Il gioco delle tre campanelle: Iago, Adelmo, il Gallo

Il gioco delle tre campanelle: Iago, Adelmo, il Gallo

Prima che sia troppo Tardy / Ogni domenica siamo certi di trovare il gol di uno dei talentuosi attaccanti

3 commenti

Sotto una delle tre campanelle ogni domenica siamo certi di trovare il gol di uno dei nostri talentuosi attaccanti. Che sia Iago o Adelmo o il Gallo, siamo quasi certi che uno tra questi segnerà gol importanti. Ecco allora il miglior Toro della storia, alla 14 esima giornata da quando ci sono i tre punti, il miglior attacco della Serie A … per qualche ora, i migliori arbitraggi degli ultimi anni ( si sa che gli arbitri sono uomini e dunque possono sbagliare anche a favore del Toro). E’ evidente che viviamo un periodo di ottime congiunture astrali che neppure Branko aveva previsto nei suoi oroscopi di inizio anno.

Pur senza brillare vinciamo partite scorbutiche incamerando punti importanti. Dico una banalitá: la squadra che possiede il maggior numero giocatori talentuosi ha maggiori probabilità di vittoria indipendentemente dai moduli tattici adottati, elementare Watson!

Eppure ci sono ancora commentatori che raccontano il calcio analizzando persino l’incidenza in un tiro sbagliato od in un gol realizzato della conformazione del malleolo del giocatore trascurando spesso l’abilità o meno dell’atleta. Dimenticavo il fattore c…. in periodi di minor brillantezza atletica è un compagno di squadra in più, ma guai a pensarlo sempre titolare inamovibile…

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Frank Toro - 6 giorni fa

    Se pensate che prima di prendere Ljaic avevamo quasi preso Giaccherini…
    E ora non gioca neanche e col suo Napoli che puntava a Champions e scudetto ci guarda da dietro e dalla panchina. Poveretto lui e il suo procuratore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. KanYasuda - 6 giorni fa

    Mi piace…
    …la teoria di Watson mi ha fatto ritornare bambino nel ricordo di quando facevamo le Conte truccate per accaparrarci sempre gli amici più bravi con cui giocare. Su quei campacci di terra e polvere, si sperava sempre di vincere, e ti assicuro che quando le Conte erano fortunate succedeva quasi sempre, anche contro le tattiche “spezzastinchi”…
    Per quanto riguarda i Sapientoni del Calcio, ultimamente non rimpiango neanche più di non avere un televisore.
    Per il nostro ultimo acquisto invece, il noto ” C… “, consigliato vivamente a fari spenti da Branko, portiamocelo in Panca, potrebbe sempre esserci utile in fasi complicate delle partite…
    Belle parole…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabry69 - 6 giorni fa

    Bello… Bravo…. complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy