Calciomercato: Zarate è già a Firenze, Dodo ha firmato con la Samp

Calciomercato: Zarate è già a Firenze, Dodo ha firmato con la Samp

Calciomercato / Il Sassuolo presenta Trotta, mentre si complica la pista Guarin-Cina

Il calciomercato non dorme mai, e ogni giornata può diventare buona per imbastire, chiudere o mandare all’aria una trattativa. Le squadre di Serie A si stanno muovendo per rinforzarsi, e nella giornata di oggi sono molti i movimenti mercatari in atto.

Il colpo più importante del giorno è della Fiorentina: con un’operazione da poco più di 2 milioni, il club di Della Valle si è aggiudicato Mauro Zarate, in uscita dal West Ham e atterratto qualche ora fa a Firenze e pronto a mettersi a disposizione di Paulo Sousa, e magari sperare in una convocazione già per domenica contro il Torino. I viola stanno cercando un altro attaccante per compensare le uscite di Rebic (Verona) e Rossi, che approderà al Levante: il nome più forte in questo casa sarebbe quello dell’ex Barcellona Tello. Attivo anche il Napoli, che chiude la prima operazione del suo calciomercato: il centrocampista classe ’95 dell’Atalanta Grassi è praticamente un giocatore partenopeo.

Oggi, poi, è stata la giornata della presentazione ufficiale di Trotta – ex obbiettivo anche dei granata in passato – che si accasa al Sassuolo dopo le belle cose mostrate nella sua esperienza ad Avellino. Giornata di firme ed ufficialità anche per l’esterno mancino dell’Inter Dodò, che passa in prestito alla Sampdoria di Montella. I blucerchiati potrebbero lasciare andare Soriano in questa sessione in caso di un’offerta irrinunciabile, ma l’Inter – la squadra più accreditata in questo senso – deve prima cedere Guarin a Jiangzu, e dopo la vicenda di Luiz Adriano con il club cinese l’ottimismo è sfumato. Intanto doppio colpo dell’Udinese, che cede Insua e Nico Lopez (quest’ultimo al Club Nacional in Uruguay) e dà il benvenuto a Kuzmanovic ed Iniguez, quest’ultimo proveniente dal Carpi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy