Mezzogiorno di fuoco

Mezzogiorno di fuoco

Prima che sia troppo Tardy / Torna l’appuntamento con la rubrica di Enrico Tardy: “Giusto protestare a caldo anche con toni accesi, interrogarsi sulla scarsa considerazione di cui si gode, ma poi tirare avanti”

di Enrico Tardy

Non ci vuole un diplomato a Coverciano per valutare come pessima ed incompetente la direzione di gara di Irrati, ma trovo distraente discutere dell’argomento arbitri con toni da crociata (o da Cruciani). Giusto protestare a caldo anche con toni accesi, interrogarsi sulla scarsa considerazione di cui si gode, ma poi tirare avanti. Per quanto possibile amo scrivere di calcio giocato. Purtroppo per noi, risulta esiziale qualsiasi episodio di gioco, anche solo dubbio, in quanto con fatica entriamo in area e/o segniamo.

Je suis Rauti

Dunque dalla rimessa in gioco invertita al il corner dato per errore tutto assume un peso specifico maggiore che per altre squadre più prolifiche. Questo dato non è di poco conto, ma non mi pare corretto oggi ricondurre tutto ciò che ci allontana dall’Europa agli arbitri (in alcune gare molto scadenti). State sicuri che ogni squadra ha la classifica senza torti subiti, ma non quella con i vantaggi ottenuti. Stiamo facendo una stagione in linea con le aspettative, ricordiamoci che contro i sardi mancavamo di Belotti e Iago, per noi sono tra i calciatori più importanti.

Premier Toro

Il Cagliari di domenica valeva il Toro rimaneggiato con Zaza centravanti, e nel gioco lo ha dimostrato. Noi, colmato il gap fisico, abbiamo un disperato bisogno di calciatori tecnicamente di buon livello! I controlli di palla, i dribbling, la misura ed i tempi dei passaggi, la precisione nei tiri, sono importanti quanto le parole per Nanni Moretti in palombella rossa! I nostri rincalzi, per la cronaca, sono stati Aina a parte, Damascan e Parigini, il primo riserva in primavera, il secondo volenteroso e generoso calciatore ma che in serie a stenta. Aina…la sua immaturità tattica quanti gol ci è costati? Anche domenica si è “perso” Pavoletti, come si è perso Zaniolo ecc., gran fisico, grande corsa, ma tatticamente fatica enormemente. È giovane e con grandi potenzialità, ci vuole pazienza, si dice in questi casi.


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Flavio - 6 giorni fa

    Il mio pensiero concorda nella quasi totalità, con quello scritto dall’avvocato Tardy.

    Consiglio solo 2 cose: 1) mandiamo la squadra e i mister in ritiro non a Bormio, ma a

    Amsterdam, Barcellona, Londra,Madrid per imparare e confrontarsi con realtà diverse e migliori delle nostre.

    2) Se le partite del campionato Italiano, fossero dirette anche da terne arbitrali europee,

    vedremmo i nostri arbitri e la lega cambiare atteggiamento, perchè gli sponsor non

    tollererebbero più certi errori!!

    3)Bisogna boicottare il settore ospiti nel derby, è la cosa peggiore che alla loro dirigenza

    possa capitare(avere uno stadio anche parzialmente vuoto, comporta uno storno sui ricavi agli

    sponsor).

    4)Ieri sera al bar mentre vedevo la partita, ogni volta che i ragazzi dell’Aiax attaccavano e

    entravano in area, sentivo le ceramiche dei denti delle protesi dei pensionati iuventini,

    che tremavano per la paura!!

    P.S. Con il Genoa Bellotti centrale,Rauti e Ansaldi sulle fasce e Lukic in regia con Baselli e

    Rincon a sostegno.

    Aina e Berenguer a casa

    area

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Policano - 6 giorni fa

    La gobbaggine dei radiocronisti Rai non ha limite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Policano - 6 giorni fa

    Il regolamento di sto cz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ardi - 7 giorni fa

    È vero con il Parma non ha dato rigore contro djiji ma poco prima ce n’era uno plateale per noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 7 giorni fa

      Talmente plateale che non lo ha menzionato o ricordato nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Jason King - 7 giorni fa

    Fare 50 punti in condizioni arbitrali avverse secondo me è un grande traguardo e sono convinto che questa disparità vada logicamente ad influire anche sulle dinamiche del gioco in campo ivi compresa la fase di attacco (falli invertiti, azioni fermate ecc.)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 7 giorni fa

      Tra un po’ passeremo come vittime e wm come grande condottiero.
      Che tocca sentire…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Policano - 7 giorni fa

    Barella ha dato di matto al momento della sua tardiva espulsione, però solo un turno di squalifica!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 7 giorni fa

      Se non erro zaza ha preso il rosso diretto, barella doppia ammonizione.
      Nessun gomblotto, è il regolamento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maroso - 7 giorni fa

    Credo che a mente fredda si possa fare una sintesi. Da un lato i torti arbitrali dovrebbero essere stigmatizzati in quanto sistematici e non sporadici. Un errore arbitrale non è matematicamente punti persi, ma opportunità perse questo sì. Poi è necessario considerare che domenica la cosiddetta panchina corta ha evidenziato i suoi limiti e sono d’accordo che con Belotti e Iago in meno (e anche Lijaic in meno) eravamo press’a poco come il Cagliari, anche se Baselli, lì davanti sta crescendo. Infine il nostro gioco non ci permette di essere sufficientemente prolifici per assorbire eventuali errori arbitrali. Certo, dopodichè si tira avanti, a denti stretti però, con grinta, perchè nonostante tutto il Toro non può farsi sottomettere da nessuno.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FS84 - 7 giorni fa

    Avvocato Tardy, al di lá di qualsiasi discussione tecnica e tattica, non possiamo essere sempre cosí severi con noi stessi. Sí, la qualitá del gioco non é eccezionale, ma siamo sicuri che, Atalanta a parte e solo in certe occasioni, le squadre sopra di noi giochino tanto meglio?? Ma soprattutto, dove saremmo in classifica senza la VENTINA di torti arbitrali clamorosi subiti in questa stagione?? Io credo che se i tifosi di altre squadre avessero subito, a livello di torti arbitrali, quello che abbiamo subito e continuiamo a subire noi quest’anno, ben pochi punterebbero il dito contro la scarsa qualitá della rosa o la mancanza di mentalitá vincente (cit. Cassardo), ma si focalizzerebbero sul piú grande problema di questa stagione: l’enorme disparitá di trattamento (in malafede) da parte della classe arbitrale italiana. Sarebbe auspicabile che articolisti tifosi di questo sito, che godono giustamente di considerazione, come lei, scrivessero dei bei pezzi proprio a questo riguardo… E se per caso non ve li lasciano scrivere allora sarebbe da denuncia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SempreToro - 7 giorni fa

    “Purtroppo per noi, risulta esiziale qualsiasi episodio di gioco, anche solo dubbio, in quanto con fatica entriamo in area e/o segniamo”
    E’ questa l’amara verità!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 7 giorni fa

      Amen

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14036712 - 7 giorni fa

    Intanto per andare avanti, a Zaza gli han rifilato 2 giornate di squalifica, saltando l’importante sfida col Milan, mentre ai due intelligenti di colore, rossoneri, per non scrivere altro per non passare per razzisti, che hanno esibito la maglia di Acerbi, nulla di fatto. E poi noi siamo quelli che ci lamentiamo sempre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SempreToro - 7 giorni fa

      Cosa gli avrà mai detto per prendersi un rosso diretto e 2 giornate di squalifica?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bikeblack - 7 giorni fa

      L’avesse fatto un calciatore granata sarebbe stato squalificato a vita! Eppoi basta con questa storia del razzismop: i due milanisti ora meritano di essere fischiati ad ogni partita, appena toccano palla. E poi non vadano a lamentarsi: se la sono cercata: in questo caso, anzi, accuserei loro di razzismo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 7 giorni fa

    Siamo sicuramente di parte ed è vero che si tende a guardare i torti subiti ma non i vantaggi ottenuti. Però non me ne vengono in mente, sinceramente. E se anche ve ne fossero (ma non me ne ricordo, aiutatemi magari) non sarebbero così scandalosamente decisivi quanto lo sono i torti subiti (di questo ne sono assolutamente certo). Sulla stagione: è vero che la classifica è in linea con le aspettative ma non si può negare che senza la oggettivamente pesante tara arbitrale sarebbe stata decisamente sopra le aspettative, anche solo con una minima parte in più dei punti che ci mancano (Berenguer contro l’Udinese) o che avremmo potuto conquistare senza gli errori/orrori arbitrali. Infine, è chiaro che in una stagione non incide solo la variabile arbitri. Spesso, soprattutto nel girone d’andata, ci siamo fatti del male da soli sbagliando gol clamorosi e regalandone altri evitabilissimi agli avversari ovvero cannando la prestazione. E ancora prima non si è stati sufficientemente attenti e decisi in sede di mercato, andando a prendere all’ultimo giorno Zaza e Soriano, entrambi poi deludenti, con quest’ultimo neanche sostituito a gennaio. Però nonostante tutto siamo li e allora trovo sbagliato tendere a minimizzare l’impatto negativo della classe arbitrale sulla stagione di una squadra già di per se con alcune evidenti lacune ma che mai ha lesinato impegno e che se la sta giocando fino alla fine anche per il sogno (e tale resterà, ma chi se lo aspettava?) CL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 7 giorni fa

      Berenguer con l’Udinese era al 12° del primo tempo.
      Con più di 80′ davanti da giocare mi vuoi dire che ci è costata 2 punti?
      Secondo quale statistica?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 7 giorni fa

        Nessuna statistica. Se aggiungi un gol a una partita poi terminata in parità ti ritrovi due punti in più. Ti concedo che non è dato sapere con certezza che sarebbe finita con una vittoria per noi ma alla fine una rete ti è stata comunque tolta ingiustamente. Fosse solo quello l’episodio non ci sarebbe neanche da parlarne ma se ne sono sommati talmente tanti da non poterli ritenere ininfluenti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 7 giorni fa

          Non puoi sommare un gol ad un risultato scaturito senza che nell’arco della partita vi fosse.
          Non è dato saperlo (come giustamente hai fatto notare), magari finiva in pareggio ugualmente.
          È corretto parlare di torto mentre non lo è di punti persi x i quali non c’è riscontro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. r.ponzon_13686323 - 7 giorni fa

            nessuna squadra, neanche il Barcellona, riuscirebbe a raddrizzare tutte le partite condizionate da errori arbitrali decisivi. se poi consideriamo nel loro complesso la gestione arbitrale delle partite, allora si può ben comprendere la frustrazione di Mazzarri

            Mi piace Non mi piace
          2. Simone - 7 giorni fa

            Mi spiace ma nn sono d’accordo, non ci sono giustificazioni: è pagato per state in panchina sino al termine dell’incontro.
            Se ha qualcosa da recriminare la.faccia dopo.
            Tra l’altro
            wm se n’è andato quando hanno convalidato il gol REGOLARE del Cagliari.
            Se nn regge le “ingiustizie” cambiasse mestiere

            Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 7 giorni fa

      “E se anche ve ne fossero (ma non me ne ricordo, aiutatemi magari) non sarebbero così scandalosamente decisivi quanto lo sono i torti subiti (di questo ne sono assolutamente certo)”.
      Te ne ricordo uno. Contro il Parma. Fallo di mano di Djidji in area del Torino FC. L’azione continua e Baselli pareggia. Era rigore per il Parma e gol annullato.
      Non dico che la bilancia non pesi dalla parte dei torti. Ma per il bene di tutti, e per scansare gli eterni alibi alla società, sarebbe ora di ritrovare la dimensione e la mentalità che ci confà. Di ambire e programmare in ragione delle ambizioni. Di aver voglia di contare qualcosa, e investire di conseguenza. Altrimenti è sempre la solita tiritera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 7 giorni fa

        Si, rigore che si sarebbe potuto dare ma nulla di scandaloso. Se ricordo bene Djidji alzò palla che, nel rimbalzare a terra, poi gli colpì il braccio. Una situazione che lascia aperta l’ipotesi involontarieta’ ma che, ripeto, va sicuramente annoverata tra quelle (pochissime, se ve ne sono altre) a nostro favore. Per il resto credo che negli ultimi anni la voglia di compiere uno step ulteriore di crescita ci sia stata. L’arrivo e la conferma di giocatori importanti ne sono un segno. Forse ancora non basta (lo vedremo a fine stagione) ma almeno la strada pare quella giusta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy