Il Toro che verrà

Il Toro che verrà

Saldature / Sognando l’Europa, magari, rivincendo la Coppa Italia

3 commenti

Il 30 giugno è passato da un mese e più, la squadra è ormai in ritiro da un pezzo ed i giocatori stanno sudando agli ordini di Mister Ventura.

Al momento il solo Darmian ha salutato la compagnia trovando l’accordo con i Red Devils di Manchester, in teoria quindi, stando alle parole di Cairo, dovremmo essere tranquilli sul fatto che nessuno tra Glik, Maksimovic e Bruno Peres lascerà il Toro, in realtà pare non essere proprio così, tra i tre l’unico su cui si ha quasi la certezza della permanenza in granata pare essere Capitan Glik, sugli altri due non sarei così sicuro che davanti ad un bel gruzzolo di euro decidano di continuare a sposare la nostra causa.

Col senno di poi ho la sensazione che la data indicata come termine ultimo per la cessione dei pezzi pregiati non fosse ad uso e consumo di noi tifosi, ma bensì dei dirigenti delle squadre interessate ai nostri giocatori, mettendoli così in condizione di avanzare le loro proposte in modo da incassare i soldi delle cessione e da questi intervenire sulle operazioni in entrata.

Operazioni, per carità, che ci sono state, indubbiamente si è intervenuti fino ad ora sul mercato, innestando giovani con esperienza nella massima serie e soprattutto con acquisti veri senza dover ricorrere ai famigerati prestiti con diritto di riscatto.

Personalmente sarei davvero dispiaciuto di una eventuale cessione di Maksimovic, in quanto lo ritengo un ragazzo con ancora enormi margini di miglioramento e visto con l’ottica di mercato potrei immaginare quanto il suo valore possa ancora lievitare in un arco di un paio di stagioni.

Sinceramente devo ammettere che non è facile abituarsi al sistema attuale, ma ormai il calcio italiano è diventato questo, fino a un decennio fa nessuno si sognava di venire a portare via i pezzi pregiati dal campionato nostrano, ma ormai vediamo come i grandi club europei ed anche quelli di medio livello scendono nel Belpaese e fanno acquisti senza trovare opposizione nella stragrande maggioranza delle nostre società, motivo per cui bisogna in qualche modo rassegnarsi, nel vedere ancora in futuro partire i giocatori migliori.

Quindi dopo i vari, Avelar, Acquah, Ichazo, Obi, Baselli e Zappacosta aspettiamo con impazienza di scoprire quali saranno i volti nuovi del Toro targato 2015/2016 sperando che quella verrà sia la stagione che ci riporterà in Europa, magari, questo è un mio sogno, rivincendo la Coppa Italia.

Intanto il Saldatore vi saluta e se ne va sotto l’ombrellone, ci ritroveremo ad Agosto quando il mercato sarà più delineato e la stagione agonistica starà per iniziare.
A presto e….. Forza Toro!

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxfvcg - 2 anni fa

    Buone vacanze… ti aspettiamo al ritorno con buone nuove!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marco1967 - 2 anni fa

    prendiamo belotti e defrel , magari cedendo b.peres, e saremo da EL!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- giulianoforpresident - 2 anni fa

    Non sono Maksimovic e Peres che decidono il loro fututro davanti ad un gruzzolo,
    sono regolarmente tesserati e secondo le disposizione Fifa non possono lasciare
    il club, è solo il presidente Urbano Cairo a decidere (davanti ad un bel gruzzolo)
    se continuare ad usufruire delle prestazioni sportive dei sopra citati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy