Il peccato originale

Il peccato originale

Prima che sia troppo Tardy / “L’Europa, a cinque gare dalla conclusione, è un’opportunità non un sogno”

di Enrico Tardy

Come ampiamente scritto, dichiarato, sussurrato, domenica sera giocheremo una partita molto importante, quasi decisiva.

L’Europa, a cinque gare dalla conclusione, è un’opportunità non un sogno.

Non è il momento di guardare l’acqua che manca nel bicchiere ma assaporare quella che c’è ed esaltarne la qualità.

Juve e Napoli a parte (quest’ultimo già in vacanza da settimane…), le altre pretendenti all’Europa per una ragione o per l’altra sono allo stesso nostro livello o quasi nonostante nella griglia di partenza partissero da posizioni differenti.

Tutte hanno limiti di gioco, di ambiente, di tecnica o problemi di calendario (Coppa Italia) che le ha portate ad essere a poche giornate dalla conclusione tutte racchiuse in pochi punti.

Dati alla mano, abbiamo fatto un ottimo girone di ritorno ed in trasferta siamo stati particolarmente efficaci, siamo ad oggi i meno battuti, il tutto pur non offrendo gare spettacolari.

I nostri rivali di domenica, seppur più dotati a livello di organico e di monte ingaggi, giocano maluccio e sono stati salvati dal periodo prolifico di Piatek. Per il resto non granchè, dunque possiamo giocarcela.

Non siamo quelli che producendo un calcio un po’ antiquato siamo automaticamente destinati a soccombere, pensate oltre che al Milan a come gioca la Lazio, l’Inter o la Roma, non mi pare evochino le bollicine di un buono champagne. Nulla è già scritto.

Mi auguro di vedere tifosi rossoneri esclusivamente nel settore ospiti… Se domenica non riempiamo lo stadio allora ci meritiamo la Mitropa anche se non esiste più. Io allo stadio vado sempre e mi ritengo legittimato, solo per questo, a dire la mia, coloro che non vanno, giustificati i tifosi in difficoltà economica o di altro genere, meno chiacchiere e più sostegno al campo.

Lasciamo a casa il nostro consueto vittimismo e via allo stadio a tifare! cinque gare, chi azzeccherà i colpi migliori andrà in Europa. Ricordiamoci che qualche anno fa eravamo alle prese con play-off di B, non con gli scontri diretti per accedere ai preliminari di Champions o di Europa League.

Raddrizzate-raddrizziamo il naso che storcete-storciamo spesso e volentieri e FORZA VECCHIO CUORE GRANATA.


 

Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marchese del Grillo - 1 mese fa

    Mi sembra che nelle ultime giornate, a partire dal Bologna (ah, il Bologna!) il sostegno del pubblico non sia mai mancato. Do per certo che questo accadrà anche sabato, non c’è nemmeno bisogno di chiederlo. Detto ciò credo che nessuno pretenda di vedere le bollicine dello champagne in campo, ma passione e grinta si. Nessuno pretende di voler essere il Barcellona, ma fare una decina di tiri in porta almeno a partita, quello si. Parma, Cagliari e Genoa hanno mostrato altro, mi pare.
    Ci vogliono gli occhi della tigre!!!
    VOI PASSIONE E GRINTA, NOI LA VOSTRA SPINTA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      …domenica, ovviamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 1 mese fa

      Pensa che c è gente che ti ha messo dislike. É tutto detto..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DavideGranata - 1 mese fa

        Esatto: e sono convinto che sono sempre gli stessi “fenomeni”, vale a dire quelli che si “professano” essere tifosi del Toro sino al midollo e che passano il tempo ad insultarti quando critichi dirigenza e allenatore per i motivi che ha ben spiegato il Marchese.

        E poi si incacchiano pure quando vengono definiti accontentisti…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mimmo75 - 1 mese fa

    Meglio Tardy che mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy