L’attacco della Fiorentina: Chiesa-Simeone-Pjaca, gli intoccabili di Pioli

L’attacco della Fiorentina: Chiesa-Simeone-Pjaca, gli intoccabili di Pioli

Analisi / La fase offensiva della squadra Viola ha un grande coefficiente, che non va sottovalutato

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il prossimo avversario del Torino in campionato sarà la Fiorentina di Stefano Pioli, in una gara che dirà molto sulla squadra granata, dalla quale ci si aspetta una reazione contro una formazione di alto livello dopo la defaillance contro il Bologna, che ha impedito al Toro di raccogliere tre punti esterni. Dopo aver analizzato il reparto difensivo e quello mediano della squadra di Pioli, è arrivato il momento di parlare di attacco, zona nella quale la formazione Viola dispone di diversi giocatori pericolosi.

Fiorentina, indecisione a centrocampo: riecco Benassi, il grande ex

GOL – I due giocatori che sono in testa alla classifica dei cannonieri della squadra sono due, di cui uno è una vecchia “conoscenza” del Toro. In primis c’è Federico Chiesa, giocatore di punta della Fiorentina: l’attaccante Viola e della Nazionale è molto esuberante e veloce, riuscendo con le sue caratteristiche fisiche a mettere in difficoltà le retroguardie avversarie. In questo campionato ha segnato due gol, uno in meno a Marco Benassi, al momento miglior realizzatore della Fiorentina. Dall’altra parte c’è invece Giovanni Simeone, che due estati fa fu molto vicino al Torino, con trattative in stato avanzato che furono poi interrotte. Il Cholito è partito con due gol in questa Serie A, ancora pochi per il potenziale di un attaccante come lui, ma è una mina vagante da tenere sott’occhio. Tra i talenti in attacco c’è anche Marko Pjaca, ex Juventus, che può essere una spina nel fianco per il Toro.

Fiorentina, nel segno di Astori: la difesa è la quarta migliore della Serie A

SQUADRA D’ATTACCO – Facendo poi una stima generale, si può notare che la Fiorentina non abbia particolari realizzatori o bomber della situazione, ma quasi tutti i giocatori riescono ad arrivare al gol. Non è un caso, infatti, che la squadra di Pioli abbia il quarto attacco migliore del campionato, con già 15 reti realizzate. Dopo appena nove giornate sono già 9 i diversi marcatori della Viola, fattore che Mazzarri dovrà tenere in considerazione nell’economia della partita di sabato sera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy