Panchina Toro

Panchina Toro

Prima che sia troppo Tardy / Torna la rubrica di Enrico Tardy: “Contro il Milan sono assai piaciuti l’approccio alla gara, pressing alto e voglia di far male all’avversario”

di Enrico Tardy

Nella settimana in cui il Toro ha perduto un altro simbolo della sua gloriosa ed indimenticabile storia, portiamo a casa da San Siro un ottimo pareggio. Contro il Milan sono assai piaciuti l’approccio alla gara, pressing alto e voglia di far male all’avversario, una buona compattezza di squadra, il rendimento medio-alto di molti calciatori scesi in campo, i difensori in primis.

AC Milan v Torino FC - Serie A

È evidente che fuori casa, a differenza di ciò che accade tra le mura amiche, siamo più equilibrati ed efficaci, e i risultati sono lì a testimoniarlo. Ho notato che il Toro di questa stagione patisce oltre che le squadre tecnicamente più dotate, e questa è un’ovvietà, quelle molto “aggressive”. Se Milan e Samp hanno proposto un calcio attendista favorendo il nostro fraseggio, il Parma, con un pressing intenso ci ha creato molti grattacapi. Occorre migliorare tecnicamente la gestione del pallone dalla difesa rischiando qualche giocata in più senza superficialità ma con coraggio. In alcune circostanze, il fraseggio difensivo, ci consentirebbe di mandare a vuoto gli avversari, favorendo una migliore costruzione dell’azione.

AC Milan v Torino FC - Serie A

A questo punto del campionato, rimangono due sostanziali enigmi nella nostra stagione: Zaza ed aggiungo anche Bremer. Il primo – ad oggi – si rivela poco utile in campo ed è stato probabilmente sopravvalutato , il secondo, acquistato dopo il tormentone Verissimo è praticamente sempre stato seduto in panca. A proposito di panchina, temo che l’assenza di alcuni ricambi di qualità potrà rivelarsi il nostro maggior cruccio nella corsa per l’Europa League. E la partita di coppa Italia ne ha fornito conferma.


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 4 mesi fa

    In questo momento i tre difensori di domenica sono giustamente intoccabili.
    Non c’è posto x nessuno.
    Al posto di Zaza vorrei vedere almeno una volta Parigini come spalla del Gallo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 4 mesi fa

    Soriano non è un enigma?
    O visto che è in prestito senza obbligo lo diamo per partito già adesso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 4 mesi fa

    Beh, a parte che in giro sul Web ho letto di tutto da parte di alcuni fratelli, compreso che Mazzarri non ha “rischiato” di vincere “come Suo solito” perché sennò avrebbe messo dentro Parigini ed Edera (tutti e due insime) al posto di “un evanescente Ansaldi” e di Iago….Questo per dire che ciascuno di noi, anche se guarda la stessa partita, in realtà vede ciò che vuole vedere, oltre che DOPO son tutti bravi a parlare!!!
    Ad ogni modo @giancarlo, mi dici che differenza c’è fra la situazione attuale e quella che “provocatoriamente” citi tu, cioè giocare senza punte di ruolo? Tanto non la buttano dentro lo stesso! :-) …. Ovviamente scherzo!! (O no? Oppure è veramente così??)… FV♥G!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giancarlo - 4 mesi fa

      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TOROHM - 4 mesi fa

    Belotti solo per come attira l’attenzione dei difensori su di se è essenziale anche se non fa goal

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giancarlo - 4 mesi fa

    Giuste riflessioni. Io aggiungerei che occorre maggiore velocità nel fraseggio, ma è anche una questione di tecnica individuale. Piuttosto grave trovo la questione Zaza, specie nel momento in cui Belotti non segna come dovrebbe: Bremer non è un problema, se non per il costo del giocatore, ci sono Moretti e Lyanco. Piuttosto potremmo anche a provare a giocare senza attaccati veri di ruolo, con Parigini accanto a Jago ed eventualmente Berenguer sulla fascia, arrivando in porta con la manovra. E’ un azzardo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giancarlo - 4 mesi fa

      Ovviamente è una provocazione. Se davanti avessimo Messi …

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy