa lotta x un posto in europa (è ormai chiaro che il programma societario non prevede l’europa)
    loro sono in lotta x il nulla – lo scudetto dista 16 punti – la zona champions ormai (punto più punto meno) ci sono

    con queste condizioni, potrebbe anche venir fuori una partita divertente
    ahh no ….. gioca il toro
    un pari andrà più che bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. gl65 - 2 mesi fa

    Gara perfetta ? Ma quando mai, l’unica che abbiamo fatto è quella di Genova con la Samp in contropiede, in casa se abbiamo vinto solo 4 partite con squadre più deboli ci sarà un motivo, è perché giochiamo male, troppo prudenti, tiriamo in porta 1 o 2 volte a partita, attacchiamo con 1 0 2 giocatori per volta, come possiamo battere l’Inter, pur con tutti i suoi difetti ?

    Poi, quando mai al mercato di riparazione abbiamo comprato il giocatore che ci mancava nel ruolo scoperto ? Al massimo arriverà la solita scommessa dell’ultimo giorno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. michelebrillada@gmail.com - 2 mesi fa

    che squallore anche questo anno il nostro campionato è gia finito davanti ci sono signore squadre che giocano a calcio mentre noi chiudiamo le porte al filadelfia per non fare vedere gli allenamenti da stregone quale è il mister allenamenti rivolti tutti a non fare giocare gli altri a difendere con tutta la squadra centroavanti compreso povero toro che fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13721612 - 2 mesi fa

    ne sono passati di anni e sempre ad aspettare la partita perfetta ma dai ormai non ci crede più nessuno è evidente i limiti sono questi una s salvezza sicura e F.V.C.G.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Marco59 - 2 mesi fa

    …serve solo che Cairo e i suoi “tirapiedi” se ne vadano e si levino di torno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. prawn - 2 mesi fa

    Caro Vincenzo Chiarizia, la partita perfetta sara’ nella testa di Mazzarri, come sempre, il toro e’ perfetto.

    Non ti preoccupare, non ci sara’ bisogno di cospargersi il capo, in Europa non si va, perche’ non ci vuole andare, ma non ti aspettare che qualcuno si prenda le responsabilita’, stanno tutti facendo il loro lavoro al meglio: Petrachi compra ma spende poco, Cairo incassa le plusvalenze, Mazzarri tiene il toro a meta’ classifica senza patemi.

    Una macchina perfetta, #nonéilmiotoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Asashoryu - 2 mesi fa

    Gara perfetta ?? A parte che il fratello Marco sotto ha visto le sembianze di Dalla… Babbo caccia queste mosche che non mi fanno dormire, che mi fanno ARRABBIARE… Com’è profondo il mare….
    Com’è profondo il mare…. Fratelli miei…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Junior - 2 mesi fa

    Condivido quanto detto nell’articolo. I centrocampisti si sa, costano molto. E in Italia non ne abbiamo. Avevo confidato molto in Soriano, piedi buoni. Ma ormai è storia. Spero quest’ultima settimana Petrachi si muova per prendere qualcuno la in mezzo che ci serve come il pane. Sennò tappiamoci il naso e incrociamo le dita fino all’ultimo….alla fine ci sono Ansaldi, Rincon…e qualche volta Baselli che segnano….così non va

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Marco59 - 2 mesi fa

    Redazione, ma questa foto di petrachi in “stile” Lucio Dalla è possibile cambiarla, almeno per rispetto al Grande Lucio…??

    Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy