Italo-Tedesco, ma soprattutto granata: un altro successo per gli Esordienti del Torino

Italo-Tedesco, ma soprattutto granata: un altro successo per gli Esordienti del Torino

#ToroDelFuturo / I 2003 del Torino mettono tutti in fila e battono la Juve nel derby in finalissima, dedicando la vittoria al piccolo Thomas

Il weekend pasquale appena trascorso è stato un altro fine settimana importante per la Scuola Calcio del Torino, che si è portata in bacheca il titolo del prestigioso Torneo Italo-Tedesco di Grumello del Monte (BG), kermesse che vede opposte ogni stagione sei club italiani e sei tedeschi professionistici, nella categoria Under 13.

Ad aggiudicarsi la manifestazione sono stati i 2003 del Torino, Esordienti del c.d. “primo gruppo”, guidati da mister Max Capriolo, uno dei gruppi più interessanti a disposizione del club granata. Torino subito protagonista con una fase a gironi di grande compattezza: dopo lo 0-0 con l’Amburgo e la vittoria per 2-1 sul Lipsia (reti di Gregori e Perotti), è bastato il pari per 0-0 con l’Atalanta per l’accesso alla fase finale. Ai Quarti, il Toro ha dovuto affrontare ancora una volta il Lipsia, vincendo nuovamente per 2-1 (gol di La Marca e Luino), accedendo alla semifinale.

Unknown-3

Impressionante qui la prova del Torino, che ha strapazzato 3-0 la Roma con la rete di Ceriali e la doppietta di Savini, prima della finalissima, nella quale i ragazzi di Capriolo se la sono dovuta vedere contro la Juventus, in un’interessante edizione “fuori porta” del Derby della Mole. Un derby che, almeno in queste categorie, si tinge spesso di granata, e che ha visto il Torino vincere 1-0 con il centro decisivo di Todisco (quarta affermazione consecutiva del Toro nella stracittadina).

Una vittoria importante, ma il cui significato va oltre il dato sportivo della conquista del Torneo, per due motivazioni: la prima è la grande compattezza e il grande carattere che sta dimostrando questo gruppo, ma anche il valore assoluto di alcune individualità che fanno ben sperare per il futuro (impressionante la prova, ad esempio, di Ceriali, eletto miglior giocatore della manifestazione). Non solo: la vittoria è stata dedicata al piccolo Thomas, Pulcino classe 2008 del Torino, che sta lottando contro un brutto problema di salute accusato proprio prima di una partita, e cui tutta la scuola calcio granata, con compagni di squadra e famiglie, sta dedicando ora tutto il proprio affetto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy