Grazie di tutto, grazie a tutti

Grazie di tutto, grazie a tutti

Era l’estate del 2012 quando mandai la mail a ToroNews in cui mi proponevo per una collaborazione.
Da quel giorno è iniziata un’avventura bellissima ed estremamente gratificante, giorno dopo giorno ho iniziato a farmi conoscere…
Commenta per primo!
Era l’estate del 2012 quando mandai la mail a ToroNews in cui mi proponevo per una collaborazione.
Da quel giorno è iniziata un’avventura bellissima ed estremamente gratificante, giorno dopo giorno ho iniziato a farmi conoscere da tantissimi di Voi e con alcuni di Voi abbiamo avuto l’occasione di conoscerci personalmente, ho scoperto che siamo tantissimi, alcuni di Voi mi hanno addirittura contattato da continenti lontani, insomma chi sostiene che quello granata è un popolo non si discosta dalla realtà.
Purtroppo però come tutte le cose belle anche questa mia esperienza si conclude qui. Tanto per sgomberare il campo da equivoci alla base di questa mia decisione non ci sono motivi particolari, ma semplicemente non ho più il tempo materiale per svolgere al meglio questo mio compito. 
A breve mia moglie avvierà un’attività commerciale e di conseguenza le starò accanto nel poco tempo libero che il mio lavoro mi permette, come potrei di conseguenza analizzare le partite del Toro senza aver avuto modo di seguirle? Non sarebbe giusto nei confronti dei lettori e della Redazione.
Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa mia bellissima esperienza: in primis mia moglie che mi spinse a propormi riuscendo ad avere la meglio sulla mia timidezza. Il direttore Luca Sgarbi, l’esperto di mercato Manolo Chirico. Ringrazio inoltre il meraviglioso Diego Fornero che mi ha aiutato nell’inserimento regalandomi preziosi consigli e poi voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno seguito leggendo le mie ‘Saldature’.
‘Saldature’ nacque con l’intento di unire i ricordi passati col presente,  in realtà poi a volte mi sono fatto trascinare dall’attualità, ho comunque ricordato i momenti più importanti della mia vita di tifoso, mi accorgo ad esempio di non aver mai rievocato come io bambino vissi il 16 maggio 1976 giorno del nostro ultimo Scudetto, prometto però solennemente che appena vinceremo il prossimo Scudetto, smaltita la sbornia, preparerò un ‘Saldature’ in Edizione Straordinaria per commemorare l’evento, so che detto così sembra una battuta, ma il nostro compito è quello di continuare a chiedere ed esigere che il Toro torni ad essere quello che la Storia impone, non dobbiamo accettare e dare per scontato questo mediocre presente.
Un abbraccio a tutti Voi e Sempre Forza Toro!
 
Beppe Pagliano
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy