Maksimovic, il Napoli e il potere contrattuale del Toro…

Maksimovic, il Napoli e il potere contrattuale del Toro…

Tocco di Mano / I granata vantano credito e credibilità: ora se e quando vogliono, possono dire no!

Maksimovic, il Napoli, il Torino, il calciomercato: che noia, che barba, che barba, che noia! Frastornato, distratto, probabilmente poco lucido, il serbo non è sceso in campo contro il Pescara e la differenza tra lui e Bovo – non ce ne voglia il centrale romano, autore di una partita di tutto rispetto – si è vista. Si è vista anche, anzi si è sentita, la pronta risposta del tecnico Ventura e del presidente Cairo quando, pungolati dai colleghi giornalisti, rassicuravano la piazza. “Resta, capitolo chiuso” – il virgolettato del presidente. “Lo aspetto martedì all’allenamento. Se ci sarà, allora ce lo avremo per tutto l’anno” – leggermente più scaramantico l’allenatore .

Aurelio De Laurentiis presidente del Napoli
Aurelio De Laurentiis presidente del Napoli (foto gettyimages)

Maksimovic piace al Napoli, ma non solo. Piace a mezza Europa, quella che ad oggi conta davvero: Arsenal e Chelsea lo avevano seguito in patria ben prima che lo acquistasse il Torino e ancora oggi non gli hanno mai tolto gli occhi di dosso. Nella Bundesliga gli estimatori non mancano e in Spagna un difensore come lui farebbe comodo a parecchie (si potrebbe dire tutte) squadre di vertice.

Il Toro però, ed è qui che viene il bello, ha un potere contrattuale decisamente più forte rispetto alle passate stagioni. Un sogno nascosto, per certi versi impensabile qualche anno fa, anzi. Un sogno irrealizzabile per qualcuno e forse più di qualcuno. Ora il Torino può dire no! I granata possono permettersi di rifiutare, senza vacillare, un’offerta – per quanto buona – non ritenuta pienamente all’altezza.

Torino FC v ACF Fiorentina - Serie A
Il presidente Urbano Cairo pronto a trattenere Maksimovic (foto gettyimages)

Ma non è tutto. Se fino a poco tempo fa i giocatori passavano da Torino, portavano a casa il contratto e poi puntavano i piedi per andare via, oggi non è più così. Per quanto un giocatore – facciamo l’esempio di Maksimovic? – possa essere tentato da altri e alti stipendi, questo in granata si trova a suo agio. Sta bene al Toro e pertanto non ha bisogno di forzare la mano per andare via. Un po’ come per Darmian, ora ai giocatori basta una promessa, un accordo di cessione futura. Ammesso e non concesso – sia ben chiaro – che arrivi l’offerta giusta.

Dopo quattro anni di gestione tecnico-sportiva-amministrativa da parte del trio Ventura-Petrachi-Cairo, questo Toro ritrova un potere contrattuale da grande squadra. Il club di via Arcivescovado vanta una credibilità tale che lo mette al riparo da qualsivoglia minaccia (o quasi).

TORINO FC stagione calcistica Serie A 2012/2013 nella foto nella foto il DS Gianluca Petrachi
Petrachi, il direttore sportivo che ha preso Maksimovic e ora punta Belotti (foto M.Dreosti)

Ancora pochi giorni e tutti quanti ci metteremo questo benedetto calciomercato alle spalle. Aspettando di tornare a valutare un gruppo di persone che lavora per riportare in piazza ”un Toro vero”.

Nel frattempo, però, il leitmotiv resta lo stesso: Belotti, Maksimovic, il Napoli, il Torino, il Palermo, la punta. Anzi, le punte. Che noia, che barba, che barba, che noia!

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. menkheperra - 2 anni fa

    Confermo Belotti domani visite mediche .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxmurd - 2 anni fa

      Ha firmato? Guarda che di Giuliano ce n’è uno solo! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 2 anni fa

        Tanto..anche se firma, Giuliano tra 10000000 nomi uno l’avrebbe preso, davvero un mago, eh?. :).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Concordo con chi ha scritto che magari un ritocco all’ingaggio aiuterebbe Maksimovic a non essere cosi “frastornato” dalle voci di mercato.
    Se è vero che percepisce 20000 euro l’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

      ..INTENDEVO 200000, a ventimila sarebbe “uno di noi” :/

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. magnetic00 - 2 anni fa

        hai ragione, in serie a ci sono difensori ridicoli con ingaggi molto più alti del nostro sopracitato, senza muoversi tanto guardiamo in casa delle milanesi, nel campionato scorso le loro retroguardie hanno fatto ridere mezza italia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

          Infatti, e comunque senza guardare in casa d’altri, non mi sembra equo che Maksi percepisca meno della meta’ di quel che guadagnavano Masiello e Barreto.. E ho detto tutto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. PrivilegioGranata - 2 anni fa

      MA NON E’ VERO!
      Riporto quanto ho scritto più sotto:
      Maksimovic guadagna 450mila a stagione + bonus.
      Lo stipendio gli è stato ritoccato lo scorso anno quando il Toro lo ha riscattato dall’Apollon Limassol, che ne deteneva il cartellino.
      Mi pare che nessuno gli abbia puntato una pistola alla tempia per firmare un quadriennale a quella cifra.
      Quindi quest’anno se ne può stare calmino e giocare al meglio delle sue possibilità.
      Il prox potrà magari spiccare il volo verso la Premier o la Liga o la Bundesliga.
      O magari decidere di restare con noi e giocare le coppe con noi. Magari con un ritocchino meritato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dani toro - 2 anni fa

    Buongiorno a tutti!mi presento,sono daniele e saluto tutti i partecipanti del forum

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 2 anni fa

      Ciao, piacere…e benvenuto al manicomio. :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Yuri - 2 anni fa

    Che noia…che barba, leggere le cose che scrivete. Il “leitmotiv” ( SI SCRIVE COSI’, tutto attaccato)lo fate VOI, tenetelo presente. Noi leggiamo…pensa un pò, qualcuno vi prende pure sul serio…:)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dbGranata - 2 anni fa

    Sì però il passo successivo sarebbe e deve essere il rinnovo contrattuale con adeguamento. Adesso percepisce 200 mila euro, offrendogli 650 mila euro, magari anche 750, fai magari anche altri 2 anni di contratto e rendi meno appetibile l’offerta da 800 del Napoli che, onestamente, non è tanto più forte di noi. Fosse il Barcellona, il Bayer o il ManUtd…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      Bayern*

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. PrivilegioGranata - 2 anni fa

      Maksimovic guadagna 450mila a stagione + bonus.
      Lo stipendio gli è stato ritoccato lo scorso anno quando il Toro lo ha riscattato dall’Apollon Limassol, che ne deteneva il cartellino.
      Mi pare che nessuno gli abbia puntato una pistola alla tempia per firmare un quadriennale a quella cifra.
      Quindi quest’anno se ne può stare calmino e giocare al meglio delle sue possibilità.
      Il prox potrà magari spiccare il volo verso la Premier o la Liga o la Bundesliga.
      O magari decidere di restare con noi e giocare le coppe con noi. Magari con un ritocchino meritato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 2 anni fa

        Preciso…;)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. maxmurd - 2 anni fa

        Per me tifoso è giusto quel che dici, ma x un lavoratore a cui da un anno a un altro gli dicono “cambia ditta e ti moltiplico lo stipendio”, bhe, pensare che se ne stia calmino non so quanto sia attuabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Yuri - 2 anni fa

          Bààààh, è un paragone azzardato, oltre che forzato. Meglio 2/3 stagioni da protagonista che 5 in panca….da controfigura a qualcuno. Non è un “lavoro” in cui il soldo conta…a quai livelli è solo un’esagerazione, cazzo te ne fai non lo sò, cambiano solo le motivazioni e la voglia di giocare e diventare qualcuno, oppure restare anonimi e dimenticati con qualche soldo in più (sai che soddisfazione, tanto la vecchiaia non è un problema a quei livelli, se proprio non sei una testa di cazzo).

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy