Torino-Fiorentina: a centrocampo è confronto tra stili

Torino-Fiorentina: a centrocampo è confronto tra stili

Verso il match / Due mediane diverse a confronto, Benassi e Veretout goleador contro il Toro

di Redazione Toro News

Toro-Fiorentina sarà anche la sfida tra due pacchetti mediani completamente opposti. Più fisico quello granata, mentre i viola possono contare su centrocampisti dalle spiccate qualità offensive e che rappresentano il reparto più prolifico della squadra (11 gol, uno in più rispetto agli attaccanti). Se i numeri esaltano l’importanza, almeno in chiave offensiva, dei centrocampisti della Fiorentina, le prestazioni non hanno rispettato le aspettative e Corvino potrebbe correre ai ripari in questa sessione.

PROPENSIONE OFFENSIVA – Se la Fiorentina è la quarta difesa del campionato, anche il centrocampo ha i suoi meriti. La mediana di Pioli infatti è brava a mantenere a lungo il possesso palla, tenendo così gli avversari lontani dalla propria porta. La qualità in mezzo d’altronde non manca e anche le statistiche ne sono la dimostrazione, ma in mezzo al campo serve di più. Perso un’incontrista come Badelj in estate, Corvino ha fornito a Pioli tante alternative di qualità (Gerson, Edimilson Fernandes e Norgaard su tutti), ma nessuna di quantità. Di questi tre neanche uno ha saputo fornire prestazioni convincenti, ecco perché il primo potrebbe tornare alla Roma, mentre l’ultimo è stato schierato soltanto 3 volte in campo. Guai a sottovalutare, però, i centrocampisti viola, se in giornata hanno dimostrato di poter essere estremamente pericolosi. Pioli riesce sempre a schierare ai lati di Veretout due mezzali brave a dribblare nello stretto ed esperte negli inserimenti dietro la linea difensiva.

VERETOUT E BENASSI – Sono le due principali minacce della mediana viola. Veretout si sta confermando un ottimo regista e, dopo la partenza di Badelj, ha preso in mano le redini della squadra. Anche se in questa stagione deve occuparsi prima di tutto di rimanere più basso per dare maggiore equilibrio, riesce a fornire il suo contributo in avanti. Finora, infatti, ha segnato 3 reti (tutte su rigore) e 5 assist. Benassi e il Toro, invece, si conoscono bene e, nonostante sia i tifosi granata che quelli viola gli rimproverano uno scarsa propensione alla fase d’interdizione, è una pedina di livello. Il ‘canterano’ interista è, attualmente, il capocannoniere della Fiorentina con i suoi 6 gol segnati. Occhio a loro due, quindi, anche perché hanno nel loro sangue il gol al Toro, avendo segnato 3 degli ultimi 6 gol della Viola ai granata. Benassi ne ha già segnati due in 3 partite da avversario, mentre Veretout uno soltanto, quello siglato all’Olimpico nell’1 a 2 della passata stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy